Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

“Forest Frame. La foresta tra sogno e realtà”: al Museo di san Michele gli scatti poetici di Maurizio Galimberti

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Un viaggio fotografico nelle foreste trentine, tra alberi che profumano di legno buono e scrivono paesaggi fragili. È suggestivo l’incontro tra arte fotografica, paesaggio ed etnografia al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige dove la mostra “Forest Frame. La foresta tra sogno e realtà” racconta i boschi del Trentino attraverso l’obiettivo del fotografo milanese di fama internazionale Maurizio Galimberti.

Allestita nelle sale del Museo, in una sorta di dialogo tra gli scatti d’autore e le diverse filiere tecnologiche presenti, la mostra sarà inaugurata mercoledì 17 novembre alle 17.30. Parteciperanno all’inaugurazione Ezio Amistadi e Lionello Zanella, Presidente e Direttore del Museo, Maurizio Galimberti, maestro d’arte fotografica, Michele Lanzinger direttore del MUSE, Giorgio Fracalossi Presidente di Cassa Centrale Banca, Mauro Mendini Presidente della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, Clelia Sandri sindaco di San Michele all’Adige.

Le 26 opere di Maurizio Galimberti indagano il rapporto tra natura e umanità e presentano uno spaccato del Trentino di grande emozione. Con un linguaggio decisamente poetico, tra alberi spezzati dalla furia della tempesta e altri che riportano ad antiche suggestioni, il maestro fotografo propone una sorta di viaggio onirico, al di là del tempo e dello spazio, ritraendo paesaggi delle foreste trentine (Fiemme e Fassa, Valsugana, val di Non, Molveno, val di Cembra, di Arco).

Pubblicità
Pubblicità

Protagonista di un emblematico scatto appositamente realizzato per l’occasione dell’esposizione al Museo di San Michele, è il Castello di Monreale: il maniero è raffigurato in una sorta di visione onirica, quasi a creare un tessuto dove trama e ordito manifestano i potenti emblemi del territorio, il bosco e i tralci di vite, simbolo della Piana Rotaliana. L’artista, in questo modo, rappresenta magnificamente il contesto dell’allestimento della mostra.

Galimberti definisce la sua fotografiaun single doppio scatto”: le immagini in mostra sono infatti vere e proprie opere d’arte con sapienti giochi di capovolgimenti, ricomposizioni, frammenti, dettagli che si intrecciano tra loro, trasmettendo emozioni intime e suggestive.

Di questo viaggio silvestre l’autore scrive: “Tutto è onirico, tutto è lento, tutto si fa osservare. Nelle mie immagini si accumulano montagne fiabose. Sono un surrealista, sono un fotografo, pittore, scultore. La mia fotografia è un piccolo mosaico, la mia fotografia è un single doppio scatto, lavoro sull’asta della fotografia. Lavoro su una linea di confine fotografico tanto cara a Luigi Ghirri. Tutto accade dentro il mio viaggiare in Trentino. Sublime Trentino mi emozioni, mi scrivi sensazioni senza tempo… la voce di mia Madre riecheggia nella foresta, è una voce che mi accarezza, vorrei non finisse mai”.

Pubblicità
Pubblicità

“Una metamorfosi che incalza lo sguardo fotografia dopo fotografia, in un sapiente gioco di capovolgimenti, ricomposizioni, frammenti, dettagli. Uomini, bestie, cose, scompaiono in questo grande mosaico visivo. È la natura che si trasforma e mostra nell’assenza l’anima e il volto umano. Tra sogno e realtà esplode un linguaggio che appartiene soltanto alla poesia: immagini come parole, precise, per nulla lasciate al caso, ma evocative di un immaginario che svela l’incanto e il segreto della bellezza”, illustra la curatrice Beatrice Mosca.

La mostra è visitabile fino al 30 marzo 2022 nei consueti orari di apertura del Museo (dal martedì alla domenica 9.00-12.30 14.30-18.00). Èconsigliata la prenotazione sul sito del Museo www.museosanmichele.it o al numero di telefono 0461 650314.

L’allestimento nasce in partnership con il MUSE – Museo delle Scienze, grazie ad una collaborazione con Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano. Il Gruppo Bancario Cooperativo all’inizio dell’estate scorsa ha acquistato la mostra nella sua interezza. Dopo i mesi di esposizione a cura del MUSE presso le sale di Palazzo delle Albere, Forest Frame, è stata esposta a Castel Belasi, in Val di Non e ora approda al Museo di San Michele, nuova tappa di un percorso ideato per valorizzare il territorio. La mostra è allestita grazie al sostegno della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, del Comune di San Michele all’Adige e del Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg.

Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano, parla così dell’esposizione: “L’attenzione per la cultura e per l’arte e la loro divulgazione è da sempre una delle principali caratteristiche dell’attenzione della cooperazione mutualistica di credito al proprio territorio: per questo abbiamo deciso di acquistare gli scatti e di non tenerli chiusi nelle nostre stanze, ma di metterli a disposizione. Abbiamo fortemente voluto, e per questo ringraziamo la collaborazione il MUSE e Galimberti, che la mostra rimanesse intatta e, soprattutto, nel nostro Trentino, per essere vista e apprezzata da tutti. Promuoviamo da sempre, con convinzione e impegno, il nostro territorio: lo dichiariamo nei nostri statuti e lo dimostriamo nel nostro agire quotidiano anche tramite progetti come questo”,

Sono paesaggi in potente dialogo quelli che si vengono a creare al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina con l’allestimento delle opere fotografiche di Maurizio Galimberti, raccolte nella mostra Forest Frame. Gli strumenti esposti nelle sale del Museo si connettono con quella ‘metamorfosi che incalza lo sguardo, fotografia dopo fotografia’, usando la bella definizione della curatrice Beatrice Mosca. Sono quegli stessi strumenti ad aver contribuito a modellare il paesaggio alpino che il fotografo di fama internazionale Galimberti ha voluto presentarci nell’armonico excursus tra sogno e realtà. Le fatiche e i sacrifici di quelle donne e uomini che così duramente si sono confrontati con il lavoro in ambiente alpestre, si stemprano nel linguaggio poetico di Galimberti trovando simbolicamente e definitivamente pace. Due diversi tipi di bellezza si pongono in dialogo trasformandosi in un intreccio che diventa legame e costruisce, vicendevolmente, plusvaloreafferma il Presidente del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina Ezio Amistadi.

Forest Frame rappresenta un significativo cambio di prospettiva nel lavoro di Galimberti, rispetto a quello noto e consolidato nei suoi valori originali, svolto negli anni precedenti. Nelle opere che aveva presentato con straordinario successo alla Biennale di Venezia del 2017, Galimberti usava la macchina fotografica par cogliere l’essenza emotiva dei suoi personaggi: ritratti che si scomponevano in una serie di immagini per rappresentare in un volto l’anima della persona. Forest Frame capovolge il cammino intellettuale dell’artista: è la Natura a svelare l’interiorità del fotografo, sono le immagini della Natura che raccontano il complesso, spesso tormentato mondo interiore dell’artista“, sottolinea il presidente del MUSE Stefano Zecchi.

Biografia – Maurizio Galimberti nasce a Como nel 1956. Oggi vive e lavora a Milano. È un artista di fama internazionale. Si accosta al mondo della fotografia analogica esordendo con l’utilizzo di una fotocamera ad obiettivo rotante Widelux per poi nel 1983 focalizzare il suo impegno, in maniera radicale e definitiva, sulla Polaroid. Viene nominato “Instant Artist” ed è ideatore della “Polaroid Collection Italiana”.

Continua la sua ricerca con Polaroid e reinventa la tecnica del “Mosaico Fotografico” che inizialmente adatta ai ritratti. Il suo ritratto di Johnny Depp, realizzato durante l’edizione del 2003 del Festival del Cinema di Venezia, viene scelto come immagine per la copertina del mese di settembre del prestigioso Times Magazine. Il “Mosaico” diviene ben presto la tecnica per ritrarre non solo volti, ma anche paesaggi, architetture e città.

Di richiamo mondiale i suoi lavori per le città di Parigi e Lisbona, il Viaggio in Italia, a cura di Denis Curti, il viaggio a New York e ancora i lavori monografici su altre città come Berlino, Venezia e Napoli. Grazie a queste collaborazioni nascono nuovi progetti artistici e creativi, dalla Triennale di Milano a Hong Kong, Las Vegas, realizzando portraits performance con Lady Gaga, Chuck Close e Robert de Niro. Con Paesaggio Italia inaugura la prima mostra antologica dedicata alla ricerca dell’autore sul paesaggio, ritrae la Metamoforsi della città che sale per Expo 2015, partecipa alla Biennale Arte di Venezia, firma di recente il volume inedito “Il Cenacolo”. Testimonial-ambassador di Fuji Italia / divisione instant foto, tiene regolarmente workshop e Lectio Magistralis di fotografia. Le sue opere fanno parte di prestigiose collezioni di fotografia.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento47 minuti fa

Sala Operativa, il check del presidente Fugatti: sopralluogo con gli assessori Failoni e Segnana nella sede del Nucleo Elicotteri

Trento53 minuti fa

Una città non basta: la 3A delle medie di Mattarello vince il secondo premio del concorso nazionale dedicato a Chiara Lubich

Rovereto e Vallagarina59 minuti fa

Domenica la Pro Loco di Mezzomonte ci riprova: arriva la «Gnoccolada di primavera»

Trento1 ora fa

Coronavirus: 206 contagi, calano i ricoveri, stabili le terapie intensive

Trento2 ore fa

Federazione Provinciale Allevatori: Giacomo Broch confermato presidente

Trento2 ore fa

Vasco Live: oggi il soundcheck che anticipa il concerto di Vasco Rossi, le strade chiuse il 19 e 20 maggio

Trento2 ore fa

Vasco live: firmata un’ordinanza in tema di somministrazione di alimenti e bevande, commercio e vendita

Valsugana e Primiero3 ore fa

XXI volume del «Dizionario toponomastico trentino» dedicato a Primiero San Martino di Castrozza e Sagron Mis

Trento3 ore fa

Femminicidio Deborah Saltori, Cattoni condannato a 24 anni di reclusione

Trento4 ore fa

Aperta ufficialmente la sala operativa della Protezione civile per «Vasco Live 2022»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Una raccolta fondi per aiutare Flavio e Silvia a ricostruire la loro casa

Italia ed estero6 ore fa

Covid, l’Oms da ufficialmente il via libera alla quarta dose di vaccino ma non per tutti

Trento6 ore fa

Vasco a Trento: “Ricordo come sono venuto qui per la prima volta. Avevo 22 anni, facevo l’università”

Trento7 ore fa

Primi segnali di miglioramento per la piccola Greta, schiacciata da un’auto a Mezzolombardo

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Riva del Garda: torna il «Memorial Giacomo Sartori»

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Trento6 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Trento1 settimana fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica2 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza