Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Formazione e caserme: i nodi affrontati nell’incontro con i vigili del fuoco della Vallagarina

Pubblicato

-

Un ringraziamento per il contributo garantito dai vigili del fuoco volontari nel pieno dell’emergenza Covid nel 2020 e in tutti gli altri momenti critici per il Trentino.

Nonché l’occasione utile per ascoltare da vicino le problematiche del settore e proseguire il percorso di miglioramento, allo scopo di perfezionare il supporto delle istituzioni al grande impegno del volontariato per il bene della comunità.

È questo il messaggio espresso dal presidente della Provincia autonoma di Trento durante l’incontro con l’Unione distrettuale dei vigili del fuoco volontari della Vallagarina. Un confronto, nella caserma dei pompieri di Mori, che rientra nell’ambito del tour del presidente in tutti i distretti dei vigili del fuoco volontari che si completerà nell’arco dei prossimi mesi.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo Riva del Garda, per conoscere da vicino l’Unione distrettuale Alto Garda e Ledro, il presidente accompagnato dal dirigente generale della Protezione civile ha incontrato i comandanti dei 18 corpi della Vallagarina, assieme all’ispettore distrettuale Alessandro Adami, ai vertici della Federazione provinciale dei vigili del fuoco volontari (il presidente Giancarlo Pederiva, i vicepresidenti Luigi Maturi e Daniele Postal, il direttore Mauro Donati) e al sindaco di Mori.

Il confronto è stato l’occasione per ascoltare le problematiche e le priorità del distretto che conta quasi 500 vigili attivi e un centinaio di allievi, per un ambito che comprende la parte sud del Trentino da Ala e Avio a Besenello, includendo le zone di Folgaria, Brentonico, Ronzo Chienis. Numerose le questioni evidenziate: la formazione degli operatori e degli allievi, la questione delle patenti e quindi dell’abilitazione alla guida dei mezzi pesanti di intervento e soccorso, le visite mediche per i nuovi entrati.

Si è parlato anche delle problematiche per i punti di accesso con i mezzi di soccorso acquatico al fiume Adige. All’ordine del giorno infine le caserme e l’efficacia della geolocalizzazione in particolare in alcune zone, come la Vallarsa.

Pubblicità
Pubblicità

Tutti temi sui quali ha risposto l’Amministrazione provinciale. La formazione dei vigili del fuoco volontari, è stato sottolineato, è ritenuta una priorità anche dalla Provincia che intende sostenere le iniziative presentate dalla Federazione. Riguardo alle caserme, considerate le necessità dei corpi in tutto il Trentino, l’Amministrazione provinciale interverrà sulla base delle priorità evidenziate dalla Federazione distretto per distretto, anche in una logica pluriennale. Quanto agli accessi sull’Adige, è stato precisato, si lavorerà per la creazione di nuovi punti di discesa per i mezzi di emergenza.

Chiudendo il confronto lungo e approfondito, il presidente ha ricordato l’impegno dei pompieri volontari nei momenti più drammatici della pandemia, come la distribuzione delle mascherine casa per casa nella primavera del 2020. I trentini, ha detto, non hanno dimenticato. L’Amministrazione provinciale affronterà le tematiche del settore per sostenere al meglio il contributo del volontariato per la comunità.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza