Connect with us
Pubblicità

Trento

Lezioni in presenza, digitale, relazioni: la scuola riparte dalla pandemia

Pubblicato

-

La scuola, le ferite che ha subito per la pandemia, accanto agli elementi positivi che possono favorirne la rinascita. Opportunità da cogliere per proseguire nella trasformazione in corso che non è solo tecnologica, ma investe gli aspetti innovativi, mantenendo centrale l’aspetto relazionale e il “buonumore” degli studenti che è il terreno fertile per l’apprendimento.

Guarda al futuro il dibattito avviato da “La scuola interrotta”, la tavola rotonda del Festival dell’economia in Sala Depero dedicata all’impatto dell’emergenza Covid sul mondo dell’istruzione. Se una delle proposte per recuperare il gap prodotto dal lockdown e in parte attenuato dalla didattica a distanza è aprire gli istituti anche al pomeriggio – come propongono Andrea Gavosto, economista e direttore della Fonda­zione Giovanni Agnelli e la dirigente scolastica dell’ITT Buonarroti di Trento Laura Toller, Elia Bombardelli, docente e youtuber e Katharina Werner, economista presso l’ifo-Center for the economics of education di Monaco di Baviera, si concentrano sull’avanzamento delle nuove tecnologie. Si potrà affermare un sistema duale, blended, fatto di lezioni in presenza e digitale che si migliorano a vicenda, a patto che nessuno rimanga escluso.

Come ha influito la didattica a distanza sulla performance degli studenti italiani?”. È la domanda iniziale di Massimo Mazzalai, giornalista Rai e moderatore dell’incontro. Una domanda semplice che richiede una risposta complessa, come la definisce. Gavosto precisa che la perdita è stata enorme: “L’Italia è uno dei Paesi che ha avuto le chiusure più lunghe in Europa, si sono perse 37 settimane di scuola a partire da marzo 2020”.

Pubblicità
Pubblicità

Aiutandosi con gli studi in altri Paesi europei, come quello molto approfondito nei Paesi Bassi, che ha certificato “una perdita di circa il 20% delle competenze, un anno perso”, l’economista traccia un bilancio a livello economico. “Ciascun ragazzo rischia di perdere l’equivalente circa 2.000 euro in termini di guadagni da futuri posti di lavoro. Moltiplicati per 6,5 milioni di studenti significano circa il 20% del Pil nazionale”, aggiunge.

L’impatto c’è stato, ma contiene anche fattori di spinta verso il futuro, argomenta Toller. “Non c’è dubbio che la pandemia ha causato sul sistema scuola nel suo complesso un vero e proprio terremoto, che ha scosso ciò che c’era prima del gennaio 2020. Nel contempo si sono viste crollare le rigidità di un modello di scuola che spero andremo a ricostruire in maniera innovativa e diversa. Per la prima volta dal dopoguerra si aprono opportunità straordinarie per il mondo della scuola, mi auguro vengano colte”.

La scuola a distanza, su cui si è puntato il dito, è un mezzo che è stato utile per attenuare la perdita educativa. In futuro cosa rimarrà? “Siamo passati a parlare è l’insegnante delle superiori Bombardelli, che racconta di aver iniziato con le lezioni su YouTube nel 2012, “in tempi non sospetti – dalla situazione pre-pandemia in cui il digitale aveva una bassa permeazione nelle scuole, e poi siamo passati ad un eccesso inverso. Spero che nel futuro ci sia più presenza e più digitale, usando questo come supporto strategico per quello che si fa in aula. L’approccio vincente è blended, le lezioni in presenza per le cose ciò che viene meglio in presenza, la modalità a distanza per rafforzare o accompagnare”.

Pubblicità
Pubblicità

Werner, che ha studiato l’impatto della dad sugli studenti in Germania, si focalizza sul tema delle disparità: “I ragazzi che avevano un basso rendimento dopo avevano ancora più problemi nello studiare da soli, mentre altri ragazzi imparavano bene a casa. C’è una disparità. Tornando a scuola bisognerà cercare di ridurre questa disuguaglianza”.

La domanda finale è cosa fare ora. Aprire le scuole al pomeriggio, puntare sul tempo pieno, sulle attività progettuali e sui laboratori, anche per rafforzare l’aspetto relazionale che si è indebolito per le chiusure: è quanto propongono Gavosto e Toller. Bombardelli ricordal’enorme salto in avanti nell’uso delle tecnologie, ad esempio per le piattaforme per la didattica e i colloqui online che non richiedono più ai genitori di assentarsi dal lavoro”. “Possiamo ragionare non solo su come insegniamo ma su cosa insegniamocontinua -. Facciamo entrare altre cose nelle scuole, l’educazione finanziaria, le criptovalute”.

Werner suggerisce disfruttare il potenziamento tecnologico, isolando gli elementi positivi da quelli negativi, senza lasciare soli tanti genitori”. 

C’è tempo per un richiamo unanime sull’importanza degli investimenti, in formazione dei docenti, strutture, dotazioni, collegandosi al Next Generation Eu. “Investire nella scuola è più che investire in bancarisponde Gavosto a Mazzalai. “L’investimento in istruzione è il migliore che si possa fare per le generazioni future. Le priorità fissate sono positive, vedremo”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza