Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Donne, Islam e catene: una visione culturale arretrata e piena di contraddizioni

Pubblicato

-

Spett.Le Direttore,

la drammatica vicenda di Saman Abbas – la giovane pachistana scomparsa ad aprile da Novellara, nella Bassa Reggiana, e il cui destino è stato segnato dal suo rifiuto alle nozze con un cugino, impostole dai genitori – offre più spunti di riflessione.

Infatti, anche se il corpo di Saman non è ancora stato trovato, il suo dramma sottolinea degli aspetti ineludibili. Alludo, anzitutto, al permanere di visioni culturali arretrate e non rispettose della libertà delle donne di amare e sposarsi senza vincoli.

Pubblicità
Pubblicità

Un tema che la cultura occidentale ha affrontato da secoli grazie alla Chiesa, che, a partire dal quarto concilio Lateranense del 1215, ha iniziato a considerare valido il matrimonio solo previo consenso della donna, formalizzando una prassi consolidata dato che già sant’Agostino spiegava eloquentemente che, sull’unione tra sposi, «l’intervento dei genitori non è di diritto divino».

Certo, tale visione non si è affermata in modo rapido e omogeneo, ma col Cristianesimo, come dicevo, il principio di dignità e libertà femminile ha fatto gran passi avanti; lo stesso, come prova la vicenda di Saman Abbas, non si può dire di altre religioni che pure – e vengo a un secondo aspetto di riflessione – godono di credito presso la cultura dominante.

Scorgo qui, infatti, la contraddizione d’una impostazione culturale – quella prevalente in ambito accademico, giornalistico e intellettuale – che, quando si tratta di cultura cristiana, rilancia ossessivamente il mantra della laicità, mentre di fronte ad altre, islamica in primis, ripiega docile sul ritornello della tolleranza, pur consapevole che minoritarie ma non irrilevanti frange musulmane calpestano i più elementari diritti delle donne. Ho trovato intellettualmente onesta, in questo, l’autocritica della femminista Ritanna Armeni: «Sento ancora il rimorso per non aver detto nulla sulla scomparsa di questa ragazza di origine pakistana, È stata un’omissione, un peccato che considero grave».

Pubblicità
Pubblicità

Rispetto a ciò, registro un secondo profilo contraddittorio, vale a dire quello d’una cultura progressista che si fa carico – e giustamente – d’un tema fondamentale come quello della donna, eppure fatica, silenziata dal politicamente corretto, a chiamare in causa ciò che dicevo poc’anzi, ossia la violenza che caratterizza tanti contesti familiari islamici.

Faccio mie, in proposito, le parole di un’altra giornalista, la francese Eugénie Bastié che, su Le Figaro, ha scritto che alcuni «ossessionati dall’idea che il sessismo sia una malattia occidentale, rifiutano la possibilità di un patriarcato d’importazione».

Richiamati i progressi civili donatici dal cristianesimo e il permanere delle contraddizioni laiche e progressiste, il mio ultimo pensiero va alle donne islamiche che hanno il coraggio di ribellarsi.

Penso – andando anche oltre alla vicenda della povera Saman Abbas – ad Ayan Hirsi Ali, somala che aveva 26 anni e viveva in Kenya quando il padre l’aveva informata del suo matrimonio per procura con un cugino residente in Canada.

Il volo dal Kenya al Canada faceva scalo a Francoforte; lei ne ha approfittato per scendere, chiedere asilo e iniziare una nuova vita fondando, nel 2007, la «Ayaan Hirsi Ali Foundation» per «proteggere e difendere i diritti delle donne in Occidente dall’oppressione giustificata con la religione e la cultura».

Ancora, esemplare è la storia di Waris Dirie, somala anch’essa, ex top model tra le più affermate, impegnata contro le mutilazioni genitali femminili e che aveva 12 anni quando il padre le ha presentato un uomo anziano dicendole che ne sarebbe diventata sua moglie. È scappata di notte nella savana, riuscendo miracolosamente a raggiungere la capitale Mogadiscio dove una zia materna, impietosita, ha rifiutato di riconsegnarla alla famiglia.

Ora, ritengo quelle di Ayan Hirsi Ali e Waris Dirie – ambedue disconosciute da genitori e fratelli – siano storie significative. Di più: credo siano esempi che dovremmo far conoscere, così che il loro coraggio possa continuare a camminare sulle gambe di altre donne e che tragedie come quelle di Saman Abbas non abbiano a ripetersi.

Gianluca Cavada – consigliere provinciale lega 

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza