Connect with us
Pubblicità

Trento

«Malamovida», nuovi atti vandalici nella notte. I residenti ormai esasperati: «Che serve l’ordinanza se nessuno la fa rispettare?»

Pubblicato

-

Non sembra per nulla raggiungere l’effetto voluto l’ultima ordinanza del Sindaco Franco Ianeselli emessa il 27 settembre del 2021 nella zona della «MalaMovida» di piazzetta del conservatorio e vicolo santa Maria Maddalena.

La situazione dopo alcuni giorni è tornata fuori controllo e i residenti tornano a non dormire più.  Tra i nuovi centri nevralgici che tra il resto attirano lo spaccio c’è anche vicolo San Marco, più volte teatro nelle ultime settimane di scorribande di giovani in preda ai fumi dell’alcol.

Nel merito il Sindaco Franco Ianeselli aveva firmato un’ordinanza per contrastare questi fenomeni di degrado in prossimità nelle aree limitrofe a Via S. Maria Maddalena dove era riportato che fino al 1 novembre 2021 (compreso) nella fascia oraria tra le ore 22:30 e le ore 5 del giorno successivo, nelle vie Santa Maria Maddalena, vicolo S. Maria Maddalena, via Dietro Le Mura B, via Ferruccio, via Marchetti, vicolo San Marco, vicolo San Pietro, vigeva il divieto di consumo di bevande (alcoliche e non) e la detenzione delle stesse anche in contenitori chiusi ad esclusione del consumo effettuato in base alle disposizioni vigenti negli spazi dei pubblici esercizi autorizzati.

Pubblicità
Pubblicità

«Onore a chi firma le ordinanze – spiega il comitato antidegrado della zona – ma se poi nessuno le fa rispettare allora siamo punto e da capo, anzi, peggio perchè passa il messaggio di impunità»

E proprio dallo stesso comitato parte le denuncia per i fatti successi ieri sera che hanno visto i protagonisti della Movida compiere in soliti atti vandalici e vigliacchi imbrattando muri, portoni d’entrata dei condomini e vetrine dei negozi. (video ripreso alle 1.43). E pensare che solo alcuni giorni fa il comune ha stanziato oltre 60 mila euro per ripulire i muri dalle scritte ed imbrattamenti opera dei soliti noti. 

«Questi imbrattamenti sono freschi della notte tra venerdì e sabato – aggiunge il comitato – alcuni di questi muri erano stati puliti da pochi giorni. Anche i nuovi cancelli della facoltà di Medicina non sono stati risparmiati. Nessun controllo delle forze dell’ordine. Purtroppo questa mattina non siamo riusciti a fotografare le bottiglie lasciate per strada, ma ciò evidenzia il non rispetto dell’ordinanza».

Pubblicità
Pubblicità

Ricordiamo che il divieto di consumare alcol nella piazza inizia dalle ore 22:30, mentre, il disturbo alla quiete pubblica Art. 659 codice Penale inizia addirittura alle 21, con possibili deroghe fino alle 23, ove consentito.

Il comitato conclude confermando che il “caos” è durato circa fino alle ore 02:30. 

Va ricordato anche che purtroppo esiste anche il fenomeno dello spaccio. Perché non bisogna dimenticare che l’annoso problema del centro storico ormai diventato foriero del quotidiano degrado cittadino, corre in tandem con il movimento dei giovani consumatori notturni.

Dalla Portela a piazza Duomo a via della Calepina, da largo Carducci a via San Pietro fino a via Manci passando per il famoso ‘giro al Sass’, dalle 22.30 alle 4 del mattino la cosiddetta ‘gente della notte’ prende quindi il possesso delle vie deserte e le trasforma in grandi spazi di incontro. Il più delle volte molesti.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Necrologi

Categorie

di tendenza