Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Reddito di cittadinanza a 9.000 romeni fantasma. Le fiamme gialle bloccano la banda delle «erogazioni pubbliche»

Pubblicato

-

Nella foto Antonio Conte e Luigi di Maio sostenitori ed inventori del Reddito di cittadinanza cavallo di battaglia del movimento cinque stelle

Oltre 9 mila le persone denunciate perché percepivano in maniera illegale il Reddito di cittadinanza, si tratta di romeni che hanno ideato una truffa da più di 60 milioni di euro scoperta dai finanzieri del comando provinciale della Guardia di finanza di Cremona e Novara, su disposizione della procura della Repubblica di Milano.

A denunciare l’ennesima truffa ai danni dei contribuenti italiani un articolo pubblicato su il Giornale.it a firma di Ignazio Riccio. 

La banda era dedita alle estorsioni e al conseguimento di erogazioni pubbliche. Sedici le persone arrestate, mentre continuano ancora le perquisizioni delle forze dell’ordine nelle province di Cremona, Lodi, Brescia, Pavia, Milano, Andria, Barletta e Agrigento.

Pubblicità
Pubblicità

I finanzieri sono riusciti a bloccare le attività illecite di un’associazione a delinquere che aveva ramificazioni in tutta Italia, un colpo importante quello inferto ai cosiddetti “furbetti” del Reddito di cittadinanza.

Negli ultimi tempi, Guardia di finanza e carabinieri stanno scoprendo una serie di organizzazioni criminali che operano da nord a sud riuscendo a ottenere il sussidio dei 5 Stelle senza averne diritto.

Nel mese di settembre, a Brescia, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà ottantanove persone accusate di aver dichiarato il falso nella documentazione utilizzata per richiedere il Reddito di cittadinanza, percependo indebitamente ben 500mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

I militari stanno ancora valutando le posizioni di altri mille beneficiari del Reddito di cittadinanza. Pochi giorni prima, la procura di Perugia ha recuperato altri 186mila euro finiti nelle tasche di alcuni truffatori umbri.

Il mese scorso, invece, la Guardia di finanza, a Treviso, sono state fermate 116 persone che non avevano diritto a percepire il sussidio di cittadinanza, un bottino di circa 700mila euro che dovrà essere restituito allo Stato da parte dei “furbetti”.

I finanzieri hanno scoperto che, addirittura, alcuni dei beneficiari non vivevano neppure in Italia e che non erano in condizioni di povertà, anzi, in molti casi sono stati trovati in possesso di auto di lusso e altri oggetti preziosi. I trasgressori sono stati tutti denunciati alla procura della Repubblica di Treviso.

Solo alcuni giorni fa le forze dell’ordine avevano scoperto numerose truffe sempre sul reddito di cittadinanza indebitamente percepito. Alcuni casi emersi erano davvero clamorosi (qui articolo). Sette giorni fa  erano state scoperte 5.000 nuove irregolarità in 5 regioni. C’è chi aveva la Ferrari, la barca e numerosi appartamenti e tutti erano destinatari del reddito di cittadinanza. (qui articolo).

Non potevano mancare le due sorelle Rom che si è scoperto avere percepito indebitamente il reddito di cittadinanza presentando documenti con dichiarazioni false: Le due sorelle sono state denunciate: rischiano fino a sei anni di reclusione. 

Il fenomeno è molto più grande di quello che si pensava e potrebbe essere solo la punta dell’iceberg. Si attende anche che venga fatta luce sui Caf e sulle associazioni preposte per redigere le domande del reddito di cittadinanza. 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza