Connect with us
Pubblicità

Trento

Smart Working: via libera dalla Giunta al piano strategico che interessa 120 mila lavoratori trentini

Pubblicato

-

Prende forma il progetto strategico della Giunta provinciale che mira, in attuazione degli indirizzi approvati nel dicembre 2020, alla creazione del “Distretto Trentino intelligente” attraverso la promozione del lavoro agile.

Nella seduta di ieri la Giunta ha approvato in via definitiva il testo delPiano strategico per la promozione del lavoro agile nella provincia di Trento – progetto Dal lavoro agile al distretto Trentino intelligente”.

Questo Piano vuole dare una prospettiva di medio lungo periodo per la nuova normalità post pandemia proponendo sia alle organizzazioni pubbliche che a quelle private proposte per lo sviluppo del lavoro agile come possibile fattore di innovazione organizzativa ma anche socio-economico territoriale.

Pubblicità
Pubblicità

Lo stesso non riguarda conseguentemente le misure organizzative di breve periodo adottate come risposta alle necessità sanitarie, anche di distanziamento, legate alla pandemia che saranno via via adottate secondo quanto previsto anche a livello nazionale.

Il Piano vuole cercare di intercettare il cambiamento tecnologico in atto provando a comprenderlo e ad indirizzarlo in una ottica di sviluppo territoriale.

Lo stesso individua un obiettivo tendenziale per il quale su 240.000 occupati in Trentino, tra privato e pubblico, i profili professionali potenzialmente interessati alle varie forme di lavoro agile possano comprendere circa 120.000 lavoratori e che, di questi, nei prossimi anni, possano essere “lavoratori agili” da 42.000 a 70.000 lavoratori.

Pubblicità
Pubblicità

Per lavoratori agili si intendono lavoratori per i quali, lavorando in posizioni compatibili con lo svolgimento della prestazione a distanza, i vincoli spazio temporali della prestazione lavorativa non siano più intesi in senso rigido ma abbia maggiore rilievo il risultato della prestazione lavorativa.

L’obiettivo di fondo del progetto è dunque quello di arrivare alla creazione del “Distretto Trentino intelligente”, inteso come territorio maggiormente sostenibile, connesso, vivibile, inclusivo e competitivo.

Questo attraverso l’incentivazione mirata e modulare del lavoro agile, in base alle specifiche esigenze, all’interno delle organizzazioni pubbliche e private. Nelle intenzioni dell’esecutivo provinciale, il progetto rappresenta un patto con il territorio per favorire un processo di sviluppo durevole e di qualità. L’obiettivo è anticipare i cambiamenti cercando di porsi nell’ottica di ente guida per tutto il territorio.

L’idea di base, che ha visto, nel suo percorso partecipativo, coinvolti più di 50 portatori di interesse (rappresentanti datoriali del territorio sia del sistema pubblico che di quello privato oltre che le organizzazioni sindacali), è che tutti gli attori – pubblico e privato insieme – possano lavorare in sinergia, in rete, per creare valore per tutte le organizzazioni, ma soprattutto per l’intero territorio.

Il coinvolgimento diretto dei portatori di interesse è avvenuto con la partecipazione ai lavori di tre tavoli: “Personale e organizzazione”, “Trasformazione digitale” e “Logistica e spazi fisici”. Questi tre ambiti sono stati individuati quali fattori che abilitano il lavoro agile.

La peculiarità del “Piano strategico”, rispetto ad altri documenti simili già adottati da altre amministrazioni, è quella di definire, oltre agli standard minimi e ideali per ciascun fattore abilitante alla nuova modalità di prestazione lavorativa anche gli impatti che politiche di diffusione del lavoro agile, potrebbero comportare per il territorio.

In particolare, si sono immaginati, tra gli altri, impatti in termini di maggiore sostenibilità ambientale, maggiore produttività, maggiore equità e sostenibilità sociale e maggiore sostenibilità istituzionale che sono poi tra quelli promossi nell’ambito dell’Agenda 2030. Questa analisi è stata svolta anche con il prezioso supporto del Centro OCSE di Trento.

 Il miglioramento dei servizi pubblici resi ai cittadini e al mondo economico sarà, per le pubbliche amministrazioni, elemento cardine per l’implementazione del Piano.

Quindi, per quanto concerne la realtà della pubblica amministrazione e la sua performance, si ritiene che il lavoro agile, grazie ad una forte azione di innovazione interna, possa permettere di raggiungere modalità di interlocuzione più snelle e ampie con gli utenti anche in termini di orario di apertura al pubblico degli uffici e di digitalizzazione dei servizi, salvaguardandone la regolarità, la continuità e l’efficienza.

Accanto al miglioramento dei servizi, i risultati auspicati della diffusione del lavoro agile saranno l’innovazione organizzativa a tutti i livelli, un diverso approccio alle politiche immobiliari, la valorizzazione delle comunità periferiche, la crescita delle competenze digitali, delle organizzazioni e dei cittadini e infine, più complessivamente, la valorizzazione del territorio. Particolare attenzione è dedicata alle piccole realtà organizzative che potranno dare attuazione al Piano in maniera modulata e maggiormente progressiva.

Dato il carattere programmatorio generale, il piano è strettamente connesso con gli atti di pianificazione generale della Provincia. Le linee guida riconducibili al piano saranno declinate nel settore pubblico con accordi quadro, atti di indirizzo e direttive e per il settore privato attraverso l’adesione volontaria.

La realizzazione degli obiettivi del piano sarà monitorata per mettere in campo eventuali interventi correttivi, anche attraverso l’istituzione di unacomunità professionale e di pratica” coordinata dalla Provincia e che vedrà partecipare al suo interno i rappresentanti degli stakeholder territoriali.

Il progettoDal lavoro agile al distretto Trentino intelligente” ha vinto qualche mese fa il premio speciale della giuria per la Pubblica Amministrazione, assegnato nell’ambito della decima edizione del concorso nazionale AIDP.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza