Connect with us
Pubblicità

18 politico

Vasco Rossi a Trento e le polemiche politiche

Pubblicato

-

Il rocker di Zocca Vasco Rossi, la star per eccellenza del rock italiano, tornerà a cantare a Trento nel maggio del prossimo anno.

Una notizia clamorosa che era già trapelata durante le ultime elezioni comunali del 2020 e alla quale nessuno credeva e che invece si sta avverando.

Ci sarebbe solo da essere contenti e invece qualcuno non lo é.

Un evento di tale portata richiede certamente un importante impegno, ma che il Trentino può sostenere sia in termini organizzativi che in termini economici.

L’area individuata, quella di San Vincenzo, è idonea e le capacità di predisporre eventi di questo tipo è già ampiamente collaudata nella nostra città, basti solo pensare al Festival dell’Economia e dello Sport e alle giornate dell’adunata degli alpini.

Penso che il 2022 vada anche programmato con fiducia e avere sempre la speranza di riprenderci definitivamente la nostra vita sociale. In fin dei conti il tempo è congruo sia per pensare all’organizzazione che a garantire – in ogni scenario possibile – la sicurezza degli artisti e dei partecipanti al concerto. Sarà peraltro un’occasione non solo per vedere le esibizioni di Vasco Rossi e delle band locali, ma soprattutto per promuovere il marchio Trentino.

E’ noto che i fans del Blasco sono veramente numerosissimi e credo che come loro anche tutti i trentini, dopo anni di pandemia, meritino di poter ritornare a sognare e personalmente sono più che favorevole al concerto.

Spiace però dover constatare che ancora una volta non sono venute a mancare le polemiche politiche. C’è chi ha gridato allo scandalo per i costi dell’operazione, per la logistica e l’organizzazione, chi ha accusato di non investire su altre priorità più urgenti come la sanità e ancora chi vede la strumentalizzazione del concerto ai fini elettorali da parte dell’odierna maggioranza provinciale.

Io penso che queste siano polemiche sterili ed inutili perché sappiamo bene tutti quanti che se vuoi portare un artista o un evento di un certo livello in Trentino devi investire e a costo zero non si fa proprio nulla.

Le altre priorità restano comunque da risolvere a prescindere o meno dal concerto di Vasco Rossi.

Per una volta sarebbe bello cercare però di lasciare da parte le diatribe politiche e godersi la progressione della preparazione di questo evento con l’orgoglio di aver riportato un artista unico nel suo genere sul nostro territorio e al quale credo che lo stesso Vasco sia legato già a partire dalle sue prime esibizioni dal vivo e forse anche per questo ha dato la sua disponibilità.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza