Connect with us
Pubblicità

Trento

La pandemia si fa sentire anche per la Diocesi Trentina: perdite per quasi 600 mila euro nel 2020, con un patrimonio di 76 milioni

Pubblicato

-

Con la presentazione, stamani, nell’aula magna del Vigilianum, in modalità online (sul canale YouTube della Diocesi a beneficio di tutta la comunità), l’Arcidiocesi di Trento ha reso noto per il quarto anno consecutivo il bilancio proprio e di altri sette Enti afferenti.

Il Rapporto 2020, edito da Vita Trentina (disponibile in versione online sul portale diocesano e distribuito nelle prossime settimane in forma cartacea alle comunità parrocchiali), conferma il percorso nel solco della trasparenza in un anno non facile, segnato pesantemente dalla pandemia, con “poco meno di 4 milioni di vittime nel mondo, più di 127 mila in Italia, oltre 1400 in Trentino”, ricorda nell’introduzione l’arcivescovo Lauro Tisi.Un bilancio – aggiunge don Lauro – non è un elenco arido di numeri ma disegna uno spaccato fedele di realtà. Nel nostro caso quello di una Chiesa che, in modo trasparente, spiega con linguaggio narrativo o implicito come stia provando a realizzare la propria vocazione: portare speranza a chi sente di averla smarrita, prestando la propria mano solidale”.

Il bilancio 2020 di Arcidiocesi si chiude con una perdita di € 592.037, superiore a quella registrata nell’esercizio precedente (€ 433.569).

Pubblicità
Pubblicità

L’andamento è influenzato, tra l’altro, dalla sensibile contrazione nel 2020 dei ricavi finanziari (‐ € 1.569.350) , a seguito della crisi indotta dall’emergenza sanitaria.

Sul versante patrimoniale, le immobilizzazioni, al netto degli ammortamenti, rappresentano l’83% del totale attivo di € 108.865.372 e sono dovute per 36,5 milioni (-2% rispetto al 2019) a terreni e fabbricati strumentali e per 23,7 milioni (-9%) a terreni e fabbricati non strumentali. Le immobilizzazioni di natura finanziaria sono pari a 28,5 milioni (-2%). All’interno di questa quota, poco più di 27 milioni sono relativi al 21,7% del capitale dell’Istituto di Sviluppo Atesino (ISA), istituito nel 1929.

Il patrimonio netto di Arcidiocesi si attesta a € 75,9 milioni, in calo, come detto, dell’1% (- € 592.037) rispetto al 2019 per la perdita d’esercizio 2020.

Pubblicità
Pubblicità

I ricavi totali pari a 11.241.446 diminuiscono di € 1.200.412 (‐9,6%) per via, in particolare, della sensibile contrazione di € 1.569.350 sopra segnalata, dei ricavi finanziari che ammontano a € 1.028.154 e rappresentano il 9,1% dei ricavi totali. I contributi da privati ed enti il 31,1%; i contributi ricevuti dalla CEI (con una crescita legata all’emergenza Covid) rappresentano il 27%; i ricavi della gestione del patrimonio immobiliare (affitti, recuperi di spese e plusvalenze da cessione) il 18,6%; le tasse diocesane e le entrate da attività pastorali il 3,3%; i contributi pubblici su immobili il 7,4%.

I costi complessivi sono pari ad € 11.833.483, in diminuzione di € 1.041.943 (‐8,3%) rispetto all’esercizio precedente. Il costo del lavoro rappresenta il 25,3% dei costi “effettivi” totali.

Anche il bilancio 2020 – commenta nella sua relazione l’Economo diocesano Claudio Puerari – conferma la debolezza strutturale dei conti diocesani già richiamata in precedenti occasioni. Non può non destare attenzione il fatto che, cominciando dal 2017, primo anno di pubblicazione del bilancio, la perdita cumulata raggiunge la considerevole cifra di 6,7 milioni di euro (9,5 milioni al netto del contributo della gestione finanziaria, n.d.r.)”.

Tra gli elementi di fragilità – aggiunge l’Economo – spiccano le incertezze sui flussi di ricavo e l’entità e rigidità dei costi di struttura, frutto di scelte adottate in passato. Tale contesto – aggiunge Puerari – induce a proseguire con tenacia nel percorso di efficientamento operativo e di razionalizzazione degli investimenti già avviato da alcuni anni e tuttora in corso. Prioritaria attenzione viene e andrà posta ad un chiaro indirizzo del patrimonio immobiliare da destinare a scopi caritativi o alla generazione di reddito, al fine di dismettere la parte non foriera di produrre l’uno o l’altro beneficio”.

Il Rapporto contiene anche gli schemi di bilancio al 31 dicembre 2020 dei principali Enti diocesani. Oltre a Fondazione Comunità Solidale, Seminario Maggiore Arcivescovile, Fondazione Fraternitas Tridentina, Fondazione Casa del Clero e Museo Diocesano Tridentino, già presenti nel Rapporto 2019, nell’edizione 2020 si vanno ad aggiungere Vita Trentina Editrice e Fondazione Causa pia Battisti.

La parte descrittiva del Rapporto, integrata al dato economico sotto la denominazione “Dentro il bilancio”, apre alcune finestre che documentano l’impatto della pandemia sull’attività pastorale a livello centrale e territoriale. Accanto all’attività caritativa di Arcidiocesi (e degli Enti diocesani ad essa deputati) – con la novità del fondo diocesano solidale “InFondo speranza” -, un focus specifico è dedicato all’utilizzo degli strumenti di comunicazione sociale come prezioso veicolo pastorale.

Significativo anche il report sui sacramenti: l’impossibilità di liturgie e incontri in presenza ha costretto al rinvio le celebrazioni di Battesimi, Prime Comunioni e Cresime. Per tutti e tre questi momenti chiave dell’iniziazione cristiana si registra nel 2020 un crollo nei numeri, in qualche caso (ad esempio le Cresime) in discesa del 90%. Un dato su cui riflettere – si legge nel Rapporto – è quello relativo all’aumento considerevole delle esequie, passate dalle 4.609 del 2019 alle 5.875 del 2020: un chiaro segno del doloroso passaggio della pandemia nelle case e nelle comunità trentine. Alto il tributo di sacerdoti diocesani morti a causa del Covid, 16 nel solo 2020.

Il Rapporto 2020 in versione integrale è disponibile a questo link sul portale diocesitn.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Grandi imprese, un Fondo di 400 milioni a sostegno delle aziende in momentanea difficoltà
    Dal Ministero dello Sviluppo Economico arriva al notizia di un fondo da 400 milioni istituito per il sostegno delle aziende che si trovano in momentanea difficoltà a causa dell’emergenza covid. Cos’è Si tratta di una... The post Grandi imprese, un Fondo di 400 milioni a sostegno delle aziende in momentanea difficoltà appeared first on Benessere […]
  • Stop cartelle ad agosto, ma ripartono le rate saldo – stralcio e rottamazione -ter
    L’agenzia delle Entrate e riscossione comunica le novità introdotte dal Decreto Sostegni Bis riguardo l’invio delle cartelle esattoriali. In particolare, è stato confermato lo stop ad agosto, ma ripartiranno le rate del saldo -stralcio e... The post Stop cartelle ad agosto, ma ripartono le rate saldo – stralcio e rottamazione -ter appeared first on Benessere […]
  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Vacanze nell’aria, in Italia l’incredibile esperienza del viaggio in mongolfiera
    Un turismo diverso, lento ma intenso, sospesi in aria e trasportati dal vento, ma senza la fretta di arrivare. Il fascino di un’escursione in mongolfiera sorprende sempre e regala emozioni difficili da dimenticare. In molte regioni d’Italia le occasioni di viaggiare alla velocità dettata dal vento, ammirando coste e campagne, mare cristallino e vigne, non […]
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]

Categorie

di tendenza