Connect with us
Pubblicità

Trento

Orecchie pronte ad ascoltare nuove idee

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Declino. Una storia italiana” è il saggio di Andrea Capussela che offre una interpretazione originale di quelli che sono i principali problemi del nostro Paese, a partire dalla crisi economica per giungere ai difetti di tutto il sistema politico.

Un libro edito da Einaudi, che spiega come mai ci troviamo in una situazione diristagno della produttività”, soprattutto quella “che riflette l’innovazione tecnologica e organizzativa”. Ne ha parlato l’autore, insieme a Magda Bianco, che guida il Dipartimento Tutela della clientela ed educazione finanziaria in Banca d’Italia nell’incontro coordinato dalla giornalista Tonia Mastrobuoni.

Andrea Capussela è professore universitario ma ha lavorato nella diplomazia economica internazionale per conto dell’Unione Europea con incarichi di vertice in Kosovo – e su quell’esperienza ha scritto un saggio – e in Moldavia, due difficili teatri del mondo. Ancora più complesso è lo scenario del nostro Paese: che vanta un passato glorioso, ma non sempre limpido e un difficilissimo presente sempre a rischio “declino”. Questo perché l’Italia è vittima di una “malattia cronica” che dura da un quarto di secolo. Ma per quale motivo l’Italia si è ammalata?

Pubblicità
Pubblicità

«Il Paese è in declino perché è organizzato in modo iniquo e inefficiente. Le rendite di pochi comprimono le opportunità di molti, e sono protette dalla tensione tra la razionalità individuale e l’interesse collettivo» – ha spiegato Capussela – «Le dinamiche economiche di lungo periodo si legano a tutta la storia politica del Paese e io ho cercato di offrire un’interpretazione complessiva. Le difficoltà italiane non sono il ‘semplice’ risultato di una congiuntura economica sfavorevole, quanto piuttosto il frutto di profonde inadeguatezze strutturali, peraltro a beneficio di specifiche élite».

Le radici del declino, pertanto, sarebbero da identificare nelle istituzioni economiche e politiche ‘estrattive’ (piuttosto che ‘inclusive’) e nell’ordine sociale, tipicamente chiuso, che sorregge la società italiana. A ciò si aggiunge il cambiamento strutturale nell’economia internazionale, l’avvento dell’Euro, la globalizzazione, l’avvento di nuove tecnologie. Tutti elementi che hanno impostato l’equilibrio dell’economia italiana verso il basso, ma senza visione di prospettiva.  Questo tempo che stiamo vivendo, però, potrebbe essere diverso?

Secondo Magda Bianco «oggi potrebbe essere diverso perché c’è un contesto nuovo e differente rispetto a prima, che lo rende possibile. Questa crisi potrebbe trasformarsi davvero in opportunità, anche attraverso l’utilizzo saggio dei fondi europei. A patto, però, che nelle riforme strutturali tutti i passaggi siano rispettati. Scrivere le regole non basta, ma se si scrivono male le cose sicuramente peggiorano».

Pubblicità
Pubblicità

Una visione, questa, condivisa anche da Capussela, che ha sottolineato l’effetto devastante di questa pandemia sul Pil italiano, che in assoluto è quello che è crollato di più rispetto alla media europea.  Da questi colpi, però, derivano anche scossoni per l’economia che contribuiscono a una forte spinta al miglioramento Una riscossa civile e cittadini più esigenti, rispetto al passato, soprattutto nei confronti di una classe dirigente e politica.

Ecco perché «Oggi servono orecchie pronte ad ascoltare nuove idee». Il vuoto della politica e la volatilità elettorale lasciano infatti lo spazio per un moderato ottimismo verso il futuro, per uscire dall’Italia in declino da ormai troppo tempo e ricostruire fiducia.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra3 minuti fa

Marmolada: slavine e valanghe ci sono da sempre, ma serve prudenza

Io la penso così…8 minuti fa

Attenzione alle persone «tossiche» e ai vampiri energetici

Politica20 minuti fa

Manovra di Bilancio: le minoranze depositano circa 5.500 emendamenti

Trento1 ora fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento1 ora fa

Slot machine: il consiglio di Stato sospende l’ordine di rimozione

Trento1 ora fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare1 ora fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero2 ore fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia2 ore fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento3 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento13 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento13 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento14 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare15 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza