Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento: manifestazione Cgil contro l’assalto alla sede di Roma. Dall’antifascismo all’anti no-vax

Pubblicato

-

Fotografia pubblicata sul profilo Instagram del sindaco di Trento

C’è stata ieri anche a Trento una  manifestazione davanti alla sede della Cgil contro il “fascismo” dei manifestanti no-green pass e no vax.

Un gruppo di persone fra cui anche alcuni personaggi politici si è riunito in via dei Muredei per esprimere solidarietà alla sede romana del sindacato “assaltato” sabato da alcuni manifestanti contrari al green pass poi identificati come “fascisti”.

Erano presenti svariati consiglieri comunali e provinciali e anche i due ex presidenti Dellai e Rossi. Sul luogo c’era anche il primo cittadino di Trento Franco Ianeselli che sui social ha ribadito il suo pensiero: ”Chi distrugge la sede di un sindacato, anche se al grido di “libertà”, sta attaccando la democrazia.

Pubblicità
Pubblicità

In tantissimi oggi abbiamo portato la nostra solidarietà alla Cgil e a chi si impegna davvero per la salute e la sicurezza dei lavoratori”.

In molti sono intervenuti al microfono della manifestazione del sindacato. Hanno preso parola alcuni cittadini presenti, il segretario trentino della Cisl, un rappresentante della Uil e molte altre personalità rilevanti.

Non poteva poi mancare l’intervento del segretario Cgil trentino Andrea Grosselli il quale a proposito aveva scritto in una nota:”La violenza di no vax e neofascisti non ha giustificazioni.

Pubblicità
Pubblicità

Respingiamo ogni intimidazione e ribadiamo che solo la vaccinazione ci farà uscire dalla pandemia e ci permetterà di riguadagnare la normalità tanto agognata.

Chi soffia sul fuoco del disagio con la violenza delle azioni e delle parole non difende la libertà, ma alimenta squadrismo e intolleranza.

Domani pomeriggio a partire dalle 16 la sede della CGIL del Trentino verrà aperta e presidiata per testimoniare che nessuno può intimidire il sindacato e i lavoratori”.

Al segretario trentino, nella serata di ieri è arrivata anche una telefonata di solidarietà da parte del vicepresidente Mario Tonina. E’ giunta dunque anche la solidarietà della Provincia.

Non sono però mancate le proteste degli ulteriori dissidenti. Fuori dalla sede del sindacato erano infatti presenti alcune decine di persone che manifestavano dichiarandosi antifascisti e gridando contro la demonizzazione del popolo no vax e no green pass. 

Come denunciato anche da alcuni quotidiani nazionali, l’attenzione dei media si sarebbe infatti spostata e focalizzata troppo sui pochi violenti che hanno “preso d’assalto” la sede del sindacato. Questo, a parere di costoro, servirebbe per minimizzare e sottacere la grande massa di oppositori alla certificazione verde.

Contro i manifestanti è stato duro il segretario della Cgil trentino: “Ai no vax che oggi fuori dalla sede della CGIL a Trento si professavano antifascisti diciamo forte e chiaro che scrivere su un manifesto “Landini servo” è dimostrare ancora una volta una cultura intollerante e di fatto fascista.

Ancora una volta hanno perso l’occasione per cercare un dialogo vero. Perché le sedi del sindacato sono sempre aperte e sui luoghi di lavoro CGIL CISL UIL sono sempre presenti e discutono con tutti i lavoratori sempre. Ma lo fanno ripudiando ogni forma di violenza e non facendosi mai intimidire da nessuno.

Alle centinaia di persone che hanno espresso solidarietà alla CGIL e a tutto il movimento sindacale va il nostro grazie: sono questi gesti a dimostrare che la maggioranza dei trentini è contro ogni violenza”.

La manifestazione della Cgil trentina è passata dunque da essere un’opposizione a quello che è stato definito “fascismo” ad essere un attacco alle manifestazioni “no Green pass” e al mondo di coloro che sono contrari alla vaccinazione per il covid. Dall’antifascimo all’anti no-vax.

In sostanza, viva tutti i lavoratori, tranne quelli non vaccinati.  (SP)

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza