Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

La mobilità alternativa per un Trentino: entro il 2030 meno 55% di emissioni di gas

Pubblicato

-

Un nuovo sistema di mobilità sostenibile per il Trentino, che porti a contenere del 55% l’emissione di gas climalteranti rispetto al 1990, entro il 2030.

L’ambizioso obiettivo è stato lanciato nell’ambito dell’evento clou della Settimana europea dedicata proprio a questo tema, con la tavola rotonda a Palazzo Geremia e il test drive di auto elettriche ed e-bike in piazza Fiera a Trento.

Decine di persone hanno colto l’occasione per mettersi al volante o in sella ai mezzi green messi a disposizione dalla Provincia autonoma, da Federauto Trentino e dai rivenditori di e-bike e motoveicoli elettrici. I cittadini hanno anche raccolto informazioni sugli incentivi pubblici provinciali per l’acquisto, oltre che sugli itinerari dedicati alle due ruote sull’intero territorio e sull’ampliamento del bike sharing provinciale e.motion.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso dell’incontro pubblico, sono intervenuti il vicepresidente e assessore provinciale all’urbanistica, ambiente e cooperazione Mario Tonina, l’assessore comunale di Trento alla transizione ecologica e mobilità che siede all’interno dell’Osservatorio in rappresentanza di tutti i Comuni del Trentino, il dirigente generale del Dipartimento territorio e trasporti, ambiente, energia e cooperazione, nonché manager provinciale della mobilità Roberto Andreatta, il presidente dell’Osservatorio provinciale per la mobilità sostenibile Tomaso Bertoli e il progettista del Piano urbano della mobilità sostenibile del Comune di Trento Tito Berti Nulli.

Nel corso del proprio intervento, il vicepresidente della Provincia ha evidenziato come un cambio culturale sia necessario, oltre che richiesto e favorito da una crescente sensibilità da parte delle nuove generazioni. Una vera e propria svolta che l’Amministrazione provinciale ha voluto sostenere attraverso l’approvazione del Piano energetico ambientale provinciale 2021-2030, che prevede – tra le altre cose – iniziative volte a favorire formazione, educazione e informazione puntuali in tema di mobilità sostenibile, sotto la regia dell’Agenzia provinciale per l’energia, anche attraverso il contributo scientifico di Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler e Fondazione Edmund Mach.

L’obiettivo principale, da raggiungere anche in sinergia con i Comuni, i Bim ed i privati, è la riduzione dell’utilizzo dell’auto individuale favorendo il telelavoro, l’uso di mezzi alternativi e la diffusione della mobilità elettrica. Anche per quanto riguarda le due ruote, verso le quali si avverte un crescente interesse da parte dei cittadini anche per gli spostamenti casa-lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

Con il doppio beneficio di contenere i costi di rifornimento e manutenzione e migliorare il proprio stato di salute. Per quanto riguarda le auto elettriche, l’Amministrazione provinciale ha garantito nel 2021 incentivi ad hoc (cumulabili con quelli statali) per sostituire il proprio veicolo a benzina o gasolio. Non mancano poi gli investimenti sul trasporto pubblico provinciale, anche per garantire il necessario distanziamento per contenere i rischi di diffusione del Covid-19.

Secondo il mobilita manager della Provincia Roberto Andreatta, è necessario che questo cambio di marcia parta dai centri più popolosi come la città capoluogo.

A Trento – stando ad una rilevazione di Sintagma dello scorso giugno – sono 22mila i residenti pendolari che utilizzano l’auto privata per un tragitto inferiore al quarto d’ora all’interno del comune.

In totale, il 44% dei pendolari risiede a Trento e raggiunge il posto di lavoro che si trova sempre in città, dove è possibile usufruire di 2.000 corse giornaliere degli autobus.

Confortante è comunque un dato che arriva da Corso Tre Novembre e che dimostra come la mobilità leggera sia sempre più apprezzata: qui transitano quotidianamente 3-4.000 biciclette.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza