Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

“Tra Stato e Mercato, le Comunità”, a Pieve Tesino la Lectio degasperiana

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È andata in scena ieri la XVIII edizione della Lectio degasperiana, l’appuntamento più rappresentativo promosso dalla Fondazione Trentina Alcide De Gasperi a Pieve Tesino, nel paese che diede i natali al grande statista trentino.

Nata per onorare la memoria di Alcide De Gasperi nei giorni dell’anniversario della sua morte, la Lectio ha acquisito negli anni un’importante dimensione pubblica, richiamando, come accaduto anche quest’anno, un pubblico ampio ed eterogeneo, composto da comuni cittadini, appassionati di storia e di politica e numerosi rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private nazionali e locali.

Dopo la visita al Museo Casa De Gasperi, realizzato nell’edificio che diede i natali allo statista, l’ingresso nella palestra del centro polifunzionale del paese è stato allietato dalle canzoni del coro Valsella di Borgo Valsugana.

Pubblicità
Pubblicità

Il Presidente della Fondazione Trentina Alcide De Gasperi ha quindi potuto dare inizio all’evento, cedendo la parola a turno ai due relatori scelti per la Lectio 2021: prima Giuseppe Guzzetti, politico, banchiere e filantropo, iscrittosi alla Democrazia cristiana nel 1954 quando ancora Segretario nazionale era proprio Alcide De Gasperi e testimone quindi di oltre mezzo secolo di storia italiana, e poi Giulio Tremonti, già Vicepresidente del Consiglio dei Ministri, Ministro delle Finanze e quindi Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Al centro delle loro riflessioni un tema di grande attualità: il ruolo delle comunità e delle organizzazioni di cittadini nella vita democratica del Paese. Un tema affrontato a partire dalla lezione degasperiana – a cui Guzzetti ha caldamente invitato a tornare affermando che «l’epoca degasperiana è passata ma non i suoi valori» ma anche con coraggiosi riferimenti all’attualità: «Abbiamo i vaccini contro i mali del corpo, ma ancora non abbiamo i vaccini contro i più sottili, ma non meno gravi, mali della politica» ha ammesso amaramente Giulio Tremonti, che ha spiegato che la pandemia segna una crisi epocale, biblica, nella storia contemporanea, molto più significativa di quanto ancora si pensi, perché ha mostrato i limiti di molte ideologie ormai superate, prima fra tutte quella del mercatismo, «che è l’ultima grande ideologia sopravvissuta dal Novecento». Il confronto tra i due è stato appassionante.

I due relatori hanno scelto prospettive diverse ma complementari che si sono incontrate proprio intorno al riconoscimento di De Gasperi come lo statista italiano che non solo ha ricostruito la democrazia in Italia, ma che aveva compreso meglio di altri lo spirito nuovo che doveva coniugare la democrazia ai valori della persona e ai diritti. Come ha ricordato Guzzetti, «De Gasperi aveva molto chiaro che le comunità e gli Stati sono soggetti speciali che devono trovare un equilibrio in valori sociali e spirituali più alti».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Guzzetti ha insistito sul rapporto tra lo Stato, il Mercato e il Terzo settore, i “tre Pilastri” della società democratica. Tremonti, che ha riconosciuto in De Gasperi il più grande statista italiano, ha spiegato quanto sia difficile oggi rispettare lo spirito della nostra Costituzione nel ruolo centrale che ha affidato allo Stato in un’epoca in cui la globalizzazione ha preteso di sostituirlo con un mercato che non è sempre all’altezza dei bisogni dei cittadini. «Certo, la globalizzazione non poteva essere fermata, – ha affermato Tremonti – ma forse poteva essere sviluppata in tempi più lunghi e più saggi». L’ex ministro del Tesoro ha mostrato come un mercato mal guidato e mal regolato abbia preso purtroppo la rivincita sullo Stato e sull’iniziativa economico-sociale delle comunità. «Comunità sono le famiglie, è il volontariato. Il 5×1000 l’ho proposto prima nel 2004, con un articolo sul ‘Corriere della Sera’ e poi nel 2005 con un articolo nella Legge finanziaria. E poi le Fondazioni, e così via, tutti i soggetti intermedi che contengono e conservano la tradizione».

Oggi, ha affermato Tremonti, terminata l’illusione di un ordine globale del mondo, sostituita da un disordine globale, «è venuto il tempo per una riflessione generale sulle Regole che l’Occidente deve darsi».

Guzzetti ha ricordato il carattere costruttivo del Terzo settore e di una economia sociale di mercato fondata sul rispetto delle libertà ma anche sulla preoccupazione per le ingiustizie. Ha spiegato l’enorme potenziale di democrazia presente nel Terzo settore e nella libera iniziativa economica delle comunità, oltre che delle imprese più intelligenti che rispettano i principi della sostenibilità. «Il Terzo settore – ha detto Guzzetti – contiene l’invadenza degli avventurieri politici e della mano pubblica in settori che meglio possono essere affrontati e risolti dal privato sociale. I cittadini costituiscono associazioni libere e democratiche rette da statuti da loro deliberati. Il volontariato realizza il pluralismo delle istituzioni dando forza alla cultura del dono; risolve problemi per una società più equa evitando che le tensioni sociali sfocino in una conflittualità che mina la democrazia. Ciò è evidente anche sul piano internazionale dove la presenza di organizzazioni umanitarie è fondamentale».

Il Terzo settore, ha spiegato, non è «solo una forza economica. È una espressione forte di “fraternità”, una parola che ricorre continuamente nei discorsi degasperiani. Nelle Idee ricostruttive della DC del 1943, De Gasperi scrive che “una democrazia rappresentativa, espressione del suffragio universale, è fondata sulla fraternità”».

Guzzetti ha più volte colpito le posizioni populiste e sovraniste che – ha detto – alla fine «non amano il privato sociale e non appena incontrano esempi di cattiva gestione o gente che se approfitta se la prendono con l’intero settore»; ha avuto parole di stima per il presidente Draghi, che vede come un possibile interprete dello spirito degasperiano della ricostruzione civile ed economica dell’Italia. Perché «la politica economica degasperiana appare per molti aspetti molto vicina a quella che potrebbe essere la seconda politica di ricostruzione europea, prevista anche dal PNRR elaborato da Draghi».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento16 minuti fa

Coronavirus: 106 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Piana Rotaliana20 minuti fa

«Prestazione d’eccellenza»: a Mezzocorona premiati 19 singoli e 7 progetti del volontariato targato Euregio

Alto Garda e Ledro36 minuti fa

Perde il controllo della vettura e finisce contro delle rocce, feriti i due occupanti

Trento2 ore fa

Occupato l’ex ostello di san Martino: i residenti segnalano episodi inquietanti su una ragazzina

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Tragedia sulla Presenella, muore 55enne di Contà

Trento8 ore fa

Malamovida, notte da incubo. I residenti: «Adesso basta! Non ne possiamo più»

Arte e Cultura8 ore fa

Orchidarium: da ieri al Muse la mostra delle Orchidee tropicali

Valsugana e Primiero8 ore fa

Passeggiate alla scoperta della storia di Levico Terme e Castel Selva, ogni giovedì pomeriggio da maggio a settembre

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Molte occasioni per riflettere grazie al corso di sensibilizzazione al “Ben-Essere” nella comunità organizzato a Tuenno

Italia ed estero8 ore fa

Medicina, dal 2023 stop al test di ingresso unico. Messa: “Il percorso inizierà dal liceo”

Alto Garda e Ledro9 ore fa

Parcheggio e percorso pedonale a Tiarno di Sopra. 235 mila euro per 44 nuovi posti auto

Piana Rotaliana9 ore fa

Conferenza in Austria tra le scuole agrarie del Tirolo, Alto Adige e Trentino e visita in FEM della scuola di Weinsberg

Trento19 ore fa

Tragedia sul Lago di Caldonazzo, muore Liviana Ierta Melchiori di Bieno

Rovereto e Vallagarina20 ore fa

Scontro tra moto e auto, due feriti tra cui una ragazzina 12 enne

Trento20 ore fa

Il Questore Francini: «Vasco live, un grande evento sicuro»

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza