Connect with us
Pubblicità

Trento

Acquisto auto elettriche: attiva la piattaforma informatica per le domande di contributo

Pubblicato

-

Continua la digitalizzazione e semplificazione delle pratiche inerenti le richieste di contributo alla Provincia autonoma di Trento: da ieri, 5 luglio, i privati cittadini che hanno acquistato un autoveicolo elettrico e sono in possesso dei requisiti previsti dalle nuove disposizioni approvate dalla Giunta provinciale il 28 maggio scorso su proposta dell’assessore Mario Tonina, potranno fare domanda di contributo esclusivamente online attraverso la “Stanza del cittadino“.

Come anticipato qualche mese fa, il modulo di domanda è finalizzato a semplificare l’intero iter amministrativo, sia per quanto riguarda la compilazione e la trasmissione ad APIAE, sia per la documentazione da fornire nel caso di controllo, contestuale o successivo alla domanda stessa.

L’autenticazione va fatta tramite SPID: è possibile così accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e alla “Stanza del cittadino” – sistema pubblico trentino – in maniera semplice, sicura e veloce. Una volta accreditato, il cittadino può accedere al servizio “Incentivi mobilità elettrica 2021” e, seguendo le istruzioni, procedere alla compilazione guidata del modulo di domanda.

Pubblicità
Pubblicità

L’attenzione della Provincia di Trento verso la decarbonizzazione si è concretizzata con l’approvazione, l’11 giugno scorso, del Piano energetico ambientale provinciale (PEAP) 2021-2030 e quindi di una serie di azioni strategiche anche nel settore trasporti, tra cui il sostegno alla transizione alla mobilità elettrica. Con l’attivazione della piattaforma digitale si completa pertanto la prima linea di agevolazioni per l’acquisto di autoveicoli elettrici BEV (Battery electric vehicle), semplificando le modalità di presentazione della domanda di contributo.

Il vicepresidente Tonina ha espresso soddisfazione per l’intera azione messa in campo: “L’attenzione all’ambiente non può essere disgiunta dall’attenzione alla comunità: poter dare uno strumento semplice, facile e veloce per ottenere un beneficio dall’Amministrazione provinciale è sicuramente motivo di soddisfazione sia per l’Ente pubblico sia per il cittadino”, ha commentato.

La domanda di contributo, in regola con il pagamento dell’imposta di bollo, dovrà essere presentata digitalmente entro 90 giorni dalla data di immatricolazione del nuovo autoveicolo elettrico. Se l’immatricolazione è avvenuta nel periodo transitorio, ovvero tra fine febbraio e la data di attivazione della piattaforma online, il termine di 90 giorni decorre dal 5 luglio 2021 (data di attivazione della piattaforma informatica).

Pubblicità
Pubblicità

Questi i requisiti fondamentali richiesti per ottenere l’agevolazione:

  • essere residente in provincia di Trento;
  • aver concluso l’acquisto di un autoveicolo elettrico nuovo (BEV Battery Electric Vehicle di prima immatricolazione), appartenente alla categoria M1 e del valore imponibile non superiore ai 50.000 euro (IVA esclusa);
  • aver rottamato un autoveicolo categoria M1 e appartenente alle categorie ambientali euro 0, 1, 2, 3, 4 e 5 (benzina o gasolio), o aver sostituito un autoveicolo della medesima categoria ma appartenente alle categoria ambientali euro 4 o 5 se alimentato a benzina, o euro 5 se alimentato a gasolio, nei 60 giorni prima o 60 giorni dopo l’avvenuta immatricolazione del nuovo autoveicolo esclusivamente elettrico (BEV) acquistato.

Per i casi specifici si invitano i cittadini a leggere attentamente le istruzioni o consultare direttamente i siti istituzionali www.apiae.provincia.tn.it   e  www.infoenergia.provincia.tn.it  

Si evidenzia che la piattaforma è fruibile esclusivamente dal privato cittadino che presenta la domanda di contributo sulla base dei nuovi criteri entrati in vigore a partire da fine febbraio 2021. Tutti gli altri soggetti, non solo privati cittadini, ma anche professionisti, imprenditori individuali e agricoli ed enti pubblici che hanno effettuato l’acquisto o l’ordine (con caparra documentata) di veicoli elettrici o ibridi plug-in entro il 27 febbraio 2021, devono presentare la domanda cartacea ad APIAE sulla base dei vecchi criteri, la cui cessazione di efficacia è stata deliberata dalla Giunta provinciale con provvedimento n. 285 del 26 febbraio 2021.

È fatta eccezione per le imprese che si avvalgono della compensazione fiscale, che per beneficiare delle agevolazioni sulla mobilità elettrica (veicoli elettrici, ibridi plug-in, stazioni di ricarica ecc.) per acquisti realizzati/ordinati prima del 27 febbraio 2021 dovranno presentare la domanda a Confidi tramite il portale “Riparti Trentino“. La disciplina è stata recentemente innovata anche in questo settore con la deliberazione n. 915 del 28 maggio 2021, presente nel sito “Riparti Trentino” con tutte le spiegazioni del caso.

Si informano gli utenti che a causa dell’ingente mole di istanze presentate sui vecchi criteri, gli uffici di APIAE saranno a disposizione del pubblico nella sola giornata di mercoledì dalle ore 10.00 alle ore 11.00 e solamente per quesiti urgenti e motivati. Le domande saranno esaminate dagli uffici che invieranno le comunicazioni formali previste (avvio di procedimento e richiesta di eventuali integrazioni), prima di procedere all’erogazione dei contributi richiesti.

A questo link l’accesso alla piattaforma: https://www2.stanzadelcittadino.it/provincia-autonoma-di-trento/it/servizi/incentivi-mobilita-elettrica-2021 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza