Connect with us
Pubblicità

Trento

Maltempo, al lavoro per contenere i disagi

Pubblicato

-

Oggi un po’ tutto il Trentino è stato investito, nel pomeriggio, da un temporale, con pioggia, grandine e forti raffiche di vento che hanno abbattuto piante e colpito strutture. Sono stati interessati dal fenomeno in particolare la zona dell’Alto Garda e la Valsugana.

Sin dal primo momento la Protezione civile del Trentino si è attivata per monitorare l’evento e per gli interventi di soccorso tecnico urgente nelle zone colpite. Meteotrentino prevede per domani irregolarmente nuvoloso con possibili rovesci sparsi e temperature massime in sensibile calo. A Vigolo Baselga è stato divelto un tetto e si sono creati problemi alla viabilità sulla strada statale 45bis della Gardesana.

Per quanto riguarda la viabilità, sono stati fatti altri interventi puntuali. Disagi si sono verificati sulla vecchia statale della Valsugana. E’ stata chiusa e resterà chiusa per tutta la mattinata la galleria di Martignano in salita verso Pergine. Sono state centinaia le chiamate alla Centrale operativa dei Vigili del Fuoco del Corpo permanente di Trento per richiedere interventi in tutta la provincia. Al drive-through della località San Vincenzo di Trento le strutture che assicurano l’ombreggiatura per le auto in sosta dopo le vaccinazioni sono state piegate dal vento, senza danni a macchine o persone. L’attività di vaccinazione, dopo i primi momenti, è proseguita.

Pubblicità
Pubblicità

Da mezzogiorno di ieri, a seguito del transito di un minimo depressionario di origine atlantica, come da previsioni, il Trentino è stato interessato da precipitazioni inizialmente moderate sparse che successivamente sono divenute diffuse con temporali forti, localmente anche molto forti. I fenomeni sono stati particolarmente intensi sui settori più meridionali, con particolare riferimento alla zona dell’Alto Garda e della Valsugana dove si sono registrati intense precipitazioni accompagnate in alcuni casi da forti raffiche di vento. Singolare è stata la cella temporalesca che si è generata fuori regione nella zona di Brescia e si è propagata sul lago di Garda interessando intensamente l’Alto Garda e successivamente la Valle dei Laghi fino a lambire la città di Trento.

Al momento le precipitazioni si possono quantificare mediamente in 20-30 mm con punte massime di 50 – 60 mm ed un massimo di 135 mm circa in Val di Sella.

I fenomeni temporaleschi registrati nell’Alto Garda, Valle dei Laghi e fino a Trento sono stati anche accompagnati da forti raffiche di vento con valori da 40 ai 70 km/orari. Caso particolare Torbole,  dove si sono registrate raffiche di 138 km/orari (stazione di Torbole – Belvedere).

Pubblicità
Pubblicità

Si sono riscontrati danni a coperture di edifici (a Riva del Garda, ad Arco ed a Vigolo Baselga), caduta di alberi (Alto Garda, Terlago e Cavedine) ed alcune colate detritiche in Valsugana.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza