Connect with us
Pubblicità

Trento

Terremoto Asl: ginecologia tra rinomine e caso Pedri. Paga Benetollo con dimissioni lampo

Pubblicato

-

Altro scossone ai vertici della Asl trentina per le dimissioni a sorpresa del direttore Pier Paolo Benetollo.

La notizia serpeggiava già da questa mattina, poi le dichiarazioni del presidente Fugatti in conferenza stampa non hanno lasciato spazio a dubbi.

Le problematiche relative alla gestione di ginecologia sono di quelli da far tremare i polsi già da diverse settimane e ora la situazione, di per sé molto complessa, del rinnovo apicale del reparto all’ospedale Santa Chiara sta presentando un conto salato.

Pubblicità
Pubblicità

‘Fatale’ alla carriera del dirigente la nomina del nuovo primario, anche se la decisione sembrerebbe nascondere dinamiche più intricate.

Per il presidente Fugatti la Provincia avrebbe saputo in ritardo, ovvero solo nella giornata di ieri, del rinnovo dell’incarico, avvenuto il 7 giugno scorso, al primario Saverio Tateo.

Per Fugatti la Provincia avrebbe inoltre richiesto a Benetollo fin dall’inizio la massima chiarezza anche sulla vicenda della scomparsa della dottoressa Sara Pedri.

Pubblicità
Pubblicità

 Il governatore a questo proposito si è già detto favorevole all’ingresso degli ispettori del ministero nel reparto dell’ospedale cittadino, annunciando ‘imminente fine dei lavori da parte della commissione d’inchiesta. 

Questa mattina io e il presidente Fugatti abbiamo accolto la richiesta di dimissioni da parte del direttore confermando la stima e la fiducia che in questi mesi hanno caratterizzato il rapporto con il direttore, soprattutto per come è stato gestito il periodo dell’emergenza sanitaria – sottolinea l’assessore Segnana – . La mancata comunicazione della nuova nomina di Tateo ha certamente sorpreso considerato la delicata situazione in cui versa in queste settimane il reparto di ginecologia dell’ospedale Santa Chiara. Il nostro impegno nelle prossime ore si concentrerà su una valutazione approfondita dei futuri sviluppi della posizione del dirigente“.

Il fatto che la produzione di una sola delibera abbia potuto scatenare un piccolo terremoto ai vertici dell’Azienda sanitaria portando alla ‘decisione’ di presentare la propria richiesta di dimissioni porterebbe comunque al sospetto che lo stesso direttore stia pagando per l’implodere di problematiche più antiche e di ben più ampia portata. 

Basti pensare che già il 17 gennaio 2019, il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia, Claudio Cia, sollevò in quarta commissione il problema della fuga dei medici da ginecologia.

Un nodo annoso che avrebbe radici profonde e radicate quindi in un passato in cui a dirigere l’Azienda era Bordon, e non Benetollo.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza