Connect with us
Pubblicità

Società

Il nobel a Giorgio Parisi rilancia la vecchia querelle: c’è compatibilità tra scienza e Fede?

Pubblicato

-


Dopo i grandi successi sportivi, l’Italia ha ottenuto anche il Nobel per la Fisica a Giorgio Parisi.(foto)

La scelta dell’Accademia svedese ha sollevato molti entusiasmi e qualche evitabile polemica. Giorgio Parisi risulta infatti tra i firmatari di una lettera di diversi anni orsono in cui si osteggiava la presenza di Benedetto XVI a la Sapienza di Roma, cioè presso l’università della capitale fondata proprio da un papa nel lontano 1303.

Il ricordo di questo fatto ha sollevato le gioie degli atei militanti dell’Uaar, convinti di poter usare questo Nobel per le loro battaglie ideologiche, ma anche il risentimento di tanti cattolici che si sono chiesti: “Perché il cattolico Nicola Cabibbo, nel 2010, no, e Giorgio Parisi sì?”.

Pubblicità
Pubblicità

Cerchiamo di capire come stiano davvero le cose ricordando anzitutto che Nicola Cabibbo è stato proprio il maestro di Parisi e di tanti altri grandi fisici italiani.

Cabibbo, cattolico, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze, fu effettivamente privato del Nobel forse proprio per la sua conclamata fede cattolica. Il Corriere della Sera per esempio titolava così, alla sua morte: Morto il fisico Cabibbo. Gli fu negato il Nobel. Era il «padre» delle idee sviluppate dai 2 fisici giapponesi premiati con il Nobel ma il comitato del premio lo escluse.

Effettivamente fu un vero scandalo, che dimostra come persino l’assegnazione del Nobel per la fisica possa essere soggetta a pregiudizi ed ideologia (anche se molto meno spesso di quella del Nobel per la letteratura o per la pace, che troppo sovente è legata non al reale merito, ma all’ideologia in quel momento più apprezzata dagli accademici svedesi).

Pubblicità
Pubblicità

E’ stato del resto lo stesso Parisi, con grande galanteria e onesta schiettezza, a dichiarare, appena ricevuto l’ambito premio: “Il Nobel sarebbe dovuto andare anche a Nicola Cabibbo, mi dispiace che le scelte della Fondazione Nobel non siano andate in questa direzione”.

Detto questo, ha davvero senso utilizzare Parisi per trarre dalle sue convinzioni religiose (non è un credente), conclusioni filosofiche su una presunta incompatibilità tra scienza e fede?

Assolutamente no. Non solo perché, come si è visto, era cattolico il suo maestro Cabibbo, e lo è l’altro Nobel italiano vivente, Carlo Rubbia,  ma soprattutto perché è lo stesso Parisi ad avere ben chiaro che certe posizioni ideologiche sono incompatibili con un corretto ragionamento filosofico.

Bastino alcune frasi tratte da suoi articoli o da sue relazioni: “Non sono religioso, ma non ho mai pensato di fare una battaglia contro la religione, tanto più utilizzando la mia autorità di scienziato per esprimermi su quei temi. Mi sembra una follia, senza voler giudicare le persone che lo fanno:..”; “La scienza ha risposte al mondo nel mondo, ma non spiega il perché del mondo”.

In altre parole Parisi sa benissimo che la scienza non esclude la fede e non ha la pretesa di spiegare il perché del mondo, ma semmai, parzialmente, il come.

E sa anche che proprio la scienza ci pone oggi davanti ad un universo così straordinariamente congegnato che alla fine, osservando i “parametri, i numeri che lo regolano si ha l’impressione che siano “scelti” in maniera tale da permettere l’esistenza della vita: “allora, alla domanda perché avviene così, uno può dare risposte che vanno al di là della scienza: una risposta possibile è perché c’è un progetto…”.

Parisi usa non a caso le due parole, “scelti” e “progetto” perché sa benissimo che entrambe rimandano, filosoficamente parlando, ad un’ Intelligenza e ad una Volontà trascendenti (progetto, per esempio, era il termine utilizzato da Isaac Newton, per parlare dell’opera del Dio Creatore).

Dice dunque Parisi che la scienza, che non spiega il perché del mondo e apre a domande chevanno al di là di essa”; aggiunge che tra le risposte “possibili”, nel senso di logiche, c’è quella del Creatore.

Che poi questa non sia la risposta che, sino ad oggi, si dà Parisi è un altro discorso, che non giustifica i cattolici che criticano l’ assegnazione del Nobel (non si vede perché un’ ingiustizia verso Cabibbo dovrebbe essere ripagata con una, uguale e contraria, verso Parisi) e tantomeno gli atei militanti che cercano di impadronirsi di uno scienziato che può essere definito “agnostico” e che non vede alcuna incompatibilità di principio tra scienza e fede (anzi, con i suoi ragionamenti lascia capire, piuttosto il contrario).

Si potrebbe concludere il ragionamento con una frase dello stesso Cabibbo: “La scienza mira a fornire un’immagine del mondo priva di ombre. È vero, ma nel disperdere una ad una le ombre se ne svelano di nuove, cosicché lo scienziato si trova perennemente — e in questo non è differente dal letterato o dall’artista — a vivere in between, nella zona di confine tra luce ed ombra”.

Questa frase suona incredibilmente simile a quanto scriveva secoli orsono il fisico e mistico Blaise Pascal:Dio ha messo nel mondo abbastanza luce per chi vuole credere, ma ha anche lasciato abbastanza ombre per chi non vuole credere”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza