Connect with us
Pubblicità

Trento

Dopo le lettere di avvertimento dell’Apss 500 sanitari trentini prenotano il vaccino

Pubblicato

-

La giornata del Consiglio si è aperta con la comunicazione sulla situazione Covid dell’assessora Segnana.

Situazione che conferma il miglioramento del quadro epidemiologico: Il Trentino, secondo il report settimanale, ha un Rt medio a 14 giorni dello 0,91 e un incidenza di 90 malati ogni 100 mila abitanti.

Il Tasso di occupazione dei posti letto totali di area medica per i pazienti Covid è pari al 13%, quello delle terapie intensive al 19 % . Ben al di sotto della percentuale di attenzione. 

Pubblicità
Pubblicità

L’assessora su precisa richiesta del Consigliere Ugo Rossi (Azione) è tornata sul tema delle seconde dosi a 42 giorni. «Un problema che tocca soprattutto ai cittadini fragili che in alcuni casi si sono visti fissare la seconda dose anche al 43 esimo giorno» – ha detto Rossi

Nel merito l’assessora Stefania Segnana ha replicato che i 42 giorni tra prima e seconda dose hanno permesso di vaccinare ben 33 mila persone.

E’ stata una scelta coraggiosa e impopolare, ha detto, ma dal punto di vista sanitario è stata una scelta giusta. Con gli over 40 si è rallentato il ritmo delle vaccinazione, ma si deve continuare a puntate agli over 60 per evitare ricadute sugli ospedali.

Pubblicità
Pubblicità

Il Trentino – ha continuato  Segnana – ha somministrato il 91,5% delle dosi consegnate e con un po’ di dosi da parte di AstraZeneca si potrà affrontare il rischio di non averne per il richiamo.

Sull’argomento Coppola aveva presentato anche una risoluzione che è stata bocciata con 19 no e 12. Lucia Coppola chiedeva di ridurre i tempi tra le due dosi di vaccino Pfizer. Risoluzione che è stata appoggiata anche da Rossi il quale ha ribadito che la rigidità sui 42 giorni non ha senso, anche perché, con 38 o 35 giorni, si sarebbe arrivati comunque ad un alto numero di prime dosi.

Sulle vaccinazioni per i giovani, ha detto rispondendo a Lucia Coppola, non ci sono dosi disponibili. Sul tema dei sanitari non vaccinati ha affermato che sono 500 quelli che si sono prenotati dopo aver ricevuto le lettere dall’Apss.

Il drive throug di San Vincenzo dipende dalla richiesta di ottimizzazione degli spazi in vista del ritorno alla normalità degli ospedali. Sui senza dimora, ha risposto che alcuni sono stati vaccintati, mentre sulle classi in quarantena si porterà la questione all’attenzione dell’Apps per verificare la possibilità di tornare ai due positivi per classe.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza