Connect with us
Pubblicità

Trento

«A suon di parole» sull’Autonomia: vince il liceo delle Scienze Umane don Guetti di Tione

Pubblicato

-

Una sfida «A suon di parole» sul tema dell’Autonomia, nell’anno del cinquantesimo del Secondo Statuto, tra le due classi finaliste di questo torneo dialettico inventato e coordinato dall’Iprase ormai undici anni fa: la 4 A del liceo delle Scienze Umane don Guetti di Tione, che ha vinto la gara, e la 3A del liceo “Steam International” di Rovereto.

Ma al di là delle classifiche, per quanto importanti, l’incontro – scontro (verbale, ovviamente) che si è tenuto oggi pomeriggio nell’emiciclo di piazza Dante ha avuto il grande merito di dare speranza, anzi, la certezza, che il futuro del Trentino non potrà che essere migliore.

Una speranza che il Presidente del Consiglio Walter Kaswalder, in chiusura di questa gara che ha visto, disciplinatissimi, gli studenti delle due classi sfidarsi dialetticamente (socraticamente ha ricordato il professor Paolo Sommaggio dell’Università di Trento, con Chiara Tamanini dell’Iprase, l’inventore di questa formula didattica), ha espresso affermando: “Questa sera vado a casa rincuorato perché, dopo aver sentito questi ragazzi, so che l’Autonomia è in buone mani. Non si poteva iniziare meglio di così l’anno del cinquantenario”. Una soddisfazione condivisa dal consigliere e assessore regionale, Lorenzo Ossanna.

Pubblicità
Pubblicità

Tutt’altro che facili i due temi sui quali le due classi si sono date battaglia. La classe 3 A dello “Steam” ha sfoderato il titolo: “L’Autonomia del Trentino si fonda sulle radicate competenze di autogoverno del proprio territorio”; la 4UA del Guetti su: “L’Autonomia del Trentino si fonda sulla capacità di collaborare oltre i propri confini con realtà territoriali e culturali diverse”.

Due tesi difese con abilità dagli oratori delle due squadre. Primo “assalto” quello di Michele del don Guetti che, ripercorrendo i tratti salienti della storia trentina, ha messo in evidenza che l’identità della nostra terra sta soprattutto nella secolare collaborazione tra la cultura italiana e quella tedesca.

Ne sarebbero testimonianza figure come Bernardo Clesio, Cesare Battisti, Alcide Degasperi. Benedetta dello “Steam” a ribattere che l’albero autonomista ha dato i suoi grandi frutti perché ha le radici piantate nelle, appunto, radicate competenze autonomiste. Eh no, ha contrattaccato Giulia dell’istituto di Tione, le radici sono forti sì, ma perché sono transnazionali e transregionali.

Pubblicità
Pubblicità

Un esempio? La contaminazione linguistica: in Trentino non c’è un dialetto eguale all’altro, le inflessioni sono venete a est e sud, lombarde a sud ovest. Ben quattrocento sono i termini di derivazione tedesca: prosac, putela, sgnap. Se poi andiamo in cucina troviamo i canederli, lo strudel “todeschi” o i grostoi di origine veneta. Stesso discorso per il patrimonio artistico. Insomma, Autonomia significa apertura e incontro.

Giulia (“Steam”) ha puntato il dito sull’individuo dicendo che Autonomia significa libertà come responsabilità. Una scalata verso l’autodeterminazione. E Valeria del Guetti a ribadire che la vita dei nostri istituti scientifici, a partire dall’Università, stanno a testimoniare l’importanza decisiva della collaborazione. Sì però, ha detto d’infilata Daniele dello “Steam” un’identità è fatta anche di confini che delimitano un territorio e che definiscono ciò che siamo.

Alla fase della tesi è seguita quella dell’antitesi vera e propria: quella delle controdeduzioni. I ragazzi si sono riuniti per alcuni minuti per studiare la strategia e quindi, di nuovo in aula, Davide del “Guetti” ha ribadito che la tesi dei “colleghi” oratori dello “Steam” è debole perché, lo ha dimostrato e dimostra il contatto con le popolazioni sudtirolesi, non c’è Autonomia senza collaborazione. Un confronto tra culture che ha portato anche ottimi frutti economici visto che il Trentino, nel dopoguerra, è passato da terra sottosviluppata a terra con i più alti standard europei.

E Riccardo dello “Steam”: no, la collaborazione è l’effetto dell’Autonomia non la causa. Invece, ha aggiunto Cristina delle Scienze Umane di Tione, è stata la capacità di dialogo con lo Stato e con la Ue ad aver determinato la crescita. Infine, le ultime “bordate” dialettiche sono state quelle di Sofia dello “Steam” la quale ha ribadito che la nostre istituzioni autonome sono merito della nostra tradizione e delle competenze di autogoverno; e quelle di Sara che ha difeso i colori del Guetti affermando che se non ci fossero stati i rapporti col mondo tedesco e con il resto d’Italia il Trentino non sarebbe quello che è.

Un confronto, quello che si è tenuto nell’emiciclo consiliare, bello, vivace. Come ha ricordato il direttore del Museo Storico che è andato a toccare le basi “costituenti” della nostra Autonomia. Autonomia che va studiata perché grazie a questa conquista il Trentino è passato dalla povertà al benessere. Basti solo pensare che solo nel 1971, all’alba del Secondo Statuto, l’emigrazione ha invertito la rotta.

Autonomia, ha ricordato il Presidente della Giunta chiudendo il pomeriggio di scuola (di vera e propria maieutica socratica, ha ricordato il prof. Sommaggio) che nella crisi del Covid ha sofferto perché in nome dell’emergenza lo Stato ha invaso spazi ormai tradizionalmente assegnati al nostro autogoverno, come quello della scuola.

Difficile il compito della Giuria che, come detto, ha assegnato la vittoria al Don Guetti con 147 punti contro i 124 del liceo roveretano.

Un premio è stato assegnato anche ai migliori oratori: Giulia Carella e Cristina Colizzolli del “Guetti” e Giulia Zucchelli dello “Steam”. Premiati dal presidente dell’Iprase Renato Troncon i rappresentanti di un gruppo di studenti del Sophie Sholl per la competizione in inglese e del Rosmini di Rovereto per quella in tedesco.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza