Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Spinelli: “Sport e terzo settore, opportunità per una rinascita reale della nostra società”

Pubblicato

-

Un’opportunità di fare sport e socialità per ragazzi e ragazze con disabilità intellettivo-relazionale e patologie psichiatriche: è la proposta della Us Lizzana Special Team, la prima società sportiva trentina che ha voluto scommettere su un percorso di incontro fra sport e solidarietà sociale.

Il progetto, che è stato battezzato a livello nazionale come “Quarto settore” ed è sostenuto e promosso dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio, ha preso ufficialmente avvio in Trentino con la presentazione avvenuta oggi alla Campana dei Caduti all’insegna dell’abbattimento degli ostacoli alla piena integrazione di tanti ragazzi e ragazze che manifestano la voglia di giocare a calcio e vivere la passione per il pallone senza limiti.

Alla cerimonia di inizio di questa avventura, che prenderà avvio con gli allenamenti dal prossimo settembre, era presente l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli. “Lo sport sta diventando uno dei fattori di inclusione sociale tra i più importanti in Trentino. L’associazionismo e il terzo settore sono parte di quella che si sta delineando come una rinascita reale, per una società che vorremmo sempre più orientata verso l’uguaglianza e l’offerta di opportunità per tutti. Come Provincia sono qui a ribadire l’intenzione di sostenere con convinzione questi progetti, anche se devo constatare che ancora dal settore privato non arrivano i riscontri aspettati, per un maggiore supporto verso il mondo dell’associazionismo sportivo. Da parte mia vi faccio i migliori auguri e i complimenti per questa bellissima iniziativa”.

Pubblicità
Pubblicità

All’incontro, aperto da Roberto Robol, presidente della Usd Lizzana, erano presenti anche il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder, il sindaco di Rovereto Francesco Valduga, accompagnato dall’assessore allo sport della città della Quercia Mario Bortot, la presidente del Coni Trento Paola Mora, il presidente del comitato provinciale della FIGC Trento Stefano Grassi e Danilo Oppedisano, delegato nazionale della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale FIGC.

Siamo alla Campana dei caduti, simbolo di pace, perché non esiste parola più adatta per significare i valori dell’inclusione sociale” ha esordito Roberto Robol presentando le motivazioni che hanno portato l’associazione sportiva che rappresenta, con oltre 70 anni di storia, a scegliere di fare da apripista per questa iniziativa in Trentino.

Kaswalder ha portato i saluti dell’intero Consiglio provinciale, ribadendo l’eccezionalità del progetto e garantendone pieno sostegno e appoggio anche dal punto di vista personale.

Pubblicità
Pubblicità

Calcio e disabilità sono decenni che hanno avviato un percorso insieme, ma farlo in modo strutturato e regolamentato è una novità recente“, ha ricordato Oppedisano. “Oggi contiamo 3.000 tesserati nella divisione paralimpica, ci auguriamo che il progetto della USD Lizzana faccia da volano per tutto il vostro territorio“.

Lo special team nato da questa iniziativa è al momento costituito da tre allenatori che si sono formati nel settore specifico della disabilità intellettiva, ma si prevede l’accompagnamento di figure specializzate come educatori, psicologi, logopedisti e della rete costituita da cooperative sociali, enti del terzo settore, famiglie e società sportive che il progetto pensa di coinvolgere d’ora in avanti.

Da settembre dunque il via agli allenamenti e la volontà di partecipare già da gennaio 2022 al primo torneo nazionale.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza