Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Dagli imperatori a De Gasperi: inaugurata la mostra «i volti dell’Autonomia»

Pubblicato

-


La secolare aspirazione all’autonomia dei trentini, traguardata nella storia attraverso i volti di nove carismatici e decisivi personaggi protagonisti.

Ci sono imperatori – come Enrico il Santo, Corrado II il Salico e il grande Massimiliano I. Ci sono principi vescovi, come Federico Vanga e il beato Adelpreto (assassinato sulla strada tra Arco e Riva). E poi capi popolo ormai leggendari, quali Michael Gaismayr e l’eroe della Passiria, Andreas Hofer.

In tempi ben più recenti si arriva a due colonne come Cesare Battisti e Alcide De Gasperi. Sono queste le pietre miliari che “Autonomia ad Arte” ha scelto per raccontare – con una esposizione per metà artistica e per metà documentaria – cosa c’è alle spalle della Costituzione repubblicana, dello Statuto, del Patto Degasperi-Gruber. Alle spalle, in poche parole, dell’autonomia speciale istituzionalizzata nel secondo dopoguerra e tuttora patrimonio indisponibile del popolo trentino (così come di quello altoatesino).

Pubblicità
Pubblicità

A ideare e costruire questo percorso, che la Presidenza del Consiglio provinciale ospita nelle sale espositive di palazzo Trentini, è stato l’avvocato trentino Carlo Chelodi con Claudio Sandri e con l’architetto Roberto Codroico. Quest’ultimo – artista ben noto e multiforme – ha ritratto i primattori dell’autonomia, integrando disegno, pittura (ad acquarello), fotografia, computer art e tecnica del collage.

Esplicito è il riferimento all’operazione culturale della pop art e al Federico II ritratto da Andy Warhol. Le opere di Codroico – che si presentano affiancate ciascuna da ampia nota biografica ed esplicativa – “finiscono così per contenere tracce della ritrattistica rinascimentale, ma anche di quella ottocentesca e moderna, lasciandosi deliberatamente contaminare dal determinante utilizzo dei più attuali strumenti digitali” (così in catalogo).

Venerdì pomeriggio il percorso è stato inaugurato nelle sale espositive di palazzo Trentini, dove il presidente del Consiglio provinciale ha sottolineato la logica di fondo d’un impegno diretto a diffondere conoscenza e attaccamento all’autonomia speciale tra le giovani generazioni. Ha voluto esserci anche l’assessore provinciale al turismo, che ha elogiato il presidente dell’assemblea legislativa per la continua ricerca di nuovi modi di raccontare l’autonomia.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente del Consiglio comunale di Trento ha evidenziato a sua volta l’importanza di aprire il palazzo e di incontrare i giovani, come si farà anche a palazzo Thun grazie al miglioramento della situazione pandemica.

Ognuno dei ritratti esposti – commenta Giorgio Postal nel suo saggio in catalogo – diventa un’icona e ogni icona una tappa significativa in un percorso di costruzione identitaria (quella dei trentini). La rassegna – scrive l’ex parlamentare – aiuta a capire l’autonomia e lo stesso Secondo Statuto (alla vigilia del suo 50°, che sarà adeguatamente celebrato).“Un contributo importante del territorio Sudtirolo-Trentino alla formazione dell’Europa delle Regioni”.

Anche Paolo Piccoli offre nel suo testo una lettura dell’autonomia speciale, che – ragiona – si giustifica da un lato per la responsabilità e i vantaggi della sussidiarietà (quindi del governare da vicino), dall’altro per la lunga storia che ne fa fondamento. Piccoli cita inevitabilmente il secolare Principato vescovile, ma anche le manifestazioni giuridiche dell’autogoverno locale codificate in statuti comunali, in carte di regola, nell’istituto delle vicinie.

Cita la Magnifica Comunità di Fiemme e rammenta la rivolta contadina e ugualitaria del 1526 (riecco Gaysmair). Propone poi un’efficace scansione temporale, mettendo in successione l’epoca dell’autonomia negata (già sotto gli Asburgo e poi massimamente con il fascismo), quella dell’autonomia progettata (quando, nell’immediato secondo dopoguerra, si disse che ogni trentino aveva in tasca un progetto di Statuto), dell’autonomia realizzata (nel fatidico biennio ‘46-’48), dell’autonomia bloccata (la crisi del primo Statuto, il los von Trient di Silvius Magnago, la deriva del terrorismo altoatesino), infine dell’autonomia rinnovata (il Pacchetto e la felice conclusione anche presso l’Onu della vertenza con Bolzano).

C’è anche la firma prestigiosa di Romano Prodi, tra i molti contributi in catalogo: l’ex premier e presidente della Commissione europea parla dell’autonomia trentina e sudtirolese come di una vicenda di “clamoroso successo”, giudicando “spesi bene” i denari attribuiti nei decenni al nostro territorio.

Il direttore del Museo storico del TrentinoGiuseppe Ferrandi, aiuta a inquadrare la galleria di personaggi ritratti in mostra dentro il flusso storico che hafattoil Trentino autonomo, annotando anche l’effetto di accostamenti come quello tra Hofer e Battisti, “miti costitutivi di identità contrapposte”.

Un altro storico, Vincenzo Calì, si sofferma sulla vicenda umana e politica di Battisti, mentre la storica Elisa Bertò e l’avvocata e docente Stefania Stoffella offrono altre letture e altri zoom, prima che il professore e docente Christian Zendri passi in rassegna i protagonisti antichi della storia che si racconta, una storia di popolo e territorio tenacemente legati a un’idea di autogoverno e di costruzione del proprio destino.

L’ultimo, ampio saggio è dello stesso artista Roberto Codroico, che ingaggia un meticoloso excursus dei maggiori fatti storici trentini dalla nascita del Principato Vescovile (1004 d.C.) fino alla fine della Grande Guerra. Un vastissimo arco di tempo lungo il quale si potrebbero facilmente trovare molti altri volti protagonisti. Non a caso, l’esposizione segna solo un passaggio e con tre cornici vuote segnala di voler guardare oltre.

La mostraAutonomia ad Arte – L’Autonomia prima dell’Autonomia nel contemporaneo” è visitabile con green pass a palazzo Trentini dal 9 ottobre al 5 novembre (lun- ven ore 9.30-18.30, sab 9.30-12.30).​

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza