Connect with us
Pubblicità

Politica

Caos in Fratelli d’Italia, parte la richiesta di un commissario da Roma. Urbani: “Torniamo uniti”

Pubblicato

-


Si è tenuta verso le 11 di oggi la conferenza stampa di Fratelli d’Italia in cui è stato fatto chiarimento riguardo al presunto caos nel partito. Secondo il capogruppo  del comune di Trento Pino Urbani ci sarebbe la necessità di un commissario, di un capo, di qualcuno che tiri le redini del partito in Trentino.

Il consigliere, sarebbe però solo il portavoce del pensiero, a suo dire, di molti militanti e di rappresentanti del partito.

In Fratelli d’Italia non ci sono correnti. Con questa conferenza abbiamo voluto esprimere la nostra volontà di ricercare l’unità del partito trentino, seppur ci siano delle sensibilità diverse. Vogliamo fare da collante fra le diverse sensibilità– spiega Pino Urbani- vogliamo mostrare la nostra disponibilità a Roma. Nel caso in cui venga nominato un commissario esterno vogliamo essere di supporto, di aiuto per aprire un tavolo delle trattative fra tutte le varie sensibilità“.

Pubblicità
Pubblicità

Poi  si parla della lettera che è stata spedita a Roma nella quale, in sostanza, si richiede la nomina di un commissario prima del congresso che si terrà nel 2023. La lettera ha avuto 18 firmatari di cui facevano parte, secondo il capogruppo, consiglieri comunali e circoscrizionali di Trento e Rovereto.

Molti di questi erano presenti anche alla conferenza stampa.  Non c’era invece nessun consigliere provinciale del movimento e per questo si potrebbe pensare ad un’iniziativa isolata portata avanti dai 18 firmatari.

Chiediamo la possibilità di tornare a partito unito grazie all’intervento di un commissario. L’intervento di qualcuno che possa dialogare con tutti. Abbiamo bisogno di un direttore d’orchestra. Stiamo aspettando che Roma decida.

Pubblicità
Pubblicità

Vogliamo l’unità del partito e stiamo aspettando che presto ci si possa sedere al tavolo per un momento di sintesi. Vogliamo che si torni, anzi si rimanga, sul tracciato della Presidente Giorgia Meloni e che non esistano correnti sul territorio.

Questa conferenza è fatta solo per  accelerare i tempi.– poi Urbani continua- I ritardi dal coordinamento centrale ci sono stati per le elezioni amministrative nelle grandi città. Il coordinamento centrale si è infatti concentrato su queste prima di arrivare a noi.

Una volta presentate le liste, dovrebbe arrivare qualche messaggio dalla capitale. Nel frattempo noi, se c’è possibilità di spazio, siamo pronti. Fermo restando che noi resteremo sempre fedeli alla nostra Presidente Meloni e che noi siamo agli “ordini” del partito.

Rispetteremo qualunque decisione venga presa e saremo leali verso chiunque sarà chiamato a fare questo lavoro. Certo è che potremmo dire anche la nostra, ricordando, restando nel solco tracciato dalla Presidente, che noi quando siamo in queste fasi di tipo politico siamo la destra italiana e quando siamo in coalizione siamo il centro destra.

Questo è un concetto importante che dobbiamo ribadire“.

Per vedere l’intervista integrale a Pino Urbani clicca qui.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza