Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Il Sindaco di Cles spiega le motivazioni e le dinamiche dei contributi alle associazioni sportive ed alle attività economiche

Pubblicato

-

Ieri, lunedì 4 ottobre, il Sindaco di Cles Arch. Ruggero Mucchi ha convocato i giornalisti per spiegare, insieme all’Assessore all’urbanistica Diego Fondriest ed al responsabile delle attività economiche Rag. Giulio Ferrarolli, le dinamiche dell’assegnazione dei contributi straordinari alle attività ed associazioni sportive ed alla concessione dei contributi a fondo perduto alle attività economiche.

Specifica il Sindaco: “Il budget che abbiamo a disposizione fa parte del ‘fondone’ del governo messo a disposizione per fronteggiare la crisi economica causata dall’epidemia di Covid. Una quota di questa somma servirà anche a coprire costi interni sostenuti dall’amministrazione comunale, riguardanti il personale, l’installazione di strutture e attrezzature anti contagio, presidi disinfettanti, ecc.. Erogheremo due tipi di contributi: il primo destinato alle attività economiche, ed il secondo alle associazioni sportive.

La decisione di destinare questi contributi è scaturita dal fatto che, a causa della pandemia, le attività commerciali sono state costrette a cambiare, hanno dovuto acquistare materiali per poter adeguare le strutture; inoltre, a causa delle chiusure imposte dal lockdown, gli introiti si sono ridotti notevolmente. Insieme alla Comunità di Valle siamo già intervenuti l’anno scorso, riducendo la tassa sui rifiuti urbani, per le utenze non domestiche, del 100%, equivalente a circa € 80,000 complessivi. L’importo totale del budget è di € 213.000,00“.

Pubblicità
Pubblicità

Prosegue l’Assessore Fondriest: “Il contributo alle attività economiche si suddivide in tre scaglioni: il primo è riferito alle aziende che hanno subito una perdita di utile superiore al 50% rispetto all’anno precedente, con assegnato un contributo di € 5.000,00; il secondo comprende le aziende che hanno avuto una perdita superiore al 30% e fino al 50% con assegnato un contributo di € 3.000,00, ed il terzo alle aziende che hanno avuto una perdita fra il 15% ed il 30% con assegnato un contributo di € 2.000,00. I contributi saranno assegnati anche se le aziende avessero ottenuto altri contributi statali. Le imprese iscritte nel 2019 e 2020, quindi senza parametri di riferimento rispetto agli anni precedenti, saranno inserite nel terzo scaglione.

Potranno presentare la domanda tutte le attività commerciali al dettaglio all’infuori di quelle alimentari, i pubblici esercizi, le attività gastronomiche artigianali, gelaterie e pasticcerie, le attività ricettive, gli estetisti, acconciatori, servizi alla persona, toelettatura animali, le agenzie di viaggio e le palestre. Sono escluse le video lottery e attività di scommesse, le aziende che hanno avuto un’entrata superiore ad 1 milione di euro, le aziende agricole e agrituristiche”.

Aggiunge Mucchi: “Ovviamente le somme che offriamo servono a dare una mano, sono un contributo simbolico, non abbiamo l’ambizione di risolvere i problemi, ma vogliamo dimostrare che siamo dalla parte di queste categorie così provate, specialmente di quelle che sono state costrette a licenziare i dipendenti”.

Pubblicità
Pubblicità

Il Rag. Ferrarolli spiega le dinamiche di ripartizione delle somme: qualora il budget non riesca a coprire la totalità delle domande, sarà equamente riproporzionato per soddisfare tutte le richieste accolte inserite nelle relative fasce.

Il Sindaco Mucchi passa ora ad illustrare il contributo per le associazioni sportive: “Vogliamo dare un piccolo sostegno economico, uno sprone a riprendere le attività sportive. Le motivazioni per presentare la domanda sono principalmente due: le spese riferite al Covid e il calo di tesseramenti da cui la riduzione dei ricavi. Molte associazioni a causa della crisi hanno perso i loro sponsor, e anche questo si è aggiunto al portafoglio della perdite. Sono stati stanziati € 50.000,00 ed il contributo sarà assegnato a partire da un minimo di € 500,00 fino ad un massimo di € 10.000,00. Avranno diritto a presentare la domanda le associazioni che entro il 2020 contavano da 15 fino a 200 atleti tesserati. La somma erogata sarà proporzionata in base alla perdita subita e comunque non superiore a diecimila euro.

Le domande dovranno pervenire entro il 21 ottobre prossimo. Ci auguriamo che questo piccolo aiuto possa essere utile per la ripresa delle attività sportive. La sala polivalente al polo sportivo è ormai occupata da tempo dal punto vaccinale, e lo sarà fino alla somministrazione della terza dose di vaccini; anche se questo punto è essenziale per la popolazione, anche dal lato della campagna vaccinale e informativa, ci auguriamo che presto sia smantellata e che la sala ritorni al suo ruolo originale, cioè ospitare le attività sportive. Ogni giorno i dati sul fattore Covid sono positivi, la situazione è buona, le cose stanno migliorando abbastanza velocemente e spero che a breve la situazione ritorni alla tanto desiderata normalità”.

Tutte le informazioni e la documentazione inerente sono disponibili sul sito del Comune di Cles: Contributo attività economicheContributo attività sportive

Nella foto: Giulio Ferrarolli, Diego Fondriest, Ruggero Mucchi

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza