Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Afghanistan, talebani chiedono il riconoscimento a livello internazionale: verso nuovo accordo tra Roma e Parigi

Pubblicato

-

La disastrosa ritirata da Kabul è ancora al centro della stampa americana, con il dipartimento della difesa che punta il dito contro l’intelligence statunitense per le sottovalutazioni e gli errori commessi.

Nonostante tutto, Joe Biden continua a difendere la decisione di lasciare l’Afghanistan, giustificandola come unica possibile soluzione.

Per ora, i nuovi padroni del Paese lavorano sulla formazione del nuovo governo islamico, attraverso consultazioni, che mettono a capo della nuova guida suprema del Paese il Mullah Haibatullah Akhundzada, il capo spirituale degli studenti coranici.

Pubblicità
Pubblicità

Intanto, il portavoce dei talebani intervistato da alcuni giornali italiani, spiega l’impegno della Russia nel mediare per creare le condizioni verso una pace internazionale. Processo questo, ostacolato dalla resistenza in Panshir dove il dialogo sembra non funzionare.

Il portavoce alla stampa sottolinea inoltre l’importanza delle donne: “ Vedo le donne protagoniste della società afghana, abbiamo moltissime donne che lavorano negli ospedali e sono delle bravissime e valide infermiere”.

Da qui, parte la speranza di ristabilire buone relazioni con l’Italia sottolineando: “ auspichiamo che il vostro Paese riconosca il nostro Governo” dice il portavoce anche se, resta il problema profughi. Secondo alcune ONG, sarebbero circa 7 mila gli afghani che ogni giorno attraversano illegalmente il confine con l’Iran, mentre per l’Alto commissariato dell’Onu, sostiene  che i numeri potrebbero aumentare, stimando che in 500 mila potrebbero scappare entro l’anno.

Pubblicità
Pubblicità

Diversi Paesi come, la Gran Bretagna, stanno lavorando per un ponte aereo, mentre il Presidente del Consiglio Draghi ha incontrato a Marsiglia il Presidente francese Macron. Al centro del colloquio, la crisi afghana con la questione sull’accoglienza dei profughi, fino alla creazione del patto di Marsiglia.

L’incontro, caratterizzato da una ritrovata intesa trai due Paesi, punta sulla volontà di mantenere uno stretto accordo sui principali dossier internazionali ed europei. Il patto di Marsiglia, passa quindi dalla difesa di un G20 straordinario sulla crisi afghana che si farà solo dopo l’Assemblea generale delle Nazioni Unite di fine settembre.

Macron e Draghi hanno affrontato anche il tema sulla posizione che l’Europa dovrebbe assumere di fronte all’ondata di rifugiati afghani.

Parigi e Roma sembrano sostanzialmente allineate, condividendo gli obiettivi prioritari per la stabilizzazione del Paese. La crisi libica ha di fatto emergere l’esigenza di un avanzamento dell’Unione Europea verso una politica comune di asilo e immigrazione.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza