Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto, consiglio Comunale: approvata la delibera che da il via ai lavori allo Stadio Quercia

Pubblicato

-

Con 4 astensioni e tutti gli altri favorevoli, il via all’opera da quasi 10 milioni di euro destinata a diventare un “punto di riferimento per l’atletica nazionale”

“Un’opera importante per la comunità sportiva, la comunità della formazione, la comunità sociale intera”. Così l’Assessore Mario Bortot ha descritto la tribuna est di Rovereto, la cui realizzazione sarà ora possibile grazie alla delibera di finanziamento approvata dal Consiglio comunale nella seduta di martedì 11 ottobre.

Un progetto, come ricordato dall’assessore, nato nell’agosto del 1996. Da allora, a più riprese, quella proposta è stata ripresa e tra il 2008 e il 2010 venne formulata una prima proposta di progetto. Il primo passaggio importante che, dopo una serie di passaggi, ha visto riconfermata la volontà di realizzarla nel dicembre 2019, nella revisione di protocollo dell’intesa del 2016.

Pubblicità
Pubblicità

I tempi di accesso ai finanziamenti sono stati sfruttati fino all’ultimo giorno: “A livello progettuale è stato raccolto il massimo, pur nella necessità di costruire un centro sportivo che rispondesse alle esigenze della Federazione”, ha detto Bortot. “Questo è un progetto del territorio, espressione di una cultura dello sport affonda le radici in città, che attraversa decine di società, che si costruisce, attraverso l’agenzia dello sport, nelle scuole. Ma è anche espressione della ricerca che, grazie a Cerism, potrà trovare un luogo ideale per le valutazioni funzionali e nutrire le ricerche di quegli studenti che a Rovereto si potranno costruire un futuro. E’ anche la risposta a quella fame di strutture al chiuso che non sono mai sufficienti”.

L’ambiente, ha ricordato Bortot, coprirà un’area pari a tre palestre. La cifra complessiva per questo investimento sfiora i 10 milioni di euro. A illustrare la parte tecnica, il dirigente del Comune, Luigi Campostrini e il progettista, l’ingegner Gianpaolo Bonani, che ha mostrato in video come sarà il nuovo edificio.

Il Consigliere Viliam Angeli (LS) ha chiesto approfondimenti in merito ai costi, alla viabilità su via Bonporti e sui parcheggi. La Consigliera Arianna Miorandi (Pd) è intervenuta per avere chiarezza sui posti auto previsti per accogliere gli spettatori, come il Consigliere Roberto Chemotti (UP), che ha voluto anche capire se i servizi urbanistici sono adeguati. Per quel che riguarda i costi, Campostrini ha spiegato che nel 2018 l’Amministrazione comunale aveva previsto 8.760.000 euro per la realizzazione dell’opera.

Pubblicità
Pubblicità

La contribuzione degli organi (PAT e Coni) era stata quantificata e ammessa per un importo 6.692.000 euro in termini prodromi. “Oggi – ha spiegato Campostrini – il progetto definitivo comporta una spesa presunta di 9.650.000 euro. L’incremento economico, dal documento preliminare al definitivo, è di circa 800.000 euro. Un incremento dovuto ad un fisiologico affinamento delle voci di spesa, all’incremento dei prezzi registrato in questi ultimi anni, alle valutazioni geotecniche”.

Per quanto attiene la questione dei parcheggi e delle aree di sosta, ha spiegato che viene applicato uno studio di settore che tiene conto delle caratteristiche proprie della struttura che viene realizzata: la capienza prevista è di 4589 spettatori e vanno previsti posti per diversi tipi di mezzi e ci si è basati sui dati ISOFORT per capire quali siano. Egon Angeli (Pd) ha chiesto spiegazioni sulla fase di concertazione e sulla mobilità di quartiere, così come Carlo Fait (Pd). Preoccupazione sui parcheggi e sui servizi è stata manifestata anche dalla Consigliera Gaifas (indipendente).

Per il Consigliere Ruggero Pozzer (EV) è mancata la condivisione dei progetti con la circoscrizione e ha chiesto quale sia il metodo, criticando l’amministrazione comunale. La Consigliera Cristina Luzzi (FdI) è intervenuta per quanto riguarda la copertura e la dispersione delle acque bianche.

Roberto Veronesi (LS), pur esprimendo la posizione favorevole alla realizzazione dell’opera, ha sollevato dubbi per quanto riguarda l’utilizzo dell’intero impianto. Dopo la risposta da parte dei tecnici, è intervenuto anche il Sindaco Francesco Valduga, che ha ricordato che sono stati fatti incontri con i residenti e che sono stati fatti dei ragionamenti anche per la creazione di un senso unico per favorire la realizzazione di posti auto.

Nelle dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Galli (astensione) Korichi (favorevole) Luzzi (astensione), Corradini (favorevole) Chemotti, Fait, Cazzanelli, Gaifas (astensione). La delibera è stata approvata con 24 favorevoli e 4 astenuti (Gaifas, Galli, Luzzi e Pozzer).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza