Connect with us
Pubblicità

Trento

Chiesa di san Lorenzo a Trento, le immagini shock: inietta la droga a una giovane ragazza incinta

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Ammettiamolo! Le foto sono piuttosto forti e lasciano l’amaro in bocca e un pizzico di rabbia. Sono state scattate pochi giorni fa a Trento, per la precisione presso la Chiesa di san Lorenzo dalla parte della stazione, luogo tristemente famoso per la frequentazione di spacciatori e tossicodipendenti. 

Nelle foto sono raffigurate scene di ordinaria e purtroppo giornaliera follia. Molte altre abbiamo deciso di non pubblicarle. 

Uno spacciatore che inietta la dose giornaliera ad una ragazza giovanissima incinta e due giovani ragazzi ridotti a zombie che appartati cercano lo sballo quotidiano

Pubblicità
Pubblicità

Malgrado l’informazione, prevenzione e repressione sempre più massicce, forse anche per reazione, oltre alla strapotenza del mercato clandestino, il fenomeno non si è fermato nè accenna ad arrestarsi: ormai Trento convive con la droga lo sarà così fino a che qualcuno non interverrà in modo massiccio sulla prevenzione e sullo spaccio.

A Trento peraltro la mappa dello spaccio di droga si allarga sempre di più. L’ultima indagine portata a termine dalle forze dell’ordine ha evidenziato che sono aumentati in città i punti di smercio degli stupefacenti. Oltre alla solita piazza Dante e dintorni, ora gli spacciatori hanno scelto anche la zona delle Albere, il parco Santa Chiara e piazza Venezia per spostarsi velocemente anche in Corso Buonarroti e nelle zone di Trento Nord.

L’offerta di droga ai giovanissimi avviene soprattutto alle fermate degli autobus e nei pressi delle scuole e si sviluppa tra i giovani indipendentemente dalle condizioni sociali.

Pubblicità
Pubblicità

L’Italia è fortemente coinvolta dall’epidemia di peste tossica: secondo statistiche riportate dall’Express, sarebbe al primo posto in Europa come numero assoluto di tossicodipendenti assistiti dalle strutture pubbliche, seguita da Francia e successivamente da Gran Bretagna, Germania e Spagna.

Secondo i dati più recenti l’Italia è al secondo posto nell’uso di sostanse stupefacenti leggere, che di leggero non hanno più nulla se non la percezione del rischio. Quattro milioni e mezzo di persone, tra i 15 e i 64 anni, hanno consumato negli ultimi dodici mesi almeno un tipo di droga tra cannabis, cocaina, eroina, droghe sintetiche, nuove sostanze psicoattive.

Un mercato miliardario che ingrassa le tasche e i conti correnti di bande quasi sempre straniere che riportano tutti i proventi negli Stati di provenianza, arricchendoli a discapito della nostra povera Italia che invece continua ad impoverirsi. 

L’eroina, nonostante sia lo stupefacente che causa ogni anno il maggior numero di decessi a livello nazionale per intossicazione acuta è la sostanza che continua ad avere un buon mercato.

Nel 2019 i denunciati in Italia per traffico di eroina sono stati 3.448 con una incidenza percentuale degli stranieri di poco più del 58% (2.020), in prevalenza di nazionalità nigeriana (624), tunisina (452), marocchina (231), albanese (150) e pakistana (96)

Attualmente la droga più diffusa nei Paesi dell’Unione Europea è la cannabis. Si stima che ogni anno sia stata consumata da circa 30 milioni di persone di età compresa tra i 15 ed i 64 anni.

Quasi 90 milioni di cittadini europei hanno assunto tale sostanza almeno una volta nella vita: di fatto più di un quinto della popolazione europea. La seconda droga più consumata è la cocaina che ogni anni viene usata da 4,5 milioni di persone nei paesi dell’Unione Europea. Negli ultimi anni la produzione di cocaina nei paesi dell’America Latina è aumentata e dai sequestri effettuati dalle forze dell’ordine si è anche appurato che il suo grado di purezza non era così alto da almeno dieci anni.

E’ in costante aumento l’uso di droghe tra gli adolescenti, ma i servizi pubblici e le comunità terapeutiche non riescono ad intercettare questo bisogno inespresso, e sempre più sommerso, delle dipendenze giovanili.

Il mercato degli stupefacenti è cambiato diventando sempre più capillare sul territorio, con costi delle droghe sempre più bassi e dall’inizio dell’epidemia Covid c’è una nuova forma di approvvigionamento, quella dei siti web. Tante nuove sostanze illegali hanno affiancato le tradizionali, ma i servizi territoriali sono rimasti gli stessi con pochi fondi per la prevenzione, una legge che risale al 90 e poi modificata nel lontano 95 e senza strumenti adeguati per aiutare questi ragazzi visto che il sistema è basato ed è rimasto “ingessato” sulla figura dell’eroinomane.

Secondo i dati ufficiali relativi al 2019, si parla di quasi un milione di ragazzi che hanno dichiarato di aver fatto uso di sostanze illegali, pari ad 1 ragazzo su 3 tra quelli che vanno a scuola tra i 15 ed i 19 anni.

Ma gli operatori sul campo spiegano che il fenomeno è in continuo aumento e l’età si è abbassata sempre più arrivando a coinvolgere quelli che sono in realtà poco più che dei bambini ed hanno tra gli 11 e i 14 anni. I servizi pubblici attualmente esistenti hanno “carenze importanti” ed “enorme difficoltà” perchè sono pochissimi i giovani che vanno nei centri spontaneamente.

Su 300mila persone che si rivolgono ai servizi pubblici per dipendenze legate al consumo di sostanze stupefacenti meno del 10% ha un’età inferiore ai 25 anni. Dunque la fascia degli adolescenti è rimasta schiacciata tra i piccoli e gli adulti e soggiogata anche dalle sostanze legali: alcool, analgesici oppiacei, benzodiazepine ed altri psicofarmaci che vengono assunti in mix.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento36 minuti fa

Riqualificazione piazza Mostra, lavori finiti per dicembre

Ambiente Abitare56 minuti fa

Rotta attraverso Bocca di Caset, riapre la stazione del MUSE che studia gli uccelli migratori

Trento1 ora fa

Ubriachi e drogati alla guida: denunciate tre persone in val di Non

Giudicarie e Rendena1 ora fa

Nuova legge «slot machine»: arrivano le prime sanzioni in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Terribile caduta per due motociclisti a Vermiglio: in azione anche l’elisoccorso

L'Editoriale2 ore fa

Cara Sara Ferrari, io voto centro destra e non sono fascista

Trento3 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 105 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 ore fa

Anche piazza Cesare Battisti ostaggio di degrado e spacciatori. Le drammatiche testimonianze dei residenti

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Il Festival Confluenze torna a colorare la Valle dei Laghi dal 16 al 21 agosto 2022

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Vallagarina: 2 arresti e due denunce per spaccio

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Molveno, perde il controllo dell’auto e finisce contro la roccia: 22enne elitrasportato al Santa Chiara

eventi8 ore fa

“Valentin Silvestrov & Friends”: un evento storico straordinario, in esclusiva mondiale a Cles

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: bagno di folla per l’Assunta – la Foto Gallery

Politica9 ore fa

PD nel caos: addio al parlamento per Monica Cirinnà

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Anna Toscani e la famiglia Valenti di Monclassico”: il Centro Studi per la Val di Sole presenta l’ultimo libro di Franco Pedrotti

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento5 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza