Connect with us
Pubblicità

Trento

Fondi Ue, un Trentino più verde e competitivo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si è tenuto lunedì il terzo incontro dedicato al confronto partenariale sulla politica di coesione 2021–2027 dal titolo “Un Trentino più verde”.

L’evento è stato dedicato agli approfondimenti relativi all’obiettivo strategico 2 della politica di coesione, obiettivo che sostiene gli investimenti a tutela dell’ambiente, della sostenibilità, della protezione del territorio, della promozione dell’efficienza energetica.

Le iniziative in campo ambientale adottate dall’Ue negli ultimi anni mirano a rendere l’Europa il primo continente climaticamente neutro entro il 2050 e il “Green Deal Europeo” mira a mitigare gli effetti del cambiamento climatico che anche nel nostro territorio sono sempre più visibili: forti oscillazioni nell’andamento delle precipitazioni, diminuzione delle nevicate e il progressivo ridursi dei ghiacciai, eventi estremi come la tempesta Vaia dell’autunno 2018.

Pubblicità
Pubblicità

Il FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – è il fondo strutturale che andrà a sostenere gli investimenti a favore di tali obiettivi e l’Ue ha posto un vincolo di concentrazione delle risorse: almeno il 30% del programma deve essere destinato a finanziare iniziative in tale ambito.

Per conseguire gli obiettivi che l’Ue si è data è necessario attuare investimenti su più settori, ed in particolare: investire in tecnologie rispettose dell’ambiente; mitigare i rischi da eventi calamitosi; sostenere l’industria nell’innovazione; introdurre forme di trasporto privato e pubblico più pulite, più economiche e più sane; decarbonizzare il settore energetico; garantire una maggiore efficienza energetica degli edifici.

E la Provincia autonoma vuole avere un ruolo importante in questo contesto. “E’ evidente che per il Trentino, che fa della sua specificità territoriale ed ambientale un valore riconosciuto a livello nazionale ed internazionale, destinare risorse del fondo a tale obiettivo è essenziale. Ma dobbiamo privilegiare gli investimenti in materia di competitività del sistema economico, per poter razionalizzare le risorse che vanno spalmate sui 7 anni” ha detto l’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli.

Pubblicità
Pubblicità

Da sempre l’attenzione all’ambiente e al territorio sono elementi fondanti dell’identità trentina. La Provincia autonoma di Trento si pone all’avanguardia per la sua elevata qualità della vita e dati e analisi recenti indicano un quadro complessivamente positivo – ha sottolineato il vicepresidente e assessore all’ambiente, Mario Tonina -. Come Provincia abbiamo approvato recentemente il Piano Energetico Ambientale Provinciale 2021-2030, definito una Strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile (Spross), e vogliamo continuare su questa strada, coordinandoci con gli obiettivi del Green Deal europeo per migliorare le performance ambientali e di sostenibilità e consentire alle future generazioni di vivere in un territorio proattivo nella lotta ai cambiamenti climatici, all’impoverimento delle risorse naturali (dal cambiamento di uso del suolo e dalla silvicoltura) allo spopolamento delle zone montane”.

Ha quindi preso la parola l’assessore agli enti locali e rapporti con il Consiglio provinciale Mattia Gottardi, che ha sottolineato comesia strategico e importante definire e costruire insieme la partita dei fondi strutturali: riuscire ad ottenere ed impegnare risorse europee per lo sviluppo territoriale è cruciale per delineare il futuro. Gli enti locali all’interno di tale contesto ritengo possano rappresentare un ruolo centrale nell’innovazione e nell’ammodernamento tecnologico e sostenibile delle proprie infrastrutture sia fisiche che digitali”.

E’ seguita la presentazione dei progetti sul Trentino green industry (riduzione emissioni climalteranti e aumento rinnovabili), acque e reti di distribuzione, mobilità sostenibile e gestione rifiuti da parte del dirigente generale del Dipartimento Territorio e ambiente, Roberto Andreatta; i progetti sulla gestione del rischio idrogeologico e il progetto sulla rete strategica di protezione civile a cura del dirigente generale, Raffaele De Col e del dirigente Roberto Coali; l’efficientamento energetico degli edifici e delle strutture pubbliche da parte del dirigente, Marco Gelmini.

Gli incontri relativi alla politica di coesione promuovono il partenariato locale nella fase di impostazione delle strategie e delle priorità di intervento dei fondi, garantendo un processo partecipativo ampio. Rappresentanti di istituzioni pubbliche, parti sociali ed economiche e della società civile, sono stati invitati a dare il loro contributo al fine di focalizzare in modo puntuale i fabbisogni del territorio e valorizzare al massimo l’impatto dei fondi.

Al termine del percorso la Provincia autonoma di Trento sarà chiamata a presentare, in via preliminare, la proposta di programmi alle istituzioni europee per avere un primo parere sulla coerenza della strategia provinciale sugli obiettivi fissati da Bruxelles. La giunta provinciale affinerà i due Programmi operativi, uno per il Fondo Sociale Europeo Plus e uno per il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per poi presentarli ufficialmente a Bruxelles per l’approvazione definitiva in autunno.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza