Connect with us
Pubblicità

Dietro le quinte

Ormoni ai bambini per bloccare lo sviluppo dell’identità sessuale? Pericoloso ed antiscientifico!

Pubblicato

-


Uno degli argomenti con cui i sostenitori del ddl Zan (Pd e 5S in primis) accusano di transfobia (chiedendo perciò la galera) i sostenitori della differenza tra uomo e donna, è che sarebbe una violenza negare ad un bimbo maschio, che si sente femmina, di ricorrere alle cure ormonali ed alla transizione solamente perché “è nato senza vagina”. Si tratta di un argomento che rivela una totale inadeguatezza.

Cerchiamo di capire il perché.

Anzitutto va ricordato che per “trasformareun maschio in una femmina, sempre che ciò sia possibile, occorre un trattamento invasivo che sta incorrendo sempre più spesso nelle critiche dei medici e degli scienziati. Per questo nella gran parte dei paesi del mondo ciò non è permesso, ed anche dove invece ciò è stato possibile, si sta facendo retromarcia.

Recentemente la Svezia ha infatti deciso lo stop ai bloccanti della pubertà ai minori di 16 anni, dal momento che i trattamenti per bloccare lo sviluppo degli adolescenti sono connessi a «conseguenze avverse estese e irreversibili come malattie cardiovascolari, osteoporosi, infertilità, aumento del rischio di cancro e trombosi» (https://www.lanuovabq.it/it/la-svolta-della-svezia-stop-ai-metodi-blocca-puberta; https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/mika-e-gli-altri-giovani-svedesi-diventati-cavie-della-transizione).

In secondo luogo occorre notare come quest’idea della assoluta indistinzione tra i sessi, per cui basterebbero un po’ di ormoni (tutta la vita) e un po’ di condizionamento culturale, a mutare il maschio in femmina e viceversa, ha già avuto il suo esperimento decisivo, ed ha fallito, quando il dottor Money cercò di insegnare ad un maschietto a cui in un’operazione di circoncisione era stato tagliato, per errore, il pene, a vestirsi da donna, comportarsi da donna, per diventarlo realmente.

Il risultato fu che “il ragazzo che fu cresciuto come una ragazza” finì suicida, come avviene a quasi il 50% dei transessuali Ft e Mtf che trasformano in tutto o in parte il loro corpo (https://voce24news.it/bioetica-in-pillole-la-gerder-theory-e-una-bufala-parte-seconda-a-cura-di-giuseppina-coali/; https://www.truenumbers.it/trans-suicidio/).

Ma l’argomento decisivo, per negare la propaganda “zanista” secondo cui un maschietto sarebbe soltanto una creatura con il pene e una femminuccia soltanto una creatura con la vagina -come tali entrambi intercambiabili senza effetti collaterali- è quello che possiamo ricavare dalla medicina, dalla fisiologia, dalle neuroscienze.

Per brevità ricordiamo almeno che ognuna, dicesi ognuna!, delle nostre cellule è sessuata. Questo comporta per esempio lo sviluppo di una “medicina di genere” che riconosce che uomini e donne sono soggetti a malattie diverse e in modo diverso, per cui abbisognerebbero, in molti casi, di cure differenziate.

Ma è soprattutto il cervello ad essere o “maschile” o “femminile

E’ un dato di fatto incontrovertibile, infatti, che “le differenze tra il cervello maschile e femminile sono almeno cinque e riguardano volume, peso, struttura, composizione, funzionamento del cervello” (http://www.filosofiaescienza.it/anche-cervello-sessuato/), e sono dovute al fatto, come ricorda per esempio Michela Matteoli, Direttore dell’Istituto di Neuroscienze del CNR, Docente di Farmacologia presso Humanitas University e Responsabile del Neurocenter di Humanitas Research Hospital, che già in fase prenatale “l’ambiente ormonale prenatale contribuisce allo sviluppo delle differenze tra i due sessi”.

La differenza cerebrale e quella, connessa, ormonale, scrive la neuropsichiatra Louann Brizendine nel suo “Il cervello delle donne” (Rizzoli, 2019) sono così importanti che “i massicci effetti neurologici che gli ormoni possono provocare durante i diversi stadi della vita” influenzano “desideri, valori e il modo stesso di percepire la realtà” (vedi anche: ( https://www.youtube.com/watch?v=DKjoZ5tDEgI )

Maschi e femmine” non è dunque un’ invenzione della Bibbia, né una fissazione delle femministe come Marina Terragni, che non sopportano che i trans maschi gareggino nello sport con le donne, o che uomini maschi si dichiarino femmine per poter accedere alle “quote rose” ecc. ma un dato scientifico, biologico, genetico, ormonale, anatomico, neuroscientifico… che una legge non può negare, e che comporta, se violato, grandi sofferenze (http://www.libertaepersona.org/wordpress/2021/05/walt-heyer-da-maschio-a-femminaand-back-again/ ).

E se invece che insistere su questa strada nichilista (per cui tutto diventa liquido, anche l’identità sessuale), provassimo a dare valore e rispetto alle differenze, promuovendo una cultura dell’alleanza maschio-femmina?

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza