Connect with us
Pubblicità

Trento

Ieri i funerali di Ernesto Tonina, una vita per lo sport e per i giovani. Il commosso ricordo di Franco Panizza

Pubblicato

-

Si sono svolti ieri presso il cimitero di Vigolo Baselga i funerali di Ernesto Tonina, fondatore e presidente dello storico Gruppo sportivo Trilacum, scomparso giovedì scorso a 95 anni d’età

Il cimitero non è riuscito a contenere tutte le persone che volevano partecipare alla cerimonia dell’ultimo saluto all’uomo che ha dato tanto alla comunità trentina e che non era solo il «presidentissimo» della Trilacum ma anche la memoria storica e uno dei più importanti punti di riferimento sociali del Trentino.

Fra i tanti messaggi di cordoglio anche il ricordo dell’ex senatore Franco Panizza.

Pubblicità
Pubblicità

IL RICORDO DI FRANCO PANIZZA – «Non avrei mai pensato che un giorno mi potesse arrivare la notizia che il nostro caro Ernesto se ne era andato. Ogni volta che lo incontravo alle tante manifestazioni a cui mi invitava (e alle quali si arrabbiava se le Istituzioni non partecipavano) lo vedevo sempre più caricato e, purtroppo, anche sempre più stanco, ma non per le fatiche del suo impegno, bensì per l’accanimento, per tutti inconcepibile, di una burocrazia ottusa.

Ernesto era molto di più di un dirigente sportivo. Il “presidentissimo” del Trilacum era l’esempio di un uomo deciso, pragmatico, schietto. Sempre educato quando doveva chiedere, ma altrettanto deciso perché sapeva di chiedeva per gli altri, per i bambini e i ragazzi affinché potessero godere dell’opportunità di fare sport e vivere in una società sana, che li accoglieva, li faceva sentire importanti e li aiutava a crescere bene con le loro famiglie.

Ernesto dimostrava una generosità senza limiti verso chi aveva bisogno o rimaneva indietro, ma un rifiuto altrettanto netto verso l’arroganza di chi non voleva capire, chi metteva pali tra le ruote, verso l’insensibilità e chi faceva finta di non vedere.

Pubblicità
Pubblicità

Ernesto le sue responsabilità se le prendeva tutte; era rispettoso delle Istituzioni, ma quando era utile alla causa non te le mandava a dire. E dai politici pretendeva rispetto e il mantenimento della parola data.

Per Ernesto contavano i fatti, non le belle parole e gli elogi di cui non sentiva il bisogno. Nei tanti incontri avuti, mai una volta mi ha chiesto un riconoscimento per sé; lui chiedeva solo per il suo Trilacum, per i suoi atleti, per lo sport.

Nella sua Società hanno militato tantissimi atleti e si sono formati campioni eccellenti. Ma il Trilacum vinceva sempre per il numero dei partecipanti, di tutte le età, che riusciva a far gareggiare, perché per lui a contare non erano tanto le medaglie, ma l’esser riuscito a coinvolgere quanti più atleti possibile. E sul palco li faceva salire tutti, soprattutto i bambini che erano la sua vera carica motivatrice.

Ora Ernesto non è più materialmente fra noi, ma il suo sorriso divertito e a volte simpaticamente canzonatorio, le sue battute spontanee, rimarranno sempre nel ricordo riconoscente mio e di tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarne le doti umane.

E a ricordarcelo per sempre resteranno i suoi ragazzi, quelli di adesso e quelli cresciuti e diventati campioni sportivi, che al suo ultimo saluto ne hanno tratteggiato la figura con la voce piena di commozione.

E rimarranno soprattutto le sue opere, in particolare quel Centro Trilacum bellissimo e dotato di tutto che oggi, per un accanimento inaudito, è chiuso privando i ragazzi della possibilità di praticare lo sport nella struttura costruita con mille sacrifici. Perché per Ernesto, le persone si misuravano dai fatti; di “ciacere” erano già troppo piene le fosse.

Infine, non voglio dimenticare la sua straordinaria famiglia. Ernesto non avrebbe mai potuto essere quello che era e non sarebbe riuscito a portare a termine progetti straordinari se non avesse avuto tutta la sua famiglia alle spalle. Dalla moglie, ai figli, al genero, alla nuora e ai nipoti, li sapeva coinvolgere tutti.

E tutti dovevano seguirlo, perchè quando sapeva di essere nel giusto nessuno lo fermava. Ai suoi carissimi Diego, Annamaria, Lucio, Armando, Gianna, ai suoi adorati nipoti, siamo tutti vicini in questi momenti, nella certezza che a consolarli rimarrà per sempre lo straordinario esempio di dedizione generosa e disinteressata che ha lasciato a loro, ma anche a noi e a tutta la comunità sportiva del Trentino che l’ha conosciuto ed apprezzato e che l’ha salutato, commossa e riconoscente, al cimitero di Vigolo Baselga.

Grazie Ernesto per ciò che hai fatto e ci hai trasmesso. Da lassù continua a seguirci e a controllarci con i tuoi preziosi consigli e, quando servirà, con i tuoi simpatici rimproveri».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento29 minuti fa

Loredana Ciccantelli, Confapi Trentino: «Il Trentino ha dimostrato di avere un piano di azione concreto per quanto riguarda l’accoglienza turistica»

Riflessioni fra Cronaca e Storia2 ore fa

Filosofia politica. Verità o autorità? Da dove origina la legge?

Telescopio Universitario2 ore fa

Amministrazione condivisa: verso un “Recovery Plan civico”. Convegno giovedì 20 a Giurisprudenza

Alto Garda e Ledro2 ore fa

La mostra ufficiale del Museo di Auschwitz-Birkenau a Riva del Garda

Arte e Cultura2 ore fa

Living Memory, la forza dell’impegno. In programma teatro, musica e testimonianze

Bolzano2 ore fa

Tentò di uccidere l’ex a Bronzolo: pena ridotta in appello per un nigeriano

Arte e Cultura2 ore fa

A Nogaredo presentato il volume “Capolavori” della Regione

Giudicarie e Rendena2 ore fa

Porte di Rendena: il Piedibus è già un successo

Bolzano3 ore fa

Rapina impropria, danneggiamento e aggressione alla Polizia: coppia di marocchini finisce in manette

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Uccisione cane da parte dei lupi: l’uomo è rimasto accerchiato in balia dei lupi per 30 minuti

Trento3 ore fa

Omicron: nel 53% dei casi il primo sintomo è il mal di gola. Ecco i nuovi sintomi

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Altri 209 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Escono di strada e finiscono in un dirupo in val di Rabbi, 3 persone illese

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Liceo Russell, una scuola con lo sguardo sempre più europeo

Rovereto e Vallagarina16 ore fa

Era scomparso a Lavarone, ritrovato incolume dal soccorso alpino 79 enne

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza