Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Rumo i bambini della scuola primaria “danno il via” ai lavori per la costruzione del depuratore

Pubblicato

-

Pronti, attenti… via! Con la consegna dei lavori alle imprese che si sono aggiudicate l’appalto, questa mattina nell’auditorium di Rumo è stato dato ufficialmente il la all’intervento che porterà alla costruzione del nuovo impianto di depurazione dell’acqua in località Bodenes.

Un’opera – dal costo totale di 3,2 milioni di euro, di cui 2,5 per i lavori – tanto attesa quanto fondamentale per il Comune noneso, come ha spiegato la sindaca Michela Noletti.

Un’opera che ha tra l’altro interessato negli ultimi 12 anni anche i bambini della scuola primaria, che hanno dimostrato grande sensibilità nei confronti dell’ambiente e sono stati protagonisti di incontri, ricerche, analisi e approfondimenti in tema di depurazione. Perché “l’acqua è un bene di tutti che va conosciuto, rispettato e risparmiato”.

Pubblicità
Pubblicità

Nella mattinata di oggi, quindi, la struttura dell’Agenzia Provinciale per Opere Pubbliche Servizio Opere Ambientali è salita in Val di Non per questo momento significativo. Erano presenti, oltre ai titolari delle imprese che si occuperanno dei lavori (C.T.S. srl e Edilvalorzi srl), l’ingegner Fabio Berlanda, dirigente generale dell’Agenzia per la Depurazione, la dottoressa Paola Rigotti, direttore dell’Ufficio amministrativo contabile dell’Agenzia per la Depurazione, l’ingegner Mauro Groff, dirigente del Servizio Opere Ambientali, e l’ingegner Fabio Dorigatti.

Non potevano naturalmente mancare all’appuntamento i bambini della scuola primaria di Rumo che, accompagnati dalle insegnanti e dal dirigente scolastico Matteo Lusso, hanno partecipato con attenzione e curiosità alla consegna dei lavori.

Pubblicità
Pubblicità

A fare gli onori di casa, e quindi a introdurre gli ospiti ringraziando tutti i presenti, è stata la sindaca di Rumo Michela Noletti. «La storia del depuratore, con il coinvolgimento dei bambini della scuola primaria, parte da lontano – ha esordito la prima cittadina –. Era il 2009 quando è stato dato il via a questo progetto, che ogni anno scolastico ha visto degli approfondimenti in tema di depurazione. Si sono svolti anche vari consigli comunali dei ragazzi, toccando diversi temi legati all’ambiente, e sono state organizzate delle uscite e delle visite ai depuratori di Cavareno e Lauregno, alla foce dell’Adige, alla vasca Imhoff. I bambini sono sempre stati molto attenti a queste tematiche, devolvendo per la realizzazione del nuovo depuratore anche i premi vinti nelle tante iniziative portate avanti dalla scuola».

Il microfono è quindi passato nelle mani di Cristina, oggi studentessa di prima liceo, portavoce del maestro Corrado Caracristi, che ha illustrato ai presenti le fasi concrete che hanno coinvolto i bambini – alcuni di loro ormai adulti – passati in questi 12 anni nella scuola di Rumo: la realizzazione del libro, le visite sul posto, dove le vasche Imhoff non funzionavano bene sin dalla loco costruzione nel 1985, i vari esperimenti compiuti negli anni, il video che in pochi istanti rende perfettamente l’idea di quale sia la situazione attuale.

Una situazione che tra 700 giorni, entro il 20 settembre 2023, data che segna il termine per la conclusione dei lavori, si spera sarà solamente un ricordo e finalmente l’acqua che sfocerà nel torrente Lavazzè sarà davvero pulita.

L’importanza di iniziative come questa è stata sottolineata anche dal dirigente scolastico Matteo Lusso, che ha espresso la propria gratitudine per un progetto in cui si coglie «il forte legame tra la scuola e il territorio, tra il mondo scolastico interno e l’esterno».

L’ingegner Mauro Groff ha quindi spiegato che verrà realizzata una struttura più grande di quella attuale, che sarà coperta e garantirà un risultato molto migliore in uscita rispetto ad ora.

La sindaca Noletti ha letto la lettera fatta arrivare dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti, nella quale il governatore esprime viva soddisfazione per l’avvio di questo intervento così importante, e si è passati poi al momento formale della firma della consegna e avvio lavori.

Tra poco meno di due anni, dunque, il nuovo depuratore di Rumo sarà finalmente realtà.

«Essere amministratori, essere sindaci, è impegnativo e richiede tanta determinazione – ha aggiunto la sindaca –. Quando ci si trova di fronte una scuola e degli scolari così motivati e intraprendenti non si può che essere orgogliosi. Siete stati bravi, avete avuto perseveranza, avete portato avanti dei temi fondamentali per l’ambiente in cui vivete senza se e senza ma, senza compromessi – ha concluso Noletti rivolgendosi ai bambini in sala –. Quando le cose vengono fatte insieme risultano ancora più belle, più significative, più efficaci. Grazie a tutti».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza