Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Scioperare per chiedere rispetto: insegnanti contro la CGIL

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Spett.Le direttore,

No allo sciopero”, questa la posizione del segretario della CGIL che esorta noi insegnanti a trovare un modo diverso per contestare la riapertura di luglio, più consono al nostro ruolo, uno sciopero alternativo che mantenga la relazione di fiducia con le famiglie, uno “sciopero al contrario” che ci vedrebbe scioperare lavorando e devolvendo il corrispettivo guadagnato in favore di famiglie bisognose.

Il nostro invece sarà “ normale”, di quelli usati in passato per migliorare le condizioni di lavoro e riconosciuto dalla Costituzione, sciopero proclamato dopo mesi che si sta tentando un dialogo con il presidente Fugatti e l’assessore Bisesti, mesi che sui giornali e sui social veniamo tacciate di non aver voglia di lavorare.

Pubblicità
Pubblicità

Nessuna di noi vi aderirà come una presa di posizione contro le famiglie e siamo convinte che chi ha capito la nostra situazione e si è reso conto della correttezza e del senso di responsabilità con cui abbiamo affrontato le polemiche, non avrà nessun problema ad accettarlo e saprà riconoscere le eventuali strumentalizzazioni.

Un’ azione di protesta che rivendica per la nostra categoria il diritto al rispetto, il diritto di essere considerate alla pari degli altri ordini scolastici ( così come avviene nel resto d’Italia dove le scuole dell’Infanzia fanno parte degli Istituti Comprensivi), il diritto ad avere dei diritti e non solo doveri, il diritto ad essere considerate degne di un confronto.

Basta chiedere sempre e solo a noi di capire, di gettare ponti, di pensare alle famiglie in difficoltà. Ricordiamo a chi sui giornali usa queste espressioni con grande facilità che sono decenni che gettiamo ponti e andiamo incontro ai problemi dei genitori e dei bambini, sempre lo abbiamo fatto e sempre lo faremo, ma che per essere figure autorevoli e quindi efficaci nel nostro lavoro abbiamo bisogno che questa dignità ci venga riconosciuta dalla politica, dagli organi competenti e dall’opinione pubblica.

Pubblicità
Pubblicità

Questo continuo rimandare al nostro senso di responsabilità come se fossimo delle irresponsabili non fa altro che alimentare atteggiamenti denigratori nei nostri confronti .

Fermare per un giorno la scuola non le toglie credibilità ma contribuisce a dare forza alle istanze fin qui portate avanti da centinaia di insegnanti di tutto il Trentino. Siamo professioniste e non abbiamo esitato nel prendere pubblicamente una posizione, ci siamo unite a centinaia in dichiarazioni pubbliche attraverso la stampa che spiegassero le nostre motivazioni, abbiamo dimostrato di essere consapevoli del valore del nostro lavoro e di aver voglia di lavorare.

Se abbiamo sbagliato è stato nel non dare voce in questi anni a tutte le difficoltà che incontriamo nel portare avanti il nostro lavoro: sezioni troppo numerose, mancanza di insegnanti, presenza nei gruppi di bambini con bisogni speciali non certificati o con problematiche comportamentali e di apprendimento senza il dovuto sostegno (solo per citarne alcune).
Non abbiamo paura che uno sciopero ci porti via l’autorevolezza conquistata in questo anno, anche per noi pesantissimo, di Covid perché in verità l’autorevolezza dovrebbe esserci riconosciuta per tutti gli anni che, con coscienza e in silenzio, abbiamo fatto il nostro lavoro.

Al segretario della CGIL, che già in un precedente articolo aveva sconfessato il valore di uno sciopero “ tradizionale”, chiediamo di chiarire in quale veste esterna il suo pensiero, se rappresenta legittimamente una sua posizione personale o se parla in qualità di segretario generale della CGIL.

In questo secondo caso la cosa risulterebbe alquanto contraddittoria considerato che anche FLC CGIL in accordo con le altre organizzazioni sindacali lo ha proclamato per la giornata di giovedì 24 giugno!

Ornella Bosetti, Anna Cobbe, Daniela Zanoni, Lara Fina, Elisabetta Bernardi, Erika Matteotti, Katia Santoni, Giulia Fava, Ida Stoffella, Valentina Zenatti, Civettini Elena, Sabrina Loreti, Graziella Almiento, Patrizia Peggiarin, Giorgia Sannicolò, Tognotti Enrica, Chiara Degasperi, Anna Cordella, Monica Gamberoni, Silvia Tumulo, Lucia Modena, Potrich Dontella Calliari Claudia Elena Adami, Maria Ida Ghelsa, Cinzia Guadagnini, Libera Gabriele, Sonia Iobstraibizer, Sara Martinelli, Ianes Daniela, Patrizia Dallafior, Patrizia Zuech, Cinzia Tomasi, Patrizia Dallafior, Barbara Serra, Ianes Daniela, Maria Grazia Margoni, Luisa Acler, Valentina Scantaburlo, Lorena Armelao,Elena Zamboni, Grazia Modugno, Lorena Armelao, Angela Pulcini, Zanottelli Monica, Scottini Michele, Ilaria Barberi, Rizzi Francesca, Peroni Marta, Paola Molinaro, Mazzucchi Barbara, Cubeddu Michela, Giorgia Agostini, Patrizia Della Corte, Tiziana Cimadon, Emanuela Lunelli, Pedron Miriam, Mara Cappelletti, Laura Wolf, Germana Mazzoldi, Manuela Braus, Patrizia Rota, Lorena Pellegrini, Pamela Carloni, Cristina Prosser, Mara Ghiro, Lenzi Roberta, Insegnanti della scuola dell’Infanzia di Cognola,….. e tutte quelle che per motivi di tempo non siamo riuscite a inserire.

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: [email protected]

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Bolzano3 minuti fa

Terrore in A22, furgone impazzito si schianta contro il guardrail

Bolzano10 minuti fa

Travolta da un pick up, muore una 72enne

Italia ed estero21 minuti fa

Dopo le proteste, l’Iran decide di scioperare: “Chi non porta il velo pagherà un caro prezzo”

Trento28 minuti fa

16 milioni di euro di arretrati al personale sanitario: firmato l’accordo per il contratto 2019/2021

Rovereto e Vallagarina35 minuti fa

Rovereto: sequestrati oltre sei quintali di rifiuti ferrosi. Denunciato un pensionato per attività abusiva

Arte e Cultura39 minuti fa

«I ragazzi delle scorte», il film memories per il trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio

economia e finanza1 ora fa

Bankitalia boccia la manovra su contante, flat tax e reddito: in contrasto con Pnrr

Spettacolo1 ora fa

Brenner 66: al Teatro Zandonai uno spettacolo, tutto al femminile, di Musica Teatro Danza

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Apsp Benedetti di Mori, presentato il primo bilancio: «Pandemia non ha influito sui decessi»

Piana Rotaliana1 ora fa

Chiude «Da Demetrio» a Mezzocorona: «È giunto il momento di congedarci e goderci la pensione»

Valsugana e Primiero2 ore fa

Confermata la condanna a 20 anni di carcere per l’omicidio di Agitu

Vita & Famiglia2 ore fa

Carriera Alias. Pro Vita & Famiglia diffida 150 scuole e chiede intervento di Valditara

Trento2 ore fa

Terrore e devastazioni Torino: identificati anche degli anarchici trentini

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Centra con l’auto il centro commerciale in corso Rosmini e fugge

Arte e Cultura3 ore fa

L’artista nonesa Francesca Dolzani espone a Trento per solidarietà

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…4 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento6 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza