Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Ritornano i grandi nomi del jazz nelle Valli del Noce con “TrentinoInJazz2021”

Pubblicato

-

Attesissimo il ritorno nelle Valli di Non e Sole di “TrentinoInJazz2021”, il Festival musicale dedicato al Jazz, presentato in conferenza stampa martedì 13 luglio scorso.

“L’evento, giunto alla sua 19ma edizione, ha esordito però vent’anni fa come ‘Jazz in Cles’, fino ad espandersi su tutto il territorio provinciale, merito del consolidato interesse espresso per questo appuntamento. Anche quest’anno la Scuola di Musica Celestino Eccher di Cles è riuscita a portare il Festival in diversi comuni, grazie anche alla collaborazione con la Comunità di Valle e con la Scuola Musicale Guido Gallo di Mezzolombardo. Le location scelte sono splendide, specialmente San Romedio, che riesce ad unire la musica sacra ad un’architettura ‘jazz'” – esordisce il Sindaco di Cles Arch. Ruggero Mucchi – e prosegue: “In questo periodo riproporre appuntamenti di qualsiasi genere risulta complicato, il settore dello spettacolo ha sofferto tantissimo a causa della pandemia. Il jazz è una musica che può piacere oppure no, ma rimane comunque una musica di spessore artistico e tecnico elevatissimo, la sua creatività ed espressività emotiva riesce sempre a fare degli spettatori parte integrante dello spettacolo”.

Chiara Biondani, Presidente della Scuola di Musica C. Eccher, afferma che nonostante le difficoltà incontrate, i Comuni di Cles, Denno, Malè, Mezzolombardo, Predaia, Sanzeno e Ville d’Anaunia, hanno supportato la manifestazione, come pure la Provincia Autonoma di Trento, la Regione Trentino Alto-Adige, la Fondazione Caritro, l’Associazione Culturale Le Arti , e prosegue: “La Direzione Artistica è affidata a Massimo Faes, che si è occupato di organizzare e programmare il cartellone, affiancato da Roberta Paris e Stefania Covi addette alla Segreteria, da Nicola Bortolamedi per quanto riguarda la Comunicazione, Ufficio Stampa Locale e fotografia. Il pubblico affezionato ci segue da tutta la provincia ed anche da fuori, ci sono giunte prenotazioni già un mese prima che iniziasse il Festival”.

Pubblicità
Pubblicità

Massimo Faes, organizzatore del Festival per le Valli del Noce, illustrando gli appuntamenti commenta: “I concerti si svolgeranno tra magnifiche location, quali Castel Valer e San Romedio, e con artisti internazionali di grande talento. Il jazz è improvvisazione, e quando il pubblico è partecipe, la musica incosapevolmente condiziona e coinvolge”.

Conclude l’Ing. Silvano Dominici, Presidente della Comunità della Val di Non: “Si capisce che l’organizzazione di questo Festival è affidata a persone che lo fanno per passione, con dedizione, amore e professionalità. Questa manifestazione diventa l’occasione per mostrare anche il nostro patrimonio architettonico e culturale non solo ai locali, ma anche a coloro che visitano le nostre valli. Il turismo ora più che mai ha bisogno di una spinta, e in questo senso la cultura serve indubbiamente a fare rete”.

Pubblicità
Pubblicità

Questo il calendario delle serate:

Gaia Cuatro – venerdì 16 luglio ad ore 21,00 in piazzetta Cesare Battisti a Cles – fusione di musica e cultura tra Argentina e Giappone;

– Tommaso Perazzo Trio “What’s Coming Next?” – sabato 17 luglio ad ore 21,00 a Castel Valer di Tassullo – giovanissimo trio tra tradizione jazz e blues;

Francesco Zampini Quintet “Unknow Path” – martedì 20 luglio ad ore 21,00 in Piazza Regina Elena a Malè – un viaggio fra fusione di culture e tradizioni di tutto il mondo;

Stef Giordi & Connected – mercoledì 21 luglio ad ore 21,00 in Piazza Eusebio Chini a Segno di Taio – un insieme tra jazz newyorkese mescolato a sonorità puramente rock;

In the Spirit of Jazz – Concerto conclusivo del laboratorio – giovedì ad ore 21,00 alla Terrazza del Doss di Pez a Cles – Carlo Cattano dirige gli allievi del seminario formato da musicisti di tutte le età, sia dilettanti che professionisti, creando un ensamble unico;

Stefano Colpi Open Atrio – venerdì 23 luglio ad ore 21,00 nella Corte del Nuovo Polo Culturale a Mezzolombardo – contrabbassista trentino da anni nel panorama musicale suonando insieme ad artisti italiani e stranieri, da trent’anni a fianco di Paolo Fresu;

Gurrisi, Usai, Paglieri “Caro Franco” – sabato 24 luglio ad ore 21,00 al Santuario di San Romedio di Sanzeno – omaggio al famoso chitarrista Franco Cerri, ormai ritirato, da parte dei suoi amici e colleghi che per anni lo hanno affiancato durante i suoi concerti;

– Gianmarco Scaglia & Paul Wertico Quartet “Dynamics in Meditation” – martedì 27 luglio ad ore 21,00 in Piazza Vittorio Emanuele a Denno – viaggio generazionale con Paul Wertico, ex batterista del Pat Metheny Group.

Le foto sono di Orietta Coletti e Nicola Bortolamedi

Info, orari, programma completo su Trentino Jazz

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza