Connect with us
Pubblicità

eventi

Macrowine chiude con 20 ore di diretta, 428 esperti a confronto di 23 paesi

Pubblicato

-

Chiude con un bilancio più che positivo l’ottava edizione di Macrowine, l’evento di riferimento mondiale per la ricerca scientifica nel settore vitivinicolo organizzato da Fondazione Edmund Mach, Università degli Studi di Verona e dall’Università degli Studi di Torino.

Un grande successo di partecipazione: dal 23 al 30 giugno 428 delegati di 23 paesi sono stati impegnati in 10 sessioni live della durata complessiva di 20 ore, ospitando i risultati più originali ed innovativi ottenuti dai centri di ricerca internazionali nel settore della vitienologia mondiale.

L’edizione 2021 ha proposto un ricco programma di elevato livello scientifico, con argomenti che hanno spaziato dalla vigna al bicchiere, ovvero dalla diversità varietale dell’uva e dalle pratiche per una viticoltura sostenibile all’ecosistema microbico, dal campo al consumo finale, senza tralasciare la shelf life dei vini e gli strumenti a disposizione per supportare una viticoltura di precisione e innovativa.

Hanno partecipato ricercatori da tutto il mondo, ma anche operatori e tecnici delle aziende produttrici ( il 18% dei partecipanti), molti dei quali provenienti dal mondo anglosassone. Nella cerimonia di chiusura i referenti organizzativi dei tre enti Maurizio Ugliano (Università di Verona), Luca Rolle (Università di Torino) e Fulvio Mattivi (Fondazione Edmund Mach) hanno passato il testimone all’Università di Bordeaux, a cui è stata assegnata l’organizzazione di Macrowine 2023.

Durante l’evento è stato consegnato il premio “Best young researcher“. Il Comitato scientifico di Macrowine ha selezionato sulla base della novità, originalità e qualità scientifica il miglior lavoro presentato da ricercatori sotto i 35 anni. Partendo da 160 candidati, il premio è stato assegnato a Marie Le Scanff dell’Università di Bordeaux (Francia) con il lavoro “Comprendere la dolcezza dei vini secchi: prime prove di isomeri di astilbina nei vini rossi e quantificazione in una gamma di annate di un secolo“.

In chiusura del convegno è intervenuto anche il prof. Ulrich Fisher, che ha presentato l’evento principale per la ricerca in vitienologia del 2022: In Vino Analytica Scientia (IVAS 2022). Questo evento, che si tiene in anni alterni rispetto a Macrowine, si terrà a Neustadt, Germania, dal 3 al 7 luglio 2022.

L’esperimento di organizzare in forma virtuale è stato un grande successo e permetterà in futuro, quando si tornerà in presenza, di sfruttare la tecnologia sviluppata per organizzare eventi in modalità “mista“. L’evento ha contato sul supporto organizzativo del partner Vinidea.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza