Connect with us
Pubblicità

Trento

Ciclopedonale Povo – Villazzano, la Giunta approva il progetto preliminare del tratto via Salè – via alla Cros

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Giunta comunale ha approvato ieri il progetto preliminare del percorso ciclopedonale da via Salè a via alla Cros.

La proposta progettuale generale è un ulteriore fondamentale tassello del collegamento tra i sobborghi collinari di Povo e Villazzano che consentirà ai ciclisti di non transitare sulla sede stradale, oggi molto frequentata e, date le dimensioni e la geometria della stessa, percorsa dai veicoli a velocità anche elevate.

Presentato durante la conferenza stampa post Giunta da Giovanna Ulrici, capo ufficio Parchi e giardini (servizio Gestione strade e parchi), il progetto rientra – come ha ricordato il sindaco Franco Ianesellinel piano comunale di potenziamento della rete delle piste ciclabili: “Attualmente nel comune di Trento ci sono 70.780 metri di piste ciclabiliha spiegato il primo cittadinoLa lunghezza cresce ogni anno se pensiamo che nel 2019 era pari a 66 mila e 500 metri. Nel corso del 2021 aggiungeremo altri 1.140 metri con nuovi tratti di piste ciclabili a Madonna Bianca, in via Caneppele a Roncafort e con il primo lotto della Povo Villazzano.

Pubblicità
Pubblicità

Altri 4.050 metri sono in previsione, per esempio in via Grazioli, via Menguzzato, in via Bettini e a Maso Smalz. Il progetto di cui stiamo parlando oggi riguarda una ciclopedonale che prevede dunque la compresenza di due ruote e pedoni. Progettare due percorsi distinti allungherebbe di molto i tempi e, si sa, questo è un intervento atteso da tempo. Fondamentale sarà dunque il parere della Circoscrizione”.

Nel dettaglio, il nuovo percorso ciclopedonale si colloca a monte della strada, attraverso l’ampliamento del marciapiede esistente verso ovest – visti i numerosi vincoli fisici a monte – con una parziale traslazione e regolarizzazione della sezione della strada provinciale adiacente già condivisa ed autorizzata in occasione dell’elaborazione del progetto generale dell’infrastruttura dell’anno 2015.

L’intervento prevede la realizzazione di una pista ciclopedonale di circa 650 metri di lunghezza e di 3,50 metri di larghezza prevalente che parte dalla rotatoria di via Salè all’altezza di Povo a nord, per poi scendere lungo via Castel di Pietrapiana in direzione Villazzano, fino all’altezza dei campi da calcio in via alla Cros, dove si congiunge al tratto della ciclabile ora in fase di esecuzione. Tutto il tracciato è protetto da cavallotti (transenne pedonali), è alberato e illuminato con un nuovo impianto utile anche alla strada adiacente.

Pubblicità
Pubblicità

Questo tratto di ciclopedonale estende il collegamento tra gli abitati di Villazzano e di Povo, e risulta utile per servire la scuola e i campi sportivi in via Znojmo ma anche il polo universitario di Povo-Mesiano. Ad una scala più ampia, contribuisce al disegno di connessione tra la collina est e la rete ciclabile cittadina e al potenziamento della mobilità sostenibile sull’intero territorio provinciale.

Nell’ambito del piano generale delle piste ciclopedonali il percorso di collegamento tra Villazzano e Povo costituisce un potenziale asse portante ciclabile nella zona est della città, rappresentando un collegamento fra due sobborghi popolosi e ricchi di nodi funzionali attrattori (basti pensare al polo universitario).

L’obiettivo di questo tipo di opera è contribuire alla diffusione dell’uso della bicicletta come mezzo di locomozione, uso direttamente proporzionale alla disponibilità di percorsi dedicati che – aumentando il livello di sicurezza – riduce i conflitti con pedoni e veicoli.

Va osservato che il percorso attraversa solo in parte una porzione di territorio intensamente urbanizzato. In un contesto non ancora compromesso dalla presenza del costruito e caratterizzato invece da zone agricole e corsi d’acqua, la realizzazione del tratto ciclopedonale permette la valorizzazione delle aree interessate dall’intervento anche dal punto di vista paesaggistico: questo progetto infatti prevede interventi di potenziamento del verde a servizio degli utenti del tracciato ciclopedonale.

Il costo dell’opera, che prevede anche il rifacimento dei sottoservizi e la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione, è di circa 900 mila euro. Il tempo contrattuale per l’esecuzione dei lavori è previsto in 240 giorni naturali consecutivi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
economia e finanza20 minuti fa

Bankitalia boccia la manovra su contante, flat tax e reddito: in contrasto con Pnrr

Spettacolo25 minuti fa

Brenner 66: al Teatro Zandonai uno spettacolo, tutto al femminile, di Musica Teatro Danza

Rovereto e Vallagarina28 minuti fa

Apsp Benedetti di Mori, presentato il primo bilancio: «Pandemia non ha influito sui decessi»

Piana Rotaliana42 minuti fa

Chiude «Da Demetrio» a Mezzocorona: «È giunto il momento di congedarci e goderci la pensione»

Valsugana e Primiero45 minuti fa

Confermata la condanna a 20 anni di carcere per l’omicidio di Agitu

Trento1 ora fa

Terrore e devastazioni Torino: identificati anche degli anarchici trentini

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Centra con l’auto il centro commerciale in corso Rosmini e fugge

Arte e Cultura2 ore fa

L’artista nonesa Francesca Dolzani espone a Trento per solidarietà

Aziende3 ore fa

Servizi di stampa: Sprint24 si conferma tipografia online di riferimento per le imprese

Trento13 ore fa

Conferenza delle regioni, Fugatti: «La sanità emergenza nazionale». Giorgia Meloni: «Investire su sinergia a tutti i livelli»

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

A Rabbi si impara a tagliare gli alberi

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

«Oltre la SM»: dal 10 dicembre al bar «Il Fiore» di Borgo d’Anaunia le opere di Fabio Roncato

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Strade comunali a Dambel, ecco la corretta applicazione del regolamento

Piana Rotaliana15 ore fa

“Spirit of New Orleans Gospel Choir”: a Lavis un concerto da non perdere

Valsugana e Primiero15 ore fa

Apsp di “San Giuseppe” a Primiero: l’assessore Segnana in visita

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…4 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento6 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza