Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Abbandono selvaggio dei rifiuti durante la raccolta delle mele. Il comandante della Polizia Locale Alta Val di Non: «Serve un cambio di mentalità»

Pubblicato

-

Sacchetti pieni di immondizia indifferenziata, pacchetti di sigarette spesso estere, barattolame e soprattutto lattine di birra e alcolici.

Il periodo della raccolta delle mele è ormai praticamente terminato, e anche quest’anno, puntualmente, si è assistito a un aumento consistente di rifiuti abbandonati nei pressi di cassonetti o cestini, lungo le strade, sui rami degli alberi e nelle scarpate, spesso lanciati direttamente dalle auto.

Episodi di questo genere, purtroppo, si verificano tutti gli anni durante la “coidura” (e anche nel periodo del dirado)  in alta Val di Non. Ma non solo: la problematica riguarda un po’ tutta la valle delle mele.

Pubblicità
Pubblicità

Come spiega il comandante della Polizia Locale Alta Val di Non Diego Marinolli, con ogni probabilità i rifiuti provengono quindi dai raccoglitori, ai quali vengono dati lavoro e alloggio, ma forse non viene spiegato come funziona la raccolta rifiuti o non vengono forniti i bidoni per il conferimento delle immondizie. Conferimento di cui dovrebbe occuparsi l’agricoltore ospitante.

«Effettivamente tutti gli anni, in questo periodo, si assiste a un aumento del fenomeno dell’abbandono selvaggio di rifiuti, soprattutto da parte dei raccoglitori stranieri a cui evidentemente non vengono fornite le indicazioni né gli strumenti per conferire correttamente le immondizie – sono le parole del comandante della Polizia Locale –. Si trova di tutto, principalmente pacchetti di sigarette, bottiglie di birra e alcolici, oltre al rifiuto secco e umido».

Pubblicità
Pubblicità

A causa di pochi irrispettosi, dunque, il costo di recupero, differenziazione e corretto smaltimento va a carico dell’intera comunità e impegna naturalmente gli operai comunali e provinciale nel ripulire le scarpate.

Nei Comuni, tra l’altro, è possibile ritirare dei sacchetti prepagati per il conferimento dei rifiuti domestici, pensati proprio per questi momenti. «Un servizio che risulta praticamente inutilizzato – rivela Marinolli –. Ovviamente deve essere il datore di lavoro a occuparsene e a non lasciare soli questi raccoglitori, perché non possono fare altro che arrangiarsi e, anche qualora avessero le più buone intenzioni, non possono conferire nei vari centri raccolta. Diciamo che è necessario un cambio di mentalità da parte del mondo agricolo, per evitare questi spiacevoli fenomeni che riguardano, anche sotto l’aspetto turistico oltre che igienico-ambientale, tutta la valle e non solo l’alta Val di Non».

I controlli e le multe, infatti, si rivelano insufficienti per arginare questi episodi incresciosi. «Non si tratta di limitarsi alla sanzione quella volta in cui fortunosamente o casualmente si riesce a identificare l’autore – conclude il comandante – ma si deve creare una rete di servizi e buona volontà per evitare questo scempio».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza