Connect with us
Pubblicità

Trento

A Trento dal 1993 ad oggi 30 mila alberi per i nuovi nati. Ecco dove sono stati piantati

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dal Bondone al monte Celva, dal Campel a Piani Longhi l’Azienda forestale di Trento e Sopramonte ha messo a dimora ogni anno circa mille piante.

Un albero per ogni nuovo nato: è la legge 113 del 1992 a stabilire che i Comuni devono far corrispondere a ogni nuova registrazione anagrafica dei neonati la messa a dimora di un albero. Il Comune di Trento, dal 1993 ad oggi, grazie alla collaborazione dell’Azienda Forestale di Trento e Sopramonte, ha piantato circa 30 mila alberi e consegnato ai genitori dei piccoli neocittadini (dal 2013 anche adottati) altrettanti attestati che riportano la tipologia di pianta e il luogo in cui è stata messa a dimora.

Dunque, una volta cresciuti, i bambini possono anche visitare la località in cui sono stati piantati gli alberi corrispondenti al loro anno di nascita. Le prime piante messe a dimora negli anni Novanta sono già diventate un bosco e forse avranno perso la targhetta dell’anno con cui erano state contrassegnate. Ma sono ancora lì, curate dal personale dell’Azienda forestale, incaricato della manutenzione dei boschi del territorio comunale.

Pubblicità
Pubblicità

Per esempio, i nati nel 1993, troveranno i loro alberi – circa mille tra Pini silvestri, Faggi e Larici – in località Pinara de Gabiol e Pinara dei Bindesi, nelle circoscrizioni di Povo e Villazzano. I nati nel 1994, in località Piani Longhi (Mattarello), troveranno circa mille Larici e Frassini.

Per i nati nel 1995, a Meano, in località Frate del Maor, sono stati piantati circa mille tra Abete rosso, Abete bianco, Larice, Pino silvestre e Faggio. Per i nati nel 1996, a Sardagna, in località Montesel sono stati piantati 988 alberi: 330 Abete rosso, 220 Abete bianco, 300 Larice, 8 Pino silvestre, 130 Faggio. Nel 1997 a Sardagna in località Bando (Fraine) e Buse della Polsa, sono stati piantati circa mille Pseudotsuga douglasii. Nel 1998 a Povo, in località Moronar, sono stati piantati mille esemplari di Abete bianco (400), Frassino maggiore (200), Ciliegio (200) e Acero riccio (200).

Nei tre anni 1999, 2000 e 2001 a Sardagna, in località Montesel, sono stati piantati circa tremila esemplari di Betulla (200), Sorbo degli uccellatori (300), Abete rosso (500), Abete bianco (500), Pino cembro (500), Larice (1.000). Nel 2002, a Cadine, in località Ventitrè Pini, sono stati piantati 1.130 esemplari di Pino silvestre (400), Sorbo degli uccellatori (700), Lantana (30). Nel 2003, a Povo, in località Loica – Pramarquart, sono stati piantati 1.150 esemplari di Larice (400), Pino silvestre (250), Sorbo degli uccellatori (200), Carpino nero (200), Ciliegio (100).

Pubblicità
Pubblicità

Nel 2004, a Romagnano, in località Castagnari sono stati piantati 975 esemplari di Acero montano (200), Frassino (200), Ornello (200), Salicone (150), Acero campestre (100), Sorbo montano (25), Ciliegio (100). Nel 2005, a Sopramonte, in località Rocce Rosse, sono stati piantati 1000 esemplari di Larice (600), Sorbo degli uccellatori (300), Betulla (100). Nel 2006, a Povo, in località Val Granda, sono stati piantati 1000 esemplari di Larice (200), Pino silvestre (200), Faggio (50), Acero montano (50), Sorbo degli uccellatori (150), Frassino (150), Carpino nero (150), Maggiociondolo (50).

Nel 2007, a Villamontagna, in località Campèl, sono stati piantati 1000 esemplari di Faggio (300), Roverella (300), Frassino (300), Carpino nero (100). Nel 2008, a Meano, in località Gorghe, sono stati piantati 1000 esemplari di Carpino nero (300), Ciliegio (100), Frassino (100), Roverella (300), Pino silvestre (100), Larice (100). Nel 2009 a Sopramonte, in località Prà del Boter, sono stati piantati 1.000 esemplari di Maggiociondolo (250), Sorbo degli uccellatori (250), Ciliegio (250), Tiglio (250).

Nel 2010, a Sardagna, in località Segnadore, sono stati piantati 1.000 esemplari di Faggio. Nel 2011, a Povo, in località Moronar, sono stati piantati 1.000 esemplari di Acero montano (400), Frassino maggiore (400), Ciliegio (200). Nel 2012, a Villamontagna, in località Frate, sono stati piantati 500 esemplari di Acero montano (100), Faggio (300) e Sorbo degli uccellatori (100). A Povo, in località Celva, sono stati piantati altri 500 esemplari di Acero montano (200), Faggio (150), Sorbo degli uccellatori (150).

Nel 2013 e 2014, in località Cros del Segata sono stati piantati 2.150 esemplari di Abete bianco (150), Abete rosso (300), Larice (150), Acero montano (250), Faggio (750), Frassino maggiore (325), Ciliegio (225). Nel 2015, sempre in località Cros del Segata sul Monte Bondone, a quota 1200 metri, sono stati piantati 2.000 esemplari di Abete bianco (100), Abete rosso (100), Larice (100), Acero montano (300), Faggio (150), Sorbo degli uccellatori (100), Ciliegio (100), Betulla (50). Nel 2016, ancora in località Cros del Segata del Monte Bondone, a quota 1.200 metri, sono stati piantati 1.030 alberi: Abete bianco (50), Larice (50), Acero montano (340), Orniello (200), Tiglio (50), Sorbo degli uccellatori (115), Maggiociondolo (150), Ligustro (75).

Nel 2017, in località Baita delle Api del Monte Bondone, a quota 940 metri, sono stati piantati 1.050 alberi: Larice (100), Carpino bianco (150), Carpino nero (400), Faggio (300), Ciliegio (100). Nel 2018, ancora in località Baita delle Api del Monte Bondone, a quota 940 metri, sono stati piantati 880 esemplari di Acero montano (155), Carpino nero (75), Faggio (150), Frassino (200), Sorbo degli uccellatori (200), Ciliegio (100). Nel 2019, a Villamontagna, all’ex Forte Casara a quota 850 m, sono stati piantati mille alberi: Carpino nero (500), Faggio (500).

Nel 2020, a Villazzano, in località Prà dei Albi a quota 1.150 metri, sono stati piantati mille alberi: Larice (150), Acero montano (150), Faggio (500), Sorbo degli uccellatori (200). Quest’anno, 2021, a Sopramonte, in località Selva, a quota 1.100 metri, sono stati piantati mille esemplari di Abete rosso (700) e Abete bianco (300). L’Azienda forestale si sta già preparando per il 2022: in località Candriai e Costa Castagnara, a Sardagna, saranno piantati mille esemplari di Larice (700) e Faggio (300).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero1 ora fa

Una comunità ostaggio di un 12 enne, l’appello drammatico della mamma: «Nessuno ci aiuta, sono disperata»

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Successo per la cena di gala «Insieme per l’autismo». 663 persone presenti, raccolti 65 mila euro

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Vandali in azione a Rovereto, molte macchine devastate per «gioco»

Italia ed estero3 ore fa

Animali regalati come premi alle fiere: il Veneto dice basta

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Scuola media Avio: emozione ed orgoglio per il collegamento con Astrosamantha

Trento4 ore fa

Si scontrano con un Tir sull’A4, grave una 17 enne trentina

Trento4 ore fa

100 alberi per 100 bambini nati nelle famiglie Itea

Trento6 ore fa

Giovani universitari in Comune: 24 tirocini per 18 progetti, domande fino al 13 giugno

Trento7 ore fa

Corsi per Operatore socio-sanitario: approvata la nuova Disciplina

Trento17 ore fa

Coronavirus: 121 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

Nel libro “Pastorizia nelle Alpi” la memoria di Nilla Carolli, originaria di Vermiglio

Arte e Cultura18 ore fa

Inaugurata la mostra con le foto del gruppo Tetraon: a Palazzo Trentini tutta la bellezza della fauna alpina

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

Scontro auto – moto a Commezzadura, ferito centauro 28 enne

Trento19 ore fa

Posto sotto sequestro il Pitbull mordace

Italia ed estero19 ore fa

Aumentano ancora gli Italiani contrari all’invio delle armi all’Ucraina

Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica4 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Telescopio Universitario4 settimane fa

Università di Trento: ecco il piano strategico fino al 2027

Aziende3 settimane fa

Quando Arte e Luce si incontrano nasce ‘illuminando Arte’

Trento4 settimane fa

Vasco Live: venticinquemila posti auto, oltre a quelli riservati a camper e pullman, online la piattaforma per prenotare il parcheggio

Italia ed estero4 settimane fa

Papa Francesco: per l’Ucraina, contro “l’abbaiare della Nato alla porta della Russia”

Politica3 settimane fa

Laboratorio Paritario Trentino: sabato a Cognola la presentazione

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Si ribalta col tagliaerba a Sfruz e rimane schiacciato: 26enne elitrasportato in gravissime condizioni al Santa Chiara

Trento3 settimane fa

Vasco Live 2022: da oggi operativo il numero dedicato 0461 889400, programma straordinario per la gestione della viabilità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza