Connect with us
Pubblicità

Politica

Vice presidenza consiglio: nulla di fatto, le minoranze escono dall’aula e fanno mancare il quorum

Pubblicato

-


La seduta pomeridiana di ieri del Consiglio si è aperta con il punto della sostituzione del vicepresidente del Consiglio all’ordine del giorno da mesi.

Alex Marini, esponente di 5 Stelle, in apertura, è intervenuto per proporre la sua candidatura. Dopo una serie di riunioni separate tra i consiglieri di minoranza e di maggioranza, al rientro in aula la capogruppo Pd ha affermato che il suo gruppo rimane coerente all’idea che nessuno può fare il vice a un presidente considerato non adeguato al suo ruolo.

Il consigliere di Futura Paolo Zanella pur giudicando il candidato degno di entrare in ufficio di presidenza, ha condiviso la posizione Pd: nessun vicepresidente per un presidente ritenuto inadeguato anche per la vicenda giudiziaria che lo interessa.

Pubblicità
Pubblicità

L’esponente di Onda Civica Filippo Degasperi ha detto di aver sempre ritenuto che dietro gli attacchi all’Ufficio di presidenza ci sia la ricerca di una poltrona. Perciò anche lui si è accodato alla posizione della capogruppo Pd.

De Godenz ha detto di non considerare l’auto candidatura. Un consigliere leghista, proponendo la sua candidatura, ha affermato che dopo 13 mesi dalle dimissioni del vice la minoranza continua con una commedia inaccettabile e ridicola.

Un disco rotto che non sfiora il presidente che rimarrà al suo posto fino all’ottobre 2023. Il presidente c’è, ha continuato, anche se non piace alla minoranza. Stessa posizione di un altro esponente leghista, che ha però apprezzato la candidatura del consigliere 5 Stelle che almeno ha avuto il coraggio di smuovere le acque.

Pubblicità
Pubblicità

Ha poi difeso il presidente Kaswalder che non è stato condannato definitivamente. Infine, ha definito vergognosa la posizione della minoranza.

Il rappresentante di Azione Ugo Rossi ha ricordato che nonostante l’assenza del vice il Consiglio e l’Ufficio di presidenza hanno potuto operare normalmente. Non si è perso neppure un minuto o un giorno.

Alex Marini ha dichiarato la non partecipazione al voto perché ha presentato un ricorso alla delibera di nomina dei componente dell’Autorità delle minoranze. Tutti i consiglieri della minoranza, tranne 5 Stelle (che non ha votato), sono usciti dall’aula e quindi è mancata la presenza dei due terzi dei consiglieri in aula, cioè 24, richiesti dal regolamento per l’elezione del vicepresidente.

Comunque, due sono stati i candidati: l’esponente di 5 Stelle e uno della Lega. La votazione a scrutinio segreto si è comunque svolta ma, come previsto, non si è raggiunto il quorum.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza