Connect with us
Pubblicità

Politica

Reddito di Cittadinanza, Claudio Cia (FdI): «Lo schiaffo dei grillini a tanti lavoratori onesti»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sette aziende su dieci operano con lavoratori in nero. È quanto emerge dal recente rapporto dell’Ispettorato del Lavoro in seguito a ispezioni condotte nei giorni di Ferragosto.

Su 211 aziende, ben 149 risultavano irregolari, impiegando inoltre persone che percepiscono indebitamente il reddito di cittadinanza.

Secondo il consigliere di Fratelli d’Italia Claudio Cia «non vi è giustificazione alcuna per le aziende che danno lavoro in nero, vi è una costante innegabile: le truffe sul reddito di cittadinanza sono all’ordine del giorno. Il reddito di cittadinanza può funzionare nei Paesi nordici, con un mercato del lavoro più fluido sia in entrata che in uscita, ma non nel nostro sistema vista l’inefficienza dei centri per l’impiego e l’atavica tendenza a forme di lavoro irregolari».

Pubblicità
Pubblicità

Il fallimento era stato certificato anche nell’ultimo rapporto della Caritas Italiana dove veniva purtroppo riportato che il 56% dei poveri non percepiva nessun reddito di cittadinanza. Non solo, ma tra chi lo percepisce, solo uno su dieci ha trovato lavoro: altro fallimento. Ma la Caritas denuncia anche come un terzo di chi incassa l’assegno, non sia per nulla povero.

A riguardo Claudio Cia attacca Luigi Di Maio sottolineando quanto «il risultato è uno sperpero di risorse che imbriglia le potenzialità della nostra ripresa, e questo per sostenere una misura su cui i grillini speculano per meri fini elettorali. Fa rabbia pensare oggi alla tracotanza di Di Maio quando, affacciandosi al balcone di Palazzo Chigi nel 2018, gridava: “Abbiamo abolito la povertà!”. Un Ministro del Governo che tratta così superficialmente un argomento di tale delicatezza e complessità è vergognoso. Infatti in Italia vi sono ancora ad oggi oltre 5 milioni di persone che vivono in condizioni di povertà assoluta».

Secondo l’esponente del partito di Giorgia Meloni «la povertà si combatte creando posti di lavoro, non favorendo il lavoro nero e la furbizia di qualche fannullone. Oggi più che mai, per uscire dalla crisi bisogna sprigionare le capacità produttive della parte migliore del nostro meraviglioso Paese, e non quindi deprimere la ripresa per strizzare l’occhio ai furbetti al fine di ottenere qualche voto in più. Lo dobbiamo ai tanti cittadini onesti che si sentono presi in giro vedendo ogni giorno nuove truffe che riguardano il reddito di cittadinanza».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Meraviglioso Natale in Vallarsa: ecco tutto il programma di dicembre

Arte e Cultura3 ore fa

Natale al Mart: ecco tutte le aperture di dicembre

Italia ed estero4 ore fa

Continuano gli sgomberi degli abuvisi in tutta Italia, Piantedosi: «Strategia per legalità e riqualificazione dei territori»

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Ex Alpe: approvato il Progetto Esecutivo

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Imbocca la pista chiusa e finisce sull’erba: sciatore 20 enne finisce al santa Chiara

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Italia ed estero5 ore fa

Abusivismo edilizio, i dati in Italia secondo il rapporto Bes

Alto Garda e Ledro5 ore fa

L’assessore Bisesti in visita alla sezione montessoriana della scuola primaria Zadra di Riva del Garda

Trento6 ore fa

Tedesco e certificazione linguistica: prosegue la collaborazione tra Provincia e Conferenza permanente dei Ministri dell’istruzione tedeschi

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

“Sport di cittadinanza”, a Tesero il terzo appuntamento

Trento16 ore fa

Frontale a Cadine, un’auto si ribalta. Feriti entrambi i conducenti

Trento17 ore fa

Celebrata in piazza Duomo Santa Barbara: 6.140 i Vigili del fuoco in servizio nella Provincia di Trento

Val di Non – Sole – Paganella18 ore fa

Cambia il sistema di raccolta dei rifiuti a Cavedago

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

Tra le vie di Romeno, Malgolo e Salter per ammirare i presepi realizzati da adulti e bambini

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

Val di Non, gli impianti di risalita (per ora) restano chiusi

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…2 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Trento4 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza