Connect with us
Pubblicità

18 politico

Ecco gli scenari possibili delle provinciali 2023: centrodestra ancora favorito

Pubblicato

-


In questi giorni di ferragosto assistiamo alle prime schermaglie politiche in vista delle provinciali del 2023.

Il centrodestra, forte della schiacciante vittoria del 2018, ripresenterà il Presidente Fugatti come leader della coalizione.

Il problema è però che alcuni consiglieri di maggioranza nel frattempo si sono sfilati dai partiti con i quali erano stati eletti costituendo il gruppo – prima inesistente – di Fratelli d’Italia.

Alessia Ambrosi e Katia Rossato ex della Lega e Claudio Cia ex leader di Agire, pur mantenendo formalmente il sostegno alla coalizione di centrodestra, cercano di far valere il loro peso specifico e cercare uno spazio politico nuovo per il partito della Meloni.

Direi che è legittimo, e Zampiccoli di Forza Italia da politico navigato qual è, ha colto l’occasione di lanciare l’idea di un rimpasto di Giunta per affrontare al meglio l’ultima metà della legislatura e rinsaldare così la coalizione in vista dell’appuntamento elettorale del 2023.

Il Presidente Fugatti dovrebbe prendere in seria considerazione quest’idea, ma credo che per vincere ancora le provinciali nel 2023 dovrebbe anche cercare di allargare il perimetro della coalizione con una lista civica a suo diretto sostegno.

Questa civica potrebbe diventare appetibile a persone legate all’area di centro che porterebbero nuova linfa vitale e soprattutto un contributo importante in termini di competenza e visione politica.

Vero è però che altri due anni e mezzo, pandemia permettendo, dovranno essere investiti per importanti riforme e per farsi trovare pronti ad usufruire dei fondi europei che arriveranno tramite il Governo Draghi.

Pur con tutte le difficoltà straordinarie di questa legislatura, tempesta Vaia, Covid e altre situazioni emergenziali dovute agli ormai sempre più irreversibili cambiamenti climatici, credo che il centrodestra abbia ancora ottime possibilità di replicare il risultato del 2018.

Il centrosinistra prova invece a ricostruire la coalizione facendo forse tesoro degli errori politici strategici del 2018.

Io penso che lo schema politico delle ultime comunali di Trento sia il punto di caduta per provare a giocarsi la partita delle provinciali 2023. Bisogna però trovare e farlo al più presto, un leader capace di aggregare i partiti in una coalizione larga.

Inizialmente sembrava potesse essere il Sindaco di Rovereto Valduga questo leader in pectore, ma le vicende giudiziarie contabili che lo vedono coinvolto, hanno raffreddato gli entusiasmi e così si ricomincia a parlare di altre candidature che però francamente non sembrano avere lo stesso appeal.

La crisi dei partiti come l’Upt o in parte forse dello stesso PD non sembra affatto superata e pertanto diventa fondamentale capire cosa deciderà di fare il PATT.

Non credo che gli autonomisti proveranno ancora lo schema blockfrei perché vorrebbe dire per loro rimanere ancora all’opposizione per cinque anni, ma dovranno comunque decidere una linea politica chiara ed univoca che li catapulterà dentro ad uno schema a sostegno di una delle due coalizioni.

Se il PATT decidesse di sostenere il centrodestra non ci sarebbe nessuna partita da giocare, mentre in caso contrario, al netto dell’individuazione di un nuovo leader autorevole che però non mi pare ancora di vedere sulla scena politica,  il centrosinistra potrebbe pensare di giocarsela fino in fondo.

Il tempo non è mai troppo per chi deve rincorrere e dopo l’estate avremo forse modo di vedere un quadro politico più definito, ma è il centrosinistra quello che deve cambiare passo mentre il centrodestra potrà ancora giovarsi dei risultati e degli eventuali fallimenti di questa legislatura, ma sapendo che potrà beneficiare di un’occasione unica dovuta ai fondi straordinari del Pnrr che potranno rilanciare l’economia trentina e proiettarci in un futuro più roseo di quello attuale.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza