Connect with us
Pubblicità

Trento

Anche una delegazione di giovani trentini a Milano per chiedere giustizia climatica

Pubblicato

-

A Milano per seguire gli eventi della società civile e dei movimenti sociali attorno alla Pre-COP 26 (Conferenza ONU sul Clima) ci sarà anche una delegazione di 6 giovani trentini.

Sofia Pederzolli, Thomas Simoni, Elisa Padulosi, Luisa Moratelli, Roberta Pisani, Rossella Marsala, Gaia Maronili sono i ragazzi nominati in rappresentanza del gruppo di circa quaranta giovani che ha partecipato alla Conferenza dei Giovani sul Clima Trentino Alto Adige, svoltasi l’8 maggio scorso, e che sono impegnati in un percorso sulla tematica della giustizia climatica.

I ragazzi trentini stanno seguendo a distanza i lavori del “Youth4Climate: Driving Ambition”, evento internazionale che si svolge dal 28 al 30 settembre a Milano, con la partecipazione di 400 giovani provenienti da tutto il mondo e selezionati in rappresentanza dei rispettivi Paesi.

Pubblicità
Pubblicità

L’obiettivo è quello di elaborare proposte concrete sulle questioni più urgenti che riguardano l’agenda climatica e le negoziazioni della Pre-COP26 di Milano (30 settembre – 2 ottobre 2021) e della COP26, la Conferenza ONU sul Clima di Glasgow (1-12 novembre 2021). Si tratta del primo negoziato sul clima gestito interamente dagli under 30.

L’iniziativa nasce da un’intuizione dell’Italia e dell’ex ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che due anni fa ha proposto e incassato il via libera dell’ONU a questa particolare iniziativa di partecipazione giovanile.

Eco Social Forum – La delegazione trentina invece partecipa direttamente a uno dei principali eventi paralleli previsti a Milano, l’Eco-Social Forum (dal 28 al 30 settembre): una serie di eventi, iniziative, dibattiti e mobilitazioni organizzate dalle realtà che si sono riunite attraverso la Climate Open Platform.

Pubblicità
Pubblicità

Come società civile e movimenti vogliamo fare la nostra parte, monitorando e cercando di influenzare i processi istituzionali, in accordo con le associazioni e i movimenti che agiranno a Glasgow”, tra le dichiarazioni del loro appello.

Climate Open Platform è infatti una rete di realtà ed individui nata in risposta ai vertici globali sul clima, con la consapevolezza che quella della COP26 potrebbe essere l’ultima occasione rimasta per cambiare rotta prima della catastrofe climatica ambientale e che è necessario agire ora.

Il principio guida che riunisce tutte le realtà che parteciperanno e si mobiliteranno è quello della giustizia climatica. “Con giustizia climatica intendiamo quel cambiamento sociale, economico e politico volto a fermare ed invertire gli effetti del cambiamento climatico e ridistribuire in modo equo risorse e benessere a livello globale, attraverso un ruolo forte degli Stati e la centralità della democrazia reale e della partecipazione. Un impegno di giustizia che conferisce al riscaldamento globale una dimensione etica e politica, oltre che ambientale”.

Come conclusione delle attività i giovani si trovano il prossimo 1° ottobre in piazza e per le strade di Milano per il consueto appuntamento dei “Fridays for Future” che avrà però questa volta un sapore particolare visto il coinvolgimento in prima linea di così tanti ragazzi e ragazze.

Conferenza dei giovani sul clima Trentino Alto Adige – La Conferenza dei Giovani sul Clima Trentino Alto Adige – che ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica ed è stato inserito nel ProgrammaAll4Climate – Italy 2021”, e al quale ha aderito anche il Comune di Trento – ha lo scopo di sensibilizzare sull’emergenza climatica oltre che i partecipanti, anche la cittadinanza e le istituzioni.

Per farlo, i giovani che si stanno impegnando in questo percorso hanno elaborato delle raccomandazioni politiche, che sono discusse con rappresentanti del mondo della politica, dell’educazione, del mondo profit e di quello no profit. I ragazzi che partecipano al percorso hanno già presentato le loro proposte durante diversi incontri con la cittadinanza e con ambiti istituzionali.

Le raccomandazioni sono state infatti presentate all’assessore alla Transizione Ecologica, Ezio Facchin, all’assessora alle Politiche Giovanili, Elisabetta Bozzarelli, del Comune di Trento e oggi al vice-presidente della Provincia Autonoma di Trento e assessore competente all’Ambiente, Mario Tonina, e all’assessore competente all’Istruzione PAT, Mirko Bisesti.

Durante l’incontro gli assessori provinciali aprono alle proposte dei ragazzi della Conferenza per il clima: “Il documento sarà attentamente valutato, con la possibilità condividerlo in giunta”. Il ruolo dei giovani, è stato precisato, sarà fondamentale per accompagnare l’attuazione degli interventi, un percorso nel quale il Trentino grazie alla sua autonomia potrà essere di esempio per il resto del Paese e a livello internazionale.

Il futuro è vostro” ha detto il vicepresidente della Provincia Mario Tonina, nonché assessore all’ambiente, accogliendo le proposte dei ragazzi. “Su questi temi ha aggiuntochi ha oggi delle responsabilità non può essere indifferente. La Provincia è fortemente impegnata nel contrasto ai cambiamenti climatici, attraverso azioni strategiche concrete come quelle delineate nel Piano energetico ambientale e nel programma Trentino Clima 2021-2023 recentemente approvati.

Oggi ancora di più, attraverso l’aiuto dei giovani, problematiche come queste possono essere affrontate e risolte. C’è davvero la possibilità di costruire assieme un futuro diverso. In questo la Provincia autonoma di Trento può essere di esempio per il Paese, grazie alla sua autonomia”.

L’assessore provinciale all’istruzione Mirko Bisesti, accogliendo le proposte dei giovani, ha sottolineato come sul tema dell’educazione ambientale il Trentino e il suo sistema scolastico siano già in campo.

Questi argomenti, dai rifiuti all’energia fino al clima, sono di stretta attualità ha proseguito l’assessore -. Occorre dunque promuovere la consapevolezza di tutta la cittadinanza – e in questo il ruolo dei giovani è fondamentale – sulla reale sfida in gioco nel rapporto tra transizione ecologica e crescita economica”.

Per Bisesti, che ha ricordato la prossima presidenza italiana 2022 di Eusalp, “come Trentino dobbiamo avere dunque non solo la forza che deriva dall’autonomia, ma anche l’ambizione di implementare un modello virtuoso di sviluppo delle Alpi, attento all’ambiente, allo sviluppo, alle comunità di montagna”.

Secondo i ragazzi il ruolo della politica è centrale perché può incidere sulle scelte per economia, educazione, ambiente. Tante le proposte per affinare anche misure già in atto. Aumentare i finanziamenti all’università, alla ricerca e alle startup per sviluppare soluzioni concrete all’emergenza climatica, promuovere incontri informativi sul Piano energetico ambientale, aumentare le zone pedonali e ciclabili, ottimizzare il trasporto pubblico, favorire il presidio del territorio con i servizi, promuovere la riscoperta del locale e della produzione biologica e il turismo sostenibile. Queste alcune delle proposte.

Oltre alle istituzioni, anche la scuola e la comunicazione sono ritenute cruciali per formarela società del domani”: i giovani propongono l’istituzione di una figura di coordinamento all’interno delle realtà scolastiche per guidare gli studenti sulla sensibilizzazione sul clima, nonché percorsi transdisciplinari nell’attività scolastica. Ancora, la possibilità di far entrare negli istituti le associazioni che si occupano di ambiente e cambiamenti climatici e di promuovere le attività anche extrascolastiche sul tema.

La Conferenza dei Giovani sul Clima Trentino Alto Adige è promossa dal Forum provinciale per i cambiamenti climatici, coordinato dall’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA) e al quale partecipano referenti di nel quale convergono diversi soggetti del territorio: 

Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA), il Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette della PAT, il Comune di Trento, la Fondazione Edmund Mach, la Fondazione Bruno Kessler,TSM Step, il Parco Naturale Adamello Brenta, la Fondazione Museo Civico di Rovereto, l’Università di Trento, il MUSE, il Trento Film Festival e l’Associazione Viração&Jangada.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Un’area sosta a servizio della ciclopedonale a Fondo e la riqualificazione del parco di Castel Malosco: lavori importanti in programma a Borgo d’Anaunia

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Spormaggiore, via ai lavori di rifacimento dei marciapiedi

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Coronavirus: altri 125 contagi nelle Valli del Noce

Trento4 ore fa

Auto urta una bicicletta sulla ciclabile, 31 enne rider finisce alla santa Chiara

Trento4 ore fa

Coronavirus: Il Trentino rimane in zona gialla, calano contagi e ricoveri

Trento4 ore fa

Aumenti di energia e materie prime: le imprese chiedono interventi straordinari

Trento4 ore fa

Direttore generale dell’Apss, costituita la commissione

Trento5 ore fa

Covid e lavoratori sospesi, la misura viene estesa a tutto il 2021

Trento5 ore fa

Orrore a Parigi: il cadavere di un bimbo trovato in una valigia

Italia ed estero5 ore fa

Giuliano Ferrara colpito da infarto. Operato a Grosseto, è grave

Italia ed estero6 ore fa

Elezioni Presidente della Repubblica, quinta votazione: Casellati in testa ma si prosegue con la sesta votazione

Bolzano7 ore fa

Incidente sul lavoro: 20enne si amputa un piede con una motosega

Piana Rotaliana7 ore fa

Bollettino FEM: i pollini quest’anno arrivano in anticipo

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Direttamente dall’Orchestre de Paris alla Val di Non: Smarano ospita il concerto di Giorgio Mandolesi

Rovereto e Vallagarina9 ore fa

Cibo cinese e giapponese: è Rovereto la ‘regina’ italiana delle ordinazioni a domicilio

Trento4 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento3 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 4 vittime e 885 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Fugatti: «Per ora la scuola tiene. Ma siamo pronti a valutare nuovi provvedimenti»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Altri 336 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi in calo e ricoveri stabili nelle ultime 24 ore in Trentino

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Infermiera no vax di Rovereto muore di Covid a soli 57 anni: aveva deciso di non curarsi

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un morto e 2.461 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Hotel di lusso nello spazio, dal 2022 la possibilità di soggiornare a 320 km di altezza

Il turismo spaziale è sempre più vicino a diventare realtà, completando la sua offerta con la realizzazione di un hotel di lusso nello spazio. Dopo aver visto Elon…

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

Categorie

di tendenza