Connect with us
Pubblicità

Trento

Ultimo avviso, linea dura per sanitari e docenti: in Trentino a rischio sospensione 7.000 persone

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Partono lunedì in Trentino le raccomandate con appuntamento fissato per la vaccinazione al personale sanitario non ancora vaccinato per il Covid.

Le raccomandate dell’Azienda sanitaria saranno circa 1.100 e coloro che decideranno di non presentarsi all’hub vaccinale nel momento e luogo prefissato verranno sanzionati.

Le pene sono il possibile demansionamento oppure la sospensione senza stipendio. Tutti hanno già ricevuto degli avvertimenti ai quali però non c’è stato nessun riscontro, almeno fino ad oggi.

Pubblicità
Pubblicità

Altri 1000 sono invece i non vaccinati che hanno risposto alle sollecitazioni con delle motivazioni sul perché non volessero fare l’inoculazione. A valutare l’accettabilità delle motivazioni sarà un’apposita commissione dell’Azienda. Si utilizzeranno gli stessi criteri che si usano per valutare le motivazioni per le quali non vengono vaccinati i bambini piccoli.

Una volta valutata la motivazione, l’Azienda deciderà sul da farsi. A questi 2.100 si aggiungono un altro migliaio di persone che, essendo stati infettati di recente, non sono tenuti all’inoculazione. A costoro verranno inviati solamente degli inviti a farsi il ciclo. Per loro, fino ad oggi non c’è obbligatorietà.

Si parla quindi di circa 3.100 persone ancora da vaccinare nell’Azienda sanitaria. Nel caso in cui anche solo la metà di questi decidesse di opporsi all’obbligo e di non presentarsi all’hub dal 16 agosto in poi (data a partire dalla quale sono fissati gli appuntamenti) si parlerebbe comunque di 1.500 persone demansionate o sospese.

Pubblicità
Pubblicità

Si potrebbe quindi presupporre, secondo l’assessore alla sanità Segnana, il rischio della chiusura di alcuni reparti. L’Azienda sanitaria dunque nel caso di una scarsa adesione alla campagna vaccinale da parte di chi non vi ha ancora aderito, potrebbe essere in pericolo per la mancanza di personale.

E’ invece diverso l’approccio delle Rsa nei confronti degli scettici dell’inoculazione contro il Covid. Le Rsa infatti solleciteranno nuovamente queste persone e nel caso di opposizione proporranno loro di fare un tampone molecolare obbligatorio ogni settimana.

Nel caso in cui ci fossero ancora persone che si oppongono al tampone, questi verranno sanzionati in maniera dura. Da ieri inoltre, tutte le settimane, i rappresentanti delle Rsa e l’Azienda sanitaria si riunirà settimanalmente per tenere la situazione sotto controllo.

Secondo quanto viene detto ad oggi dai rappresentanti, il problema di infezione non sarebbe per gli ospiti i quali sono tutti vaccinati ma per le altre fasce d’età. Il 94% dei vaccinati positivi al virus nelle case di riposo infatti non avrebbe complicazioni.

Il problema sarebbe dunque per i visitatori che rischierebbero l’infezione. Per questo dunque i lavoratori delle Rsa saranno vaccinati oppure tenuti monitorati settimanalmente con tampone molecolare. Si è deciso di non adottare la linea dura come quella per gli ospedalieri perché solo poche decine di lavoratori in meno nelle Rsa potrebbero causare blocchi e mancanza di personale indispensabile.

L’approccio del problema per gli insegnanti invece è diverso. Ieri il ministro Gelmini ha spiegato che la prossima setttimana verrà depositato un disegno di legge apposito che comprende l’obbligatorietà del vaccino per tutto il personale scolastico. Si parla di circa 4.000 insegnanti in Trentino (67,5% su circa 13 mila persone).

Maglia nera delle scuole trentine le maestre degli asili e delle scuole d’infanzia. Anche in questo caso chi non si vaccinerà prima dell’inizio delle scuole verrà sospeso dalle lezioni.

Nella nostra provincia sono il 36,26% i residenti a cui non è stata ancora somministrata la prima dose di vaccino. Un gruppo di 176.178 cittadini del Trentino rimane ostile alle vaccinazioni per coscienza oppure solamente per pigrizia su una popolazione (sopra i 12 anni) di 485.874.

Il ministero della salute sul suo portale nel merito scrive che «Bufale e disinformazione sono molto pericolose quando riguardano la salute e spesso non è facile distinguerle tra milioni di informazioni. In queste pagine facciamo chiarezza sulle fake news più diffuse, smentendole alla luce delle evidenze disponibili». 

Poi una serie di informazioni che riguuardano i vaccini comprese le numerose fake che circolano ormai dai mesi sui social, alcune delle quali incredibili a cui è impossibile credere ma che invece alcuni cittadini prendono come la nuova bibbia mettendo in serio pericolo se stessi e gli altri. (qui le notizie a riguardo)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero2 ore fa

Marmolada, riconosciuta la quarta vittima, si tratta di Liliana Bertoldi di Levico

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Ville d’Anaunia, nel 2021 oltre 1,5 milioni di euro di investimenti

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Consegnata la croce al merito di servizio a Graziano Boroni

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

A Castel San Michele è tempo di “Gusto al Castello”

Trento4 ore fa

A giugno temperature molto superiori alla media del periodo

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Soccorso Alpino e Speleologico: cala il numero dei dispersi, chiusi gli accessi alla Marmolada

lavaggio tappeti
Aziende4 ore fa

Lavaggio dei tappeti persiani, da Zanella Arredamenti un’attenta lavorazione artigianale

Trento5 ore fa

Coronavirus in Trentino: boom di contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Marmolada, ultima ora: scendono a 5 i dispersi

Bolzano5 ore fa

Bolzano, evade dagli arresti domiciliari per andare a Nizza: arrestato un 28enne tunisino

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Raid dell’orso a Spormaggiore, i vigili del fuoco lo mettono in fuga

Trento6 ore fa

Acque minerali, pubblicata la prima procedura a evidenza pubblica per la concessione “Fonte Alpina” nel comune di Peio

Musica6 ore fa

Venerdì 8 luglio al parco delle Terme di Levico la grande pianista trentina Isabella Turso

Valsugana e Primiero6 ore fa

Piscina Levico Terme: inaugurato il nuovo Spray Park

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Marmolada: ritrovato vivo il 30 enne di Fornace, Davide Carnielli

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza