Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Sussidi del Recovery Fund: ecco il piano dell’Ue per riprenderseli

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Next Generation Ue, o meglio noto come Recovery Fund. Secondo molti la manovra economica che salverà l’Italia. Il grande regalo che l’Europa farà alla nostra nazione. Secondo le previsioni dei servizi dell’Europarlamento (Eurostat e European fiscal board) però, il Recovery, con una mano ci porgerebbe il cibo e con l’altra terrebbe il coltello.

L’Ue sta cominciando ad emettere i bond per dare prestiti agli stati che ne richiedono fin da subito. L’onere del rimborso però entrerà direttamente a far parte del debito pubblico degli stati membri dal 2028. Per il bel paese si tratterebbe di circa 60 miliardi. Una cifra che costerà un aumento del rapporto debito/Pil di 4 punti percentuali nel 2028.

Il rapporto debito/pil alla fine di quest’anno arriverà al 160%. Grazie agli aiuti del Recovery e ad ingenti investimenti pubblici la percentuale nel 2024 potrebbe scendere a 153% (secondo le stime di Eurostat). Resta però il cavillo dei bond. Se infatti i soldi dell’Unione ci verranno “addebitati” nel 2028 ci sarà un rimbalzo di 4 punti percentuali. In questo caso si arriverebbe ad avere il deficit/pil pre pandemico solo nel 2032.

Pubblicità
Pubblicità

L’ALTERNATIVA- L’alternativa al rimbalzo sul rapporto potrebbe essere quella di aggiungere tasse alle aziende e ai lavoratori. L’imposta riguarderebbe sicuramente le emissioni di Co2 ed il settore digitale. La data di scadenza per presentarla in Commissione è fissata al 22 dicembre.

E’ prevista inoltre un’altra data di scadenza per un’imposta atti a recuperare i soldi del Recovery. Si tratterebbe di tasse sulle transizioni finanziarie e sul reddito societario. La scadenza è fissata peri giugno 2024. Questa potrebbe essere decisiva per le imprese a rischio. Una tassa del genere potrebbe risultare fatale per molti.

L’alternativa al rincaro sul debito, risulta terrificante. Per questo si vuole accollare il rimborso dei bond emessi fino al 2026 agli Stati Membri.

Pubblicità
Pubblicità

I BOND PER I PRESTITI: Fino ad ora abbiamo parlato dei bond relativi ai sussidi. Quindi teoricamente a fondo perduto. In pratica no. Si parla di 390 miliardi in tutto.

Diversa è la questione relativa ai bond emessi per i prestiti. Sono 360 miliardi. Questi genereranno subito un effetto duplice sulle finanze statali. Aumento doppio. Rincaro del debito pubblico e del deficit al momento della spesa. La restituzione è quindi immediata.

PER L’ITALIA: All’Italia erano stati promessi ben 84 miliardi di sussidi. Dal 2028 al 2058 però verranno restituiti grazie al rimbalzo sul rapporto deficit/pil. I 122 miliardi di prestito vengono di fatto rimborsati immediatamente. I soldi ricevuti fino al  2026 e gli investimenti che si potranno fare saranno dunque rimborsati all’Unione dopo il 2028. Di quale grande aiuto all’Italia sta quindi parlando l’Europa?

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica4 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Telescopio Universitario4 settimane fa

Università di Trento: ecco il piano strategico fino al 2027

Telescopio Universitario4 settimane fa

Covid-19, ecco gli ostacoli più ricorrenti nella comunicazione

Aziende3 settimane fa

Quando Arte e Luce si incontrano nasce ‘illuminando Arte’

Trento3 settimane fa

Vasco Live: venticinquemila posti auto, oltre a quelli riservati a camper e pullman, online la piattaforma per prenotare il parcheggio

Italia ed estero4 settimane fa

Papa Francesco: per l’Ucraina, contro “l’abbaiare della Nato alla porta della Russia”

Politica3 settimane fa

Laboratorio Paritario Trentino: sabato a Cognola la presentazione

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Si ribalta col tagliaerba a Sfruz e rimane schiacciato: 26enne elitrasportato in gravissime condizioni al Santa Chiara

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza