Connect with us
Pubblicità

Trento

Scuole dell’infanzia aperte in luglio? Un mix di attività educativa e gioco per tener conto del periodo estivo

Pubblicato

-


​​​In luglio nelle scuole dell’infanzia del Trentino si “terrà conto delle specifiche esigenze dei bambini conciliando l’attività educativa con percorsi e proposte diversificate e adeguate al periodo estivo”.

Sarà insomma un mix di attività educativo-didattica e gioco a caratterizzare il servizio che le scuole dell’infanzia del Trentino offriranno ai bambini iscritti nel periodo “aggiuntivo” in programma dall’1 al 31 luglio.

Risponde con questa anticipazione l’assessore all’istruzione e alla cultura Mirko Bisesti all’interrogazione 2445 presentata due mesi fa da Lucia Coppola (Misto – Europa Verde) per chiedere alla Giunta provinciale di non tenere aperte, come po ha invece deciso, le scuole dell’infanzia anche nel mese di luglio (di norma chiudono il 30 giugno), valorizzando e sostenendo piuttosto i servizi di conciliazioni offerti ai bambini e alle famiglie da cooperative e associazioni nel corso dell’estate.

Pubblicità
Pubblicità

Durante l’anno molte sezioni sono state chiuse e alcune sono ancora ​in quarantena – “Anche per l’anno scolastico in corso – scrive Bisesti per motivare la scelta –, considerato il perdurare dell’emergenza sanitaria, la Giunta provinciale, con propria deliberazione n. 788 del 14 maggio u.s., tenuto conto delle difficoltà emerse durante l’anno in cui molte sezioni delle scuole dell’infanzia sono state e sono attualmente in quarantena, della intervenuta chiusura del servizio per la gran parte dei bambini durante il periodo di zona rossa, che hanno impedito la frequenza in continuità della scuola, generando per i bambini una limitata continuità dei percorsi educativi e dei percorsi relazionali, nonché della necessità di rispondere al bisogno delle famiglie interessate, ha valutato opportuno di disporre un’estensione del vigente calendario scolastico con un prolungamento del servizio offerto nelle scuole dell’infanzia”.

Il mese in più: un’occasione di crescita per i bambini e un supporto alle famiglie – L’assessore prosegue ricordando il significativo numero di bambini iscritti dalle famiglie al servizio delle scuole dell’infanzia per il prossimo luglio: 7313 pari al 50,6% del totale dei frequentanti ad oggi. E sottolinea: “La possibilità offerta ai bambini e alle famiglie consente la continuità di percorsi didattici, educativi e relazionali dei bambini che si ritiene necessario rafforzare quali strumenti importanti di crescita e supporto in questo particolare momento segnato dalla situazione epidemiologica e dalle conseguenti limitazioni. L’intervento si valuta inoltre positivo anche nell’ottica del supporto alle famiglie attraverso l’estensione di un servizio educativo già conosciuto e presente capillarmente sul territorio, garantendo inoltre alle famiglie con più bambini che frequentano contemporaneamente sia servizi educativi che scolastici la continuità dell’offerta educativa, che in varie realtà territoriali è svolta tra l’altro in edifici condivisi o in prossimità”.

Bisesti: la scuola dell’infanzia non è un servizio di custodia estiva e assistenziale – Bisesti condivide con Coppola il valore della scuola dell’infanzia, “che si configura come un servizio scolastico e non di custodia estiva e assistenziale”, come evidenzia la normativa di settore (la legge provinciale 13 del 1977). Si tratta – ribadisce – di un servizio di qualità, diffuso sull’intero territorio e fornito in maniera generalizzata ai bambini nella fascia di età dai 3 ai 6 anni” .

Pubblicità
Pubblicità

Cosa dice la legge provinciale – L’assessore cita a sostegno di questa considerazione l’articolo 3 della legge, nel quale è sancito che la scuola dell’infanzia “si propone come finalità il pieno sviluppo della personalità del bambino e la sua socializzazione attraverso la sua educazione integrale e opera nel rispetto del primario dovere diritto dei genitori di istruire ed educare i figli. La scuola dell’infanzia, offrendo una effettiva eguaglianza di opportunità educative, tende a superare i condizionamenti sociali, culturali ed ambientali per assicurare ad ognuno una concreta realizzazione del diritto allo studio. La scuola dell’infanzia promuove in particolare l’acquisizione di un comune livello culturale di base che superi concretamente ogni tipo di discriminazione anche come armonica preparazione alla frequenza della scuola dell’obbligo. La scuola dell’infanzia persegue le finalità previste dai commi precedenti con la partecipazione delle comunità locali e in stretta collaborazione con la famiglia.”

I servizi ludico-ricreativi di conciliazione sono importanti per le famiglie – In ogni caso Bisesti precisa di non voler per questo sottovalutare l’importanza dell’attività erogata invece dai servizi ludico-ricreativi nel periodo estivo. Anzi – conclude – questa attività “offre ai bambini ed ai ragazzi un’ampia varietà di proposte che rappresentano per le famiglie un valido sostegno per la conciliazione delle esigenze lavorative e familiari”. E condivide con Coppola il giudizio sulla “funzionalità rappresentata dall’offerta di servizi conciliativi sul territorio e sulla loro capacità di rispondere ai bisogni delle famiglie”.​

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza