Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Denunciati altri 116 furbetti del Reddito di cittadinanza in Veneto: tra le proprietà nascoste una Maserati e vincite milionarie al gioco

Pubblicato

-

Ancora truffe da parte dei furbetti del reddito di cittadinanza. Dopo le 234 persone denunciate nel mantovano finite nel mirino dei carabinieri perchè detenevano un patrimonio mobiliare superiore ai seimila euro, autovetture acquistate nei sei mesi precedenti alla richiesta, possesso di motoveicoli di cilindrata superiore ai 250 cavalli immatricolati nei due anni precedenti e un reddito Isee superiore ai 9.360 euro e  i 115 rumeni che percepivano il reddito di cittadinanza anche se non avevano mai vissuto in Italia  la Guardia di Finanza di Treviso ha denunciato altre 116 persone per una truffa legata all’ottenimento del reddito di cittadinanza.

In questo caso avrebbero percepito indebitamente somme per oltre 700 mila euro. Un accurato percorso di analisi ha permesso di incrociare le risultanze contenute nelle diverse banche dati per sviluppare le notizie acquisite nell’ambito del controllo del territorio.

I controlli hanno consentito di rilevare 116 posizioni irregolari, 110 delle quali relativi a stranieri, dislocate su tutto il territorio della provincia, con conseguente indebita percezione del reddito di cittadinanza, poiché i beneficiari non erano in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente.

Pubblicità
Pubblicità

Per 45 persone, in gran parte cittadini stranieri, la causa della illegittima fruizione del sussidio è dovuta alla mancanza del requisito della residenza. In 25 casi, gli approfondimenti svolti hanno consentito di rilevare che i beneficiari hanno omesso di indicare nella Dichiarazione Sostitutiva Unica i redditi correlati alle vincite conseguite al gioco online.

Alcuni beneficiari sono, infatti, risultati titolari di conti di gioco online, utilizzati assiduamente per effettuare scommesse su eventi sportivi, oltre che per prendere parte a tornei di poker o altri giochi da tavolo.

Significativi i casi di due disoccupati: un 54enne, residente a Treviso, che avrebbe vinto oltre 1,6 milioni di euro, e un 48enne, residente a Conegliano, che ha incassato circa 500 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

Dodici persone avevano omesso di comunicare di aver iniziato un‘attività lavorativa, mentre altre 5 hanno avuto variazioni nella composizione del proprio nucleo familiare, senza però informare l’Inps.

In altre 3 circostanze, i beneficiari, 2 rom, sono risultati proprietari di autoveicoli. Una di queste persone, nel periodo di fruizione del sussidio, ha addirittura acquistato un lussuoso Suv Maserati “Levante”. Ma poi sono stati prese con le mani nella marmellata persone che avevano la residenza all’estero, oppure una colombiana proprietaria di una casa nel centro storico di Montebelluna che viaggiava su una maserati nuova di zecca, o ancora persone che tornavano in Italia solo per rinnovare i documenti per il reddito di cittadinanza per poi far ritorno nelle lussuose case in vari stati del mondo. 

Sono molti i casi emersi negli ultimi giorni che purtroppo certificano l’idebito ricevimento del reddito di cittadinanza. Oltre ai casi citati all’inizio dell’articolo c’è  da ricordare anche l’eclatante caso della donna che viveva ai Caraibi percependo il sussidio lo stesso e uno straniero irregolare che non si capisce come, sia stato beneficiario del reddito di cittadinanza. Nella stessa operazione le forze dell’ordine hanno smascherato e deunciato altre 28 persone.

Ancora più clamorosa era stata l’operazione delle fiamme gialle che in collaborazione con l’Inps, aveva accertato l’illiceità di 1.532 domande di reddito di cittadinanza, presentate nel 2020 da cittadini extracomunitari abitanti a Genova, ma prive dei requisiti necessari, quali la residenza ed il soggiorno sul territorio nazionale per dieci anni (di cui gli ultimi due continuativi). Le somme indebitamente percepite ammontavano a oltre 3,4 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza