Connect with us
Pubblicità

Società

Ddl Zan e Gender: la disinformazione e le armi di distrazione di massa

Pubblicato

-

Stiamo assistendo alla peggiore rivoluzione antropologica che il mondo abbia mai visto: l’aborto e la manipolazione degli embrioni, la propaganda “gender” e l’indifferentismo sessuale, l’utero in affitto, l’eutanasia, sono il frutto di ideologie antiumane che tendono a trasformare le persone in una massa di consumatori compulsivi, obbedienti, senza radici, senza legami, senza fede e senza tradizioni, perciò facilmente manipolabili.

Dietro a questa rivoluzione antropologica vi è sempre il “dio denaro” delle multinazionali che fanno profitti sulla pelle e il sangue delle donne e dei bambini.

A parte le varie lobby finanziarie, LGBTQIA+ e politiche, i grandi responsabili di questa rivoluzione sono anche i mass media che, mediante raffinate tecniche di propaganda, mentono, manipolano o nascondono. “Il corpo è mio e me lo gestisco io” gridano per esempio le abortiste, ma nessuno si chiede se il bambino nel grembo della mamma fa parte del corpo umano come un rene, un fegato o un dito.

Pubblicità
Pubblicità

Il bambino è forse nato con il corpo della mamma? Certo che no, il bambino nel grembo materno è un essere umano, un corpo esterno, uno di noi, non un rene o un fegato!

Similmente si sente spesso dire che è giusto e “si può abortire in caso di stupro”... Ma come possiamo concepire e accettare che dopo un terribile atto di violenza come lo stupro, sia commesso un secondo atto di violenza, altrettanto terribile, come eliminare un bambino innocente non ancora nato? Che ha fatto di male quel bambino? Si merita forse quella condanna a morte che nemmeno lo stupratore riceve? Seguendo questa logica pro-morte, persone come Jesse Jackson, attivista per i diritti umani, Ertha Kitt, cantante ed Ethel Waters, pittrice – che sono state tutte concepite dopo uno stupro – non sarebbero degne di vivere? Se la madre non è in grado di prendersi cura del bambino e dei suoi bisogni, perché non darlo in adozione? Perché uccidere un figlio innocente?

Queste menzogne e queste disinformazioni vengono ripetute dai mass media come un mantra e mediante falsità e tecniche subliminali vengono convinte le persone.

Pubblicità
Pubblicità

L’arte della manipolazione la si osserva anche nell’attuale enorme pressione mediatica per il passaggio del DDL Zan, mentre vi sono milioni di famiglie italiane ridotte alla fame a causa della crisi economica e lavorativa. Nel tempo in cui non ci sono soldi per i malati, per i disabili o per le cure palliative nel bel mezzo di una pandemia, a che pro questa pressione?

A proposito del DDL Zan, inoltre, viene recepito, neanche troppo velatamente, che – tramite il gender nelle scuole – genitori ed insegnanti dovranno accettare che i loro figli da 3 anni in sù vengano educati all’omosessualità, alla bisessualità, al lesbismo ed alla transessualità: un genitore non potrebbe opporsi al cambio anagrafico di sesso di suo/a figlio/a quando fosse deciso dallo psicologo di una struttura pubblica come non potrebbe opporsi a un medico di una struttura pubblica che decidesse di bloccare lo sviluppo sessuale del proprio figlio o della propria figlia.

Nessuno potrebbe esprimere un’opinione critica sui matrimoni fra persone dello stesso sesso o contro la maternità surrogata o per l’eliminazione di simboli e nomi maschili e femminili nei libri di testo, nelle fiabe (ben spiegate ai bambini dalle drag queen!), nei bagni, nelle palestre e nelle carceri per donne come succede in tutti i paesi al mondo dove leggi simili sono state approvate.

Jan Patocka, dissidente ceco, affermava che per combattere il regime comunista era sufficiente smettere di vivere nella menzogna, esaltando la verità al di sopra di qualsiasi schema imposto. E’ proprio questo l’ideale di Pro Vita & Famiglia che da quasi 10 anni si batte contro queste follie ed ingiustizie in nome dei bambini nel grembo materno, ma anche a scuola, per le mamme, i disabili, insomma per gli ultimi degli ultimi.

Il nostro motto è infatti «Nel nome di chi non può parlare», sotto l’esempio di vita di Chiara Corbella Petrillo che io e mia moglie Luciana conoscevamo fin da tenera età.

Pro Vita incominciò le sue attività in Trentino, a Rovereto, nel lontano 2012 ed ora ha una sede centrale a Roma ed opera con oltre 100 circoli in tutta Italia per contrastare il gender, le unioni civili, l’utero in affitto, e le leggi liberticide pro-Lgbtqia+. Grazie alle centinaia di volontari e sostenitori non molleremo, perché siamo convinti che il buonsenso e la ragione prevarranno.

Articolo scritto  per la Voce del Trentino da Antonio Brandi – presidente di ProVita&Famiglia

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza