Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Gruppo Arti Visive Arco: venerdì l’evento conclusivo del quarantennale

Pubblicato

-

A chiusura dei festeggiamenti per il quarantennale della fondazione del Gruppo Arti Visive di Arco, venerdì 23 luglio al parco Arciducale gli allievi storici e il loro maestro Renato Ischia raccontano la storia del collettivo.

A seguire, la proiezione del documentario «Ritorno a Parigi» (in versione ampliata), che ripercorre la carriera artistica e umana di Renato Ischia, uno degli importanti scultori italiani viventi, attraverso un viaggio di ritorno nella città della sua formazione artistica. La serata inizia alle ore 20.30 con una presentazione della storia del gruppo, quindi l’introduzione al film e, alle 21.15, la proiezione. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su Eventbritehttps://www.eventbrite.it/e/164123597097.

Si tratta dell’evento conclusivo di un percorso voluto per onorare l’esperienza ancora fertile del Gruppo Arti Visive e la sua instancabile attività volta all’espressione artistica e allo sviluppo dei talenti, che da vent’anni ha nella galleria Il Transito in via Giovanni Segantini un luogo di confronto e di crescita.

Pubblicità
Pubblicità

Un quarantennale che ha avuto inizio con la mostra di pittura e scultura «Ieri, oggi, domani», allestita nei mesi scorsi alla Casa degli Artisti «Giacomo Vittone» di Canale di Tenno, e che conclude il suo percorso con la serata al parco Arciducale, a pochi passi dalla casa-studio di Renato Ischia.

Il viaggio di Ischia a Parigi, compiuto nel febbraio del 2018, aiuta a comprendere la sua storia formativa e al contempo racconta la trasformazione del mondo dell’arte: lo scultore arcense, infatti, ritrova il mondo accademico nel quale si è formato, nei tredici anni dal 1967 al 1980, profondamente cambiato.

Ma ripercorrendo i suoi passi di giovane studente, è il passato che si impone: camminando davanti al Gran Palais, Ischia ricorda quando nel 1976 al Salon d’Automne lui esponeva in una mostra omaggio a Michelangelo che ospitava grandi scultori italiani quali Manzù, Marino Marini, Minguzzi, Pomodoro, Fazzini, Fabbri e Vangi; con i francesi c’era anche Renato Ischia, in rappresentanza dell’atelier Renè Collamarinì dell’Ecole Nationale Superieure des Beaux Arts.

Pubblicità
Pubblicità

Era l’estate del 1967 quando Renato Ischia maturò l’idea di partire da Arco alla volta di Parigi. Parte, da solo, all’inizio di ottobre con il treno Sempione Express e un biglietto di sola andata. La realtà si manifesta nella sua ruvida concretezza: i primi mesi d’inverno li passa dormendo all’aperto. Sarà scelto per entrare nell’atelier del maestro di scultura monumentale Henri Georges Adam.

Nel corso dei suo passaggi Ischia diventa assistente e collaboratore dello scultore catalano Apel-les Fenosa, grande amico di Pablo Picasso, stabilendo il suo studio a fianco, in boulevar Saint Jacques 51.

E poi gli incontri al caffè Le Dôme con lo storico e critico d’arte Gérard Xuriguera e nell’atelier di Renè Collamarinì al quartiere de Le Fusains a Montmartre, già studio del pittore Bonnard. Ciò che Ischia apprende a Parigi viene restituito agli allievi che da diverse zone del Trentino frequentano il Gruppo Arti Visive.

Il film «Ritorno a Parigi» è stato realizzato da Roberta Bonazza (ideazione e regia) e Luciano Stoffella (riprese e montaggio) con la collaborazione dell’associazione Il Sommolago e il sostegno della Cassa Rurale Alto Garda. La proiezione è organizzata dall’Ufficio cultura del Comune di Arco in collaborazione con la Casa degli Artisti «Giacomo Vittone».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza