Connect with us
Pubblicità

Trento

Malamovida, nulla è cambiato e i residenti si sentono presi in giro: «Un Sindaco della notte inutile»

Pubblicato

-

Movida: tanto rumore per nulla e così tra ordinanze, proibizioni, divieti, sindaca della notte e chi più ne ha più ne metta, nella piazzetta del Conservatorio nulla è cambiato ed i residenti di sentono presi in giro.

Si perché se il divieto di vendita di alcolici resta un semplice atto amministrativo senza nessuno autorizzato a farlo rispettare, non serve a niente. Anzi chi abita in zona si vede passare davanti i giovani che sono andati a comprare da bere in Largo Carducci e tranquillamente si portano a fare serata dove sanno che non ci sono limiti.

Arriva la pattuglia? Sembra perfino spaesata ed è accolta con cori da stadio e da un “scemi scemi” generale.

Pubblicità
Pubblicità

Ci si siede lo stresso per terra, si piscia sui muri come se nulla fosse. Sanzioni? Nessuna anche perché in situazioni come queste per intervenire ci vogliono delle autorizzazioni che evidentemente non sono state date.

I residenti amaramente riconoscono: “ Hanno buttato un po’ di fumo negli occhi tanto per avere dei ringraziamenti per una tipica azione fasulla e temporanea”.

In effetti la sindaca della notte per il solo fatto di aver avuto l’incarico è balzata agli onori della cronaca nazionale ovviamente della stampa di sinistra.

Pubblicità
Pubblicità

Al momento non ha avviato nessun confronto, non ha incontrato i residenti: insomma come si dice, tanto fumo e niente arrosto.

I residenti hanno depositato sette esposti e sono decisi ad andare avanti, ma il problema è sempre lo stesso: le decisioni le deve prendere il sindaco che invece prende tempo con scelte di facciata e del tutto inutili.

IL COMUNICATO DEL COMITATO DEI CITTADINI – Siamo qui come comitato per rispondere alle parole della sindaca della notte per dire che abbiamo già provato con il sindaco a fare una riunione con tutte le parti interessate, dove il sindaco prima di arrivare a fare l’ultima ordinanza che vieta il bere nelle piazza ha chiesto esplicitamente collaborazione da parte sia degli esercenti che dei giovani. Purtroppo come si può vedere nelle varie foto e video la collabborazione non c’è stata.

Noi comitato pensiamo che la sindaca della notte in questo caso serva a ben poco dal momento che non siamo nei Paesi Bassi dove la vita è completamente diversa da qui. Qui siamo in un centro abitato dove bisognerebbe informare i giovani nel non fare baccano essendo in un centro abitato ed avere prima di tutto la collaborazione delle forze dell’ordine ma soprattutto la giunta dovrebbe iniziare ad investire sui giovani creando spazi idonei al divertimento per portare i giovani fuori dal centro abitato (purtroppo in questa città si pensa più all’estetica che a fare qualcosa di concreto per i giovani).

Siamo già a luglio e non è ancora stato fatto niente da parte delle istituzioni per creare spazi e attività. Bisognerebbe chiedere a noi residenti e ai giovani cosa sarebbe più opportuno fare per iniziare ad avere una Trento più viva per i giovani e tranquilla in tutto il centro storico per i residenti. Se già qualche mese fa fosse stata fatta un ordinanza intangibile e urgente di 90 giorni che mette al centro il consumo degli alcolici elaborata assieme alla polizia municipale e l’ufficio legale per rendere efficace l’azione di contrasto a tutte le forme di degrado dove l’ordinanza sarebbe una tutela per gli esercenti, ma anche per noi residenti che la mattina ci svegliamo trovando una situazione di degrado nelle nostre strade, resti di deiezioni e spesso siamo vittime di comportamenti sgradevoli da parte di persone in ubriachezza molesta dove ci svegliamo la notte per gli schiamazzi di ubriachi (sempre se riusciamo a dormire,perché anche i tappi non sono efficaci rompendoci i timpani con bruciore e sangue dalle orecchie) e ci risvegliamo la mattina tra cocci,bottiglie di vetro e bicchieri di plastica abbandonate o infrante a terra, tutto questo squallore si sarebbe potuto evitare già da tempo.

Perché noi residenti a non dormire e dormire male ormai da tempo ci sentiamo privi di energie durante il giorno, siamo diventati pigri,stanchi ed affaticati facendo fatica a concentrarci e ricordarci le cose. Anche perché le nostre emozioni subiscono le conseguenze di un cervello assonnato. Per noi è diventato difficile gestire anche i capricci dei nostri bambini e a trattenere soprattutto i nostri sbalzi d’umore perché un buon sonno è neccesario per il ristoro e il recupero del corpo. Tutte le notti passate in bianco non le sentiamo solo a livello mentale ma anche fisico. Quindi DORMIRE bene è un diritto neccesario ad affrontare qualsiasi tipo di impegno quando sorge il sole.

Ed è per questo che noi comitato cittadini e residenti chiediamo che dopo il 25 luglio bisognerebbe urgentemente modificare anche il regolamento della polizia urbana ed inserire la norma in modo stabile dove il nuovo regolamento dovrebbe arrivare in consiglio comunale nel breve tempo possibile.

Uno dei compiti del sindaco secondo l’art. 50, comma 5, del D.Lgs. n. 267/2000, il sindaco, quale rappresentante della comunità locale, può adottare ordinanze contingibili e urgenti in relazione all’urgente necessità di interventi volti a superare situazioni di grave incuria o degrado del territorio, dell’ambiente e del patrimonio culturale o di pregiudizio del decoro e della vivibilità urbana, in particolare per tutelare la tranquillità e il riposo dei residenti, anche con interventi in materia di orari di vendita e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche.

Per la tutela della tranquillità e del riposo dei residenti in determinate aree urbane interessate da notevole afflusso di persone, anche in relazione allo svolgimento di specifici eventi, il sindaco può disporre con ordinanza contingibile e urgente limitazioni in materia di orari di vendita, anche per asporto, e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza