Connect with us
Pubblicità

Riflessioni fra Cronaca e Storia

Martin Lutero e il potere della stampa

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’Europa è stata la civiltà del libro. Prima i papiri, poi la pergamena, prima i volumi, poi piano piano l’affermarsi dei codici …ma soprattutto un gran desiderio di libri: i monaci e le monache amanuensi che ricopiano i testi antichi, le scuole monastiche e cattedrali, le università… Il medioevo italiano ed europeo è pieno di libri, più di ogni altra civiltà.

Qui, in Italia, sempre nella stessa epoca, vengono inventati anche gli occhiali e la carta. Sì, la carta è un’invenzione cinese, ma la carta italiana, di Fabriano, è in un certo senso un’altra invenzione, diversa: per la sua qualità, le modalità di produzione e di impiego, la resistenza e la capacità di conservazione…

Ad un certo punto, tra duecento e quattrocento, la richiesta di libri cresce molto: soprattutto libri religiosi e teologici, ma anche filosofici, letterari… La cultura e la ragione sono valori riconosciuti, ben prima dell’Illuminismo.

Pubblicità
Pubblicità

E’ così che nel 1455 Johannes Gutenberg, con alcuni collaboratori, inventa la stampa a caratteri mobili, un’invenzione che si colloca in età medievale non solo cronologicamente, ma anche concettualmente (si tratta infatti di un’ invenzione di sintesi, che nasce grazie ad elementi già esistenti: il libro, la carta, il torchio, le conoscenze meccaniche, le banche per l’investimento di capitale…). Il primo libro a stampa è la Bibbia 42: non solo perché Gutenberg è un uomo devoto, legato al mondo francescano, ma anche perché è un libro che vende, ricercato.

2 volumi, 42 righe per pagina, circa 180 copie, parte su carta italiana, parte su pergamena; l’inchiostro, grasso e denso, è ricavato dalla fuliggine (carbone, più zolfo, rame e piombo) sciolti ad alta temperature in olio di lino.

La Chiesa Cattolica è in prima linea a valorizzare l’invenzione, a salutarla come un felice “dono divino” e l’unica a conferire riconoscimenti al suo inventore. In breve si stampano messali, libri di teologia, di filosofia, dizionari… Tutto ciò accelera enormemente la diffusione e l’accumulo di conoscenze.

Pubblicità
Pubblicità

Nel 1450 esistevano in Europa tra i 200 mila e i 300 mila codici manoscritti, trasmessi da un secolo all’altro; nel 1500, a soli cinquant’anni dall’invenzione di Gutenberg, erano già stati messi in circolazione tra i dieci e i venti milioni di esemplari di libri a stampa… Il primato della produzione degli incunaboli – cioè tutti i libri usciti prima del 31 dicembre 1500, ndr- spetta all’Italia -patria dell’arte, della cultura, della fede, da cui proviene il 40% circa della produzione. Seguono la Germania con il 31%, la Francia con il 16% e le Province Unite con l’8,6%, la Gran Bretagna con l’1,1%…

Presto però qualcuno si accorge che i libri possono avere anche un suo politico, che la stampa può essere usata a fini di potere: il primo è Lutero, o meglio i principi che lo appoggiano. Fanno stampare migliaia e migliaia di opuscoli luterani, che a loro servono per distaccarsi dall’Imperatore e dal papa, e giustificare così anche l’incameramento dei beni della Chiesa.

Soprattutto principi tedeschi e poi sovrani del nord, come Enrico VIII, inonderanno i loro paesi di libri e libretti per sostenere la legittimità della loro separazione da Roma, dell’unificazione tra potere politico e religioso nelle loro mani, e per difendere il nascente assolutismo.

Particolare diffusione viene data ad un opuscolo di Lutero che da una parte di fatto divinizza il potere politico, dall’altra giustifica, durante la Guerra dei contadini del 1525, l’eccidio dei contadini medesimi da parte dei signori: “Un sedizioso non è degno che gli si risponda con ragionevolezza, tanto non capirebbe: con il pugno si deve rispondere a quegli zucconi, sì che il sangue gli coli dal naso. Anche i contadini non intendevano dare ascolto e addirittura non lasciavano parlare; allora si dovette stappar loro le orecchie con palle di schioppo, talchè le teste saltarono in aria… La potestà della terra (i principi, lo Stato, ndr) che altro non è se non lo strumento dell’ira del Signore contro i malvagi, vero e proprio predecessore dell’inferno e della morte eterna, non deve essere misericordiosa, ma severa, implacabile, adirata nel suo ufficio e nell’opera sua… Pertanto, come già scrissi più volte, dico di nuovo: verso i contadini testardi, caparbi, e accecati, che non vogliono sentir ragione, nessuno abbia un po’ di compassione, ma percuota, ferisca, sgozzi, uccida come fossero cani arrabbiati…” (Martin Lutero, Scritti politici, Utet, Torino 1978, p. 51

Si capisce perché Tommaso Campanella consideri Lutero “il Machiavelli della fede”, o perchè secoli più tardi, Friedrich Engels, l’amico di Karl Marx, lo definirà il peggior “leccapiedi” dei principi mai visto.

Infatti per lo più si pensa che il protestantesimo sia stato un fenomeno di popolo; al contrario, come ricorda Quentin Skinner in un libro classico, Le origini del pensiero politico moderno, in molte città tedesche, così come in Danimarca Svezia, Inghilterra… poteri secolari e sovrani sponsorizzarono i teologi protestanti, danno loro voce proprio attraverso il nuovo potentissimo mezzo della stampa.

Per la video-lezione (https://voce24news.it/fake-news-chi-per-primo-utilizzo-la-nuova-invenzione-della-stampa-per-il-potere/?series=2784; per tutte le videolezioni su informazione e disinformazione: https://voce24news.it/format/fake-news/ ).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

I sindacati contro Dorigatti di «Sportivando»: «Faccia anche un po’ di autocritica»

Arte e Cultura4 ore fa

Lorenza Poletti presenta il suo nuovo libro “Le radici del Viburno” sabato 28 a Cles

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Ecco il nuovo ponte tra Vigo e Bastianelli a Ton

Trento6 ore fa

Euregio, presentati oggi a Innsbruck i primi risultati dell’indagine rappresentativa che comprende 4.500 interviste

Spettacolo7 ore fa

Auditorium S. Chiara: ieri lo spettacolo «Torneranno i giorni dei sogni», arte, danza e musica che sa di futuro

Italia ed estero7 ore fa

Sorpresa fra le vigne per un agricoltore: si trova davanti due sciacalli dorati – IL VIDEO

Arte e Cultura7 ore fa

A Castel Thun la mostra dossier «Atala e Chactas» dello scultore Innocenzo Fraccaroli

Trento7 ore fa

Coronavirus: un nuovo decesso e 192 casi positivi nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Sabato 28 maggio la dodicesima edizione della «Cena di Gala». Attese quasi 700 persone alla Cocea di Taio

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

L’obiettivo? Creare sinergie sulle buone pratiche di sostenibilità: a Ossana un confronto tra sindaci dei piccoli Comuni

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

«Italia. Quale futuro»: auditorium sold out per il dibattito che si è tenuto lunedì a Cles

Valsugana e Primiero9 ore fa

Referendum giustizia: il 27 maggio l’incontro promosso dalla Lega a Levico Terme

Trento9 ore fa

Il saluto del vicepresidente Paccher al questore Francini

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

“Oltre: un dolce da condividere”: gli studenti dei Cfp Enaip di Ossana e Cles e gli anziani della Val di Sole si incontrano nella tradizione

Bolzano11 ore fa

Sequestra e tortura con un coltello la convivente: l’imputato patteggia una pena di tre anni

Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza