Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Asuc, domani si vota a Fondo e Castelfondo

Pubblicato

-

foto trentino.com

Domani, domenica 30 maggio, appuntamento importante per i cittadini di Fondo e di Castelfondo, oggi frazioni del giovane Comune di Borgo d’Anaunia.

È in programma infatti il referendum per la costituzione delle A.S.U.C. ( Amministrazione separata degli Usi Civici) dei due centri dell’Alta Valle di Non.

Un momento di democrazia e partecipazione che assume un valore particolare perché in un certo senso completa e accompagna il processo di avvio e crescita del nuovo Comune.

Pubblicità
Pubblicità

«Mi sono avvicinato al mondo delle A.S.U.C. nel 2012 quando, in occasione di una trasferta in Austria del Corpo Bandistico di Fondo del quale sono componente, ho avuto modo di dialogare con Alberto Chini, allora presidente dell’A.S.U.C. di Segno e figura di spicco nel mondo delle A.S.U.C. trentine – afferma Paolo Bertagnolli, che parla a nome del Comitato Promotore di Fondo –. Un interesse che ho mantenuto vivo e che mi ha spinto a impegnarmi in un progetto concreto dopo la fusione dei Comuni di Fondo, Castelfondo e Malosco nel nuovo Comune di Borgo d’Anaunia».

Come si pone la nascita delle A.S.U.C. rispetto al percorso di crescita del nuovo Comune? «Tutti noi siamo consapevoli dell’importanza del percorso di fusione e siamo convinti sia un ottimo investimento per il futuro, ma al contempo pensiamo che le A.S.U.C. siano supporto ed elemento fondamentale proprio in questo processo».

«Ciò sotto due punti di vista: il mantenimento di un momento di partecipazione all’interno delle frazioni che è palestra per la futura classe dirigente e soprattutto stimolo al rafforzamento dell’identità in un’ottica di apertura e di confronto, e in secondo luogo come sgravio di impegno agli amministratori già fortemente impegnati nella difficile e complessa fase di costruzione del nuovo Comune».

Pubblicità
Pubblicità

Assumersi nuove responsabilità è garanzia di attenta amministrazione di un consistente patrimonio: 1.977 ettari di Castelfondo con una ripresa annua di 2.500 m3; 1.710 ettari di Fondo con una ripresa annua di 3.500 m3; 500 ettari a Malosco con una ripresa annua di 1.000 m3.

Nei nuovi comitati, dunque, i cittadini di ciascuna frazione potranno mettere a disposizione il patrimonio di conoscenza del territorio e di capacità gestionale in un rapporto di stretta a costruttiva collaborazione con l’amministrazione comunale per garantire un gestione mirata ed efficace.

«Non dobbiamo dimenticare – continua Bertagnolli – che Fondo possiede anche una malga, che permette di monticare circa 30 capi da latte e 40 manzette, e una ex malga, la Manzara (oggi adibita e attrezzata per campeggi). Inoltre, sul territorio della collettività di Fondo, è presente una cava di sabbia, dove negli scorsi anni è stato utilizzato un primo lotto, un secondo è in coltivazione e un terzo lotto è ancora da valorizzare».

Si tratta di un patrimonio che si estende su un’area posta per due terzi lungo il confine fra la Provincia di Trento e la vicina Provincia di Bolzano. Un territorio montano di elevato pregio, per lo più pianeggiante. Quasi un museo a cielo aperto.

«È stata, la nostra, un’iniziativa condotta con impegno, basata sul confronto franco e aperto con i cittadini e i membri del Comitato – conclude Bertagnolli –. Un processo nato già nella primavera scorsa che ha visto anche un importante e utile confronto con l’esperienza dell’A.S.U.C. di Coredo, raccontata dal presidente Mauro Erlicher, che ha saputo rispondere alle nostre numerose domande e curiosità».

«Non è stato certo facile, nelle prime fasi, trasmettere ai concittadini l’importanza strategica di questo progetto. Ma nei mesi autunnali, grazie al lavoro svolto, la curiosità e l’attenzione sono cresciute e questo ci ha consentito di raggiungere il numero firme necessarie per la richiesta del referendum».

L’8 novembre 2020 si sarebbe dovuto celebrare una sorta di “Election Day” anche per le A.S.U.C. di Castelfondo, Tuenno e Cloz; tutto era pronto e allestito in conformità alle norme anti Covid-19. Poi però, purtroppo, le ordinanze del presidente della Provincia e i vari Dpcm hanno sospeso tutto.

Ora è tempo di rinascere ed è fortemente significativo che questa ripartenza a Fondo e Castelfondo coincida con un giorno importante che può essere un ulteriore tassello per salvaguardare l’Autonomia; un autonomia capace di guardare al futuro tenendo salde le radici sulle identità sociali, ambientali e culturali delle comunità.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Riflessioni fra Cronaca e Storia57 minuti fa

Filosofia politica. Verità o autorità? Da dove origina la legge?

Telescopio Universitario1 ora fa

Amministrazione condivisa: verso un “Recovery Plan civico”. Convegno giovedì 20 a Giurisprudenza

Alto Garda e Ledro1 ora fa

La mostra ufficiale del Museo di Auschwitz-Birkenau a Riva del Garda

Arte e Cultura1 ora fa

Living Memory, la forza dell’impegno. In programma teatro, musica e testimonianze

Bolzano1 ora fa

Tentò di uccidere l’ex a Bronzolo: pena ridotta in appello per un nigeriano

Arte e Cultura1 ora fa

A Nogaredo presentato il volume “Capolavori” della Regione

Giudicarie e Rendena1 ora fa

Porte di Rendena: il Piedibus è già un successo

Bolzano2 ore fa

Rapina impropria, danneggiamento e aggressione alla Polizia: coppia di marocchini finisce in manette

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Uccisione cane da parte dei lupi: l’uomo è rimasto accerchiato in balia dei lupi per 30 minuti

Trento2 ore fa

Omicron: nel 53% dei casi il primo sintomo è il mal di gola. Ecco i nuovi sintomi

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Altri 209 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Escono di strada e finiscono in un dirupo in val di Rabbi, 3 persone illese

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Liceo Russell, una scuola con lo sguardo sempre più europeo

Rovereto e Vallagarina15 ore fa

Era scomparso a Lavarone, ritrovato incolume dal soccorso alpino 79 enne

Italia ed estero16 ore fa

Disabile sulla sedia a rotelle rapinato da due marocchini – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza