Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Scomparsa Sara Pedri: a «Chi l’ha visto» emergono particolari inquietanti

Pubblicato

-


Il caso della giovane ginecologa di Cles scomparsa il 4 marzo del 2021 è approdato ieri a «Chi la visto».

Sara Pedri, nata a Forlì, era residente per lavoro a Cles ed era sparita nel pomeriggio del 4 marzo. I Carabinieri della Compagnia di Cles erano stati allertati dai familiari dopo che la donna non rispondeva da alcune ore al proprio cellulare

Immediatamente venivano attivate le ricerche, sia presso l’abitazione di Cles, dove risultava assente, sia in tutto il territorio delle Valli del Noce. In breve tempo, grazie all’analisi speditiva delle videosorveglianze pubbliche ed al tracciamento dell’utenza mobile in uso alla donna, i Carabinieri rinvenivano la sua autovettura, una VW Troc, parcheggiata in località Mostizzolo del Comune di Cis, al confine con quello di Cles, nei pressi dell’incrocio tra le strade statali 43 e 42, nelle adiacenze del ponte che sovrasta il torrente Noce. All’interno del veicolo era presente il cellulare della donna

Pubblicità
Pubblicità

Ieri durante la trasmissione la famiglia ha chiesto che le ricerche della figlia cominciassero di nuovo. E così è stato grazie anche all’interessamento dell’associazione Penelope.

“Vogliamo dire grazie a ’Penelope’ per aver permesso di riattivare le ricerche. Un grazie particolare va anche al luogotenente Massimiliano Ungaro, comandante della stazione di Rumo, che coordina le ricerche sin dalla prima fase”, commenta Emanuela Pedri, sorella di Sara, a nome di tutta la famiglia.

La sorella, insieme a mamma Mirella, ha trovato la forza di raccontare la storia di Sara anche alla troupe di ’Chi l’ha visto’. Lo storico programma condotto da Federica Sciarelli, dedicato alla ricerca delle persone scomparse, ha realizzato un servizio sul caso della dottoressa forlivese che è andato in onda ieri sera su Rai 3.

Pubblicità
Pubblicità

Durante la trasmissione sono emersi altri particolari riportati anche sul «resto del Carlino» che sta indagando su caso. Il giorno prima della sua scomparsa infatti Sara aveva mandato un messaggio alla sorella e al fidanzato confidando di “essersi tolta un peso”.

Il riferimento era ad una situazione lavorativa che, a suo dire, si era fatta difficile. Sara era ripartita da Forlì pochi giorni prima, per l’esattezza domenica 28 febbraio. Aveva trascorso un breve periodo a casa, su consiglio anche dei suoi cari, che la sentivano particolarmente provata.

È infatti dal 15 novembre, data del suo trasferimento in Trentino, che Sara non fa ritorno in Romagna. Dopo aver vinto il concorso per Cles – ma in realtà prende servizio da subito in un altro ospedale, il Santa Chiara di Trento – la 31 enne decide, complice la pandemia in atto, di non rivedere i suoi cari per timore di un eventuale contagio.

Solo il 19 febbraio Sara acconsente a rimettersi in macchina. In quei tre mesi ha perso 6 chili e il sonno. Appare turbata e nervosa. Inizia a parlare di dimissioni. Nel frattempo la famiglia la fa visitare dal medico di base che sul certificato scrive: ’calo ponderale significativo di natura da determinare – stress da lavoro’.

La dottoressa vuole darle 15 giorni di malattia. Sara accetta di riposare solo una settimana, – poi torna a Cles, dove abita e nel cui ospedale, nel frattempo, è stata trasferita. Il 3 marzo presenta però una lettera di recesso. “Mi sono tolta un peso“, scrive. Il giorno dopo scompare.

La famiglia non si dà pace e si chiede – riporta il Resto del Carlino –  cosa sia potuto accadere da destabilizzare così tanto una ragazza che, prima di allora, era apparsa solare e tenace e amante del suo lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza